Coppa d’Africa: Burkina Faso-Tunisia e Senegal-Camerun (sabato)

I pronostici sulle partite della Coppa d'Africa 2017
I pronostici sulle partite della Coppa d'Africa 2017

Prendono il via i quarti di finale della Coppa d’Africa 2017: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per le due partite in programma sabato.

BURKINA FASO – TUNISIA | sabato ore 17:00

Burkina Faso e Tunisia sono due delle principali sorprese di questa edizione della Coppa d’Africa. Il Burkina Faso non solo ha passato il girone eliminando il Gabon padrone di casa, lo ha fatto anche come primo in classifica e con pieno merito per quanto visto in campo. La Tunisia dopo avere iniziato male il torneo con una sconfitta contro il fortissimo Senegal – in cui ha comunque giocato bene, costruendo un buon numero di gol – ha vinto le restanti due partite contro Algeria e Zimbabwe. Quella della Tunisia è stata una qualificazione a sorpresa perché le due principali nazionali candidate al passaggio del turno erano Senegal e Algeria.

Il Burkina Faso, che è stato finalista a sorpresa nell’edizione del 2013, ha messo in mostra una buona solidità difensiva, del resto i calciatori che giocano bene in fase di non possesso palla non mancano: i centrali Bakary Kone (Malaga, ex Lione) e Yago (Tolosa) hanno un’ottima intesa, inoltre possono contare sulla copertura a centrocampo del mediano Kaborè (Krasnodar, ex Marsiglia). Sulla trequarti c’è Alain Traorè (Kayserispor) – uno dei calciatori di maggiore esperienza – e in attacco il monumentale Bancè, alto 192 centimetri, con un passato in Bundesliga. Il calciatore di maggiore talento è Bertrand Traoré che dopo l’ottimo girone d’andata giocato in Eredivisie con l’Ajax ha fatto vedere qualche bella giocata in particolare nell’ultima partita contro la Guinea Bissau in cui è andato pure in gol. Per il Burkina Faso è stato un peccato l’infortunio di Pitroipa, calciatore velocissimo e molto abile nelle ripartenze.

La Tunisia rispetto al Burkina Faso sembra avere qualcosa in più sul piano dell’organizzazione tattica. La partita giocata contro l’Algeria è stata esemplare, e in difesa c’è un leader come Abdennour che in partite di questo tipo può essere decisivo nel mantenere alta la concentrazione anche dei compagni grazie al suo carisma.

Per questo motivo la nazionale allenata dall’esperto commissario tecnico Henry Kasperczak, settantenne, punterà tutto su difesa e contropiede confidando nel recupero dall’infortunio del portiere titolare Aymen Mathlouthi che è stato il migliore in campo contro l’Algeria. In difesa insieme ad Abdennour giocheranno altri due difensori centrali molto validi, in particolare Ben Youssef del Caen. A guidare le ripartenze saranno il fantasista del Sunderland Khazri, calciatore che se in giornata sa essere inarrestabile, e Youssef Msakni che contro lo Zimbabwe ha mostrato tutto il suo talento. Al suo fianco in attacco dopo il gol nell’ultima partita dovrebbe essere confermato Yassine Khenissi.

Sarà una partita molto equilibrata con tutte e due le squadre impegnate prima di tutto a difendere, sperando di colpire in contropiede. Nessuna delle due azzarderà a livello tattico, e dovrebbero giocare entrambe col baricentro molto basso. Trattandosi anche di una partita a eliminazione diretta è difficile aspettarsi un alto numero di gol: l’under 2.5 è il pronostico di base, con la Tunisia che parte leggermente favorita per il suo maggiore rigore tattico rispetto agli avversari.

Probabili formazioni
BURKINA FASO: Koffi, Malo, Dayo, Bakary Konè, Yago, Guira, Kabore, Bertrand Traorè, Alain Traore, Nakoulma, Bancè.
TUNISIA: Mathlouthi, Naguez, Abdennour, Ben Youssef, Maâloul, Ben Amor, Khazri, Sassi, Msakni, Sliti, Khenissi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 2.5 (1.47, Bet365)
0-0 PRIMO TEMPO (2.50, Bet365)
X2 (1.36, Bet365)




SENEGAL – CAMERUN | sabato ore 20:00

Il Senegal ha rispettato finora i pronostici che la vedono come una delle principali candidate alla vittoria finale, qualificandosi come prima in un gruppo tostissimo con Tunisia e Algeria. Già prima dell’inizio della Coppa d’Africa qui sul Veggente avevamo indicato il Senegal come una delle maggiori pretendenti alla vittoria finale perché è una squadra equilibrata che ha dei punti di forza in tutti i reparti: in difesa c’è Koulibaly del Napoli, in attacco Saido Manè del Liverpool, Keita Baldè della Lazio e Mame Biram Diouf dello Stoke (che si gioca il posto con Moussa Sow del Fenerbahce), molto forte anche il centrocampo che può contare sul roccioso Cheikhou Kouyaté del West Ham e su Idrissa Gueye dell’Everton, recupera palloni che ha giocato un ottimo girone di andata in Premier League.

Il Senegal rispetto al Camerun – che per qualificarsi ha dovuto aspettare fino ai minuti di recupero dell’ultima partita contro il Gabon, in cui tra l’altro gli avversari hanno preso un palo e il portiere Ondoa ha poi compiuto un miracolo sulla ribattuta – si è qualificato già dopo le prime due partite e contro l’Algeria il commissario tecnico Cissé ha potuto lasciare a riposo parecchi titolari, tra cui Gassama, Koulibaly, Kouyaté, Saivet e Keita. Il Senegal potrebbe arrivare più fresco rispetto al Camerun alla partita e potrebbe anche per questo motivo fare valere la sua maggiore qualità rispetto agli avversari che, non va dimenticato, si sono presentati a questo torneo con una formazione ridotta per via dei rifiuti di Onana (Ajax), Assembe (Nancy), Nyom (West Bromwich), Puondjé (Bordeaux), Anguissa (Marsiglia), Amadou (Lille), Matip (Liverpool) e Choupo-Moting (Schalke 04).

Rispetto alle nazionali del recente passato, questa quanto meno ha mostrato maggiore carattere e più voglia di affermarsi, avere eliminato la nazionale padrona di casa è un altro merito che non va sottovalutato. Il Senegal parte però favorito, anche per la sua maggiore organizzazione a livello tattico rispetto a un Camerun che il commissario tecnico Broos sta mandando in campo con una tattica molto offensiva, forse troppo.

Probabili formazioni
SENEGAL: Diallo, Ciss, Koulibaly, Mbodji, Gassama, Gueye, Kouyate, Sadio Mane, Mame Diouf (Moussa Sow), Diame, Keita Baldè.
CAMERUN: Ondoa, Fai, N’Koulou, Ngadeu-Ngadjui, Oyongo, Siani, Mandjeck, Salli, Bassogog, N’Jie, Moukandjo.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (2.00, Bet365)