Serie B: Brescia-Avellino, Carpi-Vicenza, Cittadella-Bari e Virtus Entella-Frosinone (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per quattro delle otto partite di Serie B che si giocheranno sabato pomeriggio alle 15.

BRESCIA – AVELLINO | sabato ore 15:00

Il Brescia ha chiuso il girone d’andata al tredicesimo posto con 27 punti, di cui 20 conquistati in casa, dove tra l’altro è ancora imbattuto, statistica che conferma come la squadra allenata da Brocchi sia riuscita a esprimersi al meglio quasi esclusivamente nelle sfide giocate allo stadio “Rigamonti”. Il Brescia fuori casa ha perso 6 partite su 11 e subito ben 19 gol, peggio di qualsiasi altra squadra.

Il pessimo rendimento esterno avuto nella prima parte del campionato è probabilmente legato alla mancanza di esperienza dei molti giovani presenti nella rosa, ed è per questo motivo che durante la sessione di mercato la società ha deciso di inserire nel proprio organico un calciatore di esperienza come Mauri (chiamato a sostituire Morosini, ceduto al Genoa), al quale probabilmente si aggiungerà anche qualche altro difensore oltre al giovane Prce arrivato in settimana in prestito dalla Lazio.

L’Avellino ha fatto peggio rispetto al Brescia visto che ha chiuso il girone d’andata al terzultimo posto con 21 punti, con la società che si è vista costretta ad esonerare Mimmo Toscano e puntare sull’esperienza di Novellino per provare a scongiurare la retrocessione in Lega Pro. Nelle prime cinque partite giocate sotto la nuova gestione tecnica si sono intravisti segnali di miglioramento e sopratutto nelle ultime due partite del girone d’andata è arrivata la prima vittoria con Novellino in panchina ai danni della Salernitana e un buon pareggio ottenuto sul difficile campo del Latina. Le partenze di Frattali e Mokulu costringono la società a muoversi in maniera importante durante questa finestra di mercato ed è quindi probabile che arrivino almeno altri tre o quattro calciatori oltre al neo acquisto Moretti. L’Avellino fuori casa è insieme al Cesena la squadra che ha fatto meno punti di tutte – solo 3 – ed è anche quella che ha segnato meno reti, appena 3 in 10 partite, dati che fanno pensare a un nuovo possibile risultato positivo del Brescia in casa, anche perché Novellino dovrà fare i conti con parecchie assenze: Gavazzi, Migliorini e Asmah sono infortunati, Camarà è impegnato in Coppa d’Africa, e Perrotta è squalificato.

La vittoria del Brescia è a quota 2.15 su Bet365 che # e permetterà di vedere tutte le partite di Serie B in diretta streaming.

Probabili formazioni
BRESCIA: Minelli, Untersee, Fontanesi, Calabresi, Coly, Sbrissa, Pinzi, Bisoli, Mauri, Torregrossa, Caracciolo.
AVELLINO: Radunovic, Gonzalez, Jidayi, Djimsiti, Laverone, D’Angelo, Moretti, Omeonga, Belloni, Ardemagni, Verde.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.75, Bet365)
OVER 1.5 (1.33, Bet365)

CARPI – VICENZA | sabato ore 15:00

Il gioco espresso dal Carpi durante la prima parte del campionato è stato tutt’altro che esaltante: Castori pur avendo a disposizione una rosa di ottimo livello fa giocare la propria squadra sempre in maniera molto prudente, col baricentro basso e puntando prima di tutto a difendere per poi colpire gli avversari nelle azioni di rimessa sfruttando la velocità dei propri attaccanti. Tutto sommato i risultati stanno dando ragione a Castori visto che, nonostante il solo punto conquistato nelle ultime due giornate del girone d’andata, il Carpi è in piena zona playoff e potenzialmente ancora in corsa per la promozione diretta dati i soli 6 punti di svantaggio rispetto al Frosinone secondo in classifica.

Anche il Vicenza può ritenersi piuttosto soddisfatto di quanto fatto nel girone d’andata, soprattutto per come si erano messe le cose dopo le prime giornate, quando i soli 10 punti conquistati nelle prime 12 giornate lasciavano presagire a una stagione di grandissima di difficoltà alla quale iniziava a farsi sempre più concreta l’ipotesi di retrocedere. Per migliorare il proprio rendimento è stato fondamentale esonerare Lerda e chiamare al suo posto Bisoli, che nel giro di poche settimane è riuscito a dare più solidità a una squadra che sopratutto in difesa aveva palesato grandissimi limiti. Nelle ultime 4 giornate del girone d’andata il Vicenza è riuscito a conquistare 10 punti, risultati impreziositi dal fatto di essere arrivati contro avversari di alto livello visto che in questo parziale e la squadra veneta ha affrontato Verona, Spezia, Ternana e Cittadella.

L’ottima organizzazione tattica mostrata sia dal Carpi che dal Vicenza da quando c’è Bisoli in panchina ci fa pensare a una partita che dovrebbe rivelarsi poco movimentata, “Under” probabile in una sfida dove la maggiore qualità tecnica dei padroni di casa vede il Carpi favorito.

Probabili formazioni
CARPI: Belec, Struna, Romagnoli, Gagliolo, Letizia, Concas, Mbaye, Crimi, Di Gaudio, Lollo, Lasagna.
VICENZA: Vigorito, Pucino, Zaccardo, Esposito, D’Elia, Signori, Gucher, Bellomo, Giacomelli, Orlando, Ebagua.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.72, Bet365)
UNDER 2.5 (1.61, Bet365)
CITTADELLA – BARI | sabato ore 15:00

Come nel caso di Spal e Benevento anche il Cittadella non ha risentito del salto di categoria, anzi, la squadra grazie ai 34 punti conquistati nelle prime 21 partite stagionali è riuscita a chiudere il girone d’andata al sesto posto in classifica, un risultato al di sopra di ogni aspettativa iniziale. Il fromboliere Gianluca Litteri con i suoi 10 gol e 3 assist è stato il grande protagonista dello strepitoso girone d’andata del Cittadella, squadra che forse avrebbe addirittura potuto avere anche qualche punto in più in classifica se non avesse avuto durante la parte centrale del girone d’andata qualche infortunio di troppo che ha colpito in particolar modo il reparto difensivo. Per quanto visto finora si può pensare che il Cittadella abbia i mezzi per poter aspirare a conquistare un posto nei playoff, obiettivo al quale punta con tutte le sue forze anche il Bari.

Il Bari durante il girone d’andata ha deciso di esonerare Stellone e di chiamare al suo posto l’esperto Stefano Colantuono, scelta che almeno per adesso sembra essersi rivelata azzeccata. Con Colantuono il Bari non si sta dimostrando una squadra spettacolare sotto l’aspetto del gioco, ma rispetto a prima sembra essere molto più organizzata a livello tattico e non è un caso che con il nuovo allenatore abbia perso solo una partita su 8 e mai subito più di un gol a partita. Anche dopo l’arrivo di Colantuono il Bari però non è riuscito a migliorare il proprio rendimento esterno, che ha visto la formazione pugliese vincere appena una delle 10 trasferte finora giocate e conquistare complessivamente appena 8 punti, segnando tra l’altro appena 5 gol. Sarà probabilmente una partita molto equilibrata in cui non è da escludere il pareggio come risultato finale, che tra l’altro sarebbe il primo in assoluto in casa per il Cittadella unica squadra del campionato a non aver ancora pareggiato davanti al proprio pubblico.

Probabili formazioni
CITTADELLA: Alfonso, Salvi, Pascali, Scaglia, Benedetti, Iori, Paolucci, Bartolomei, Chiaretti, Strizzolo, Arrighini.
BARI: Micai, Sabelli, Di Cesare, Capradossi, Morleo, Fedele, Basha, Furlan, Parigini, Maniero, Brienza.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.75, Bet365)
X (3.10, Bet365)
VIRTUS ENTELLA – FROSINONE | sabato ore 15:00

Nella seconda parte del girone d’andata l’Entella ha subito un evidente calo di rendimento, che è parso quasi inaspettato dopo quanto visto nelle prime giornate di campionato quando la squadra viaggiava alla media di quasi due punti a partita e occupava le primissime posizioni della classifica. Nelle ultime nove giornate l’Entella ha conquistato appena 7 punti e vinto solo una volta, successo che è coinciso anche come l’unica di questa serie di partite in cui Caputo è riuscito a fare gol, un dato più che rilevante visto che nelle prime 12 partite di campionato l’attaccante dei liguri era riuscito a mettere a segno già 9 reti.

Il Frosinone invece dopo qualche difficoltà iniziale è riuscito pian piano a esprimere tutto il suo grande potenziale, capace di chiudere il girone d’andata al secondo posto in classifica a soli 3 punti di distanza dal Verona capolista. Il gioco prevalentemente offensivo proposto da Marino ha permesso al Frosinone di sfruttare al massimo la vena realizzativa sia di Ciofani che di Dionisi – 8 gol a testa – e quindi di andare a segno con estrema regolarità, chiudendo il girone d’andata come terzo miglior attacco del torneo. In fase di non possesso palla le difficoltà però non sono mancate e a confermarlo c’è il fatto che il Frosinone nelle ultime 16 partite ufficiali è riuscito solo 2 volte a tenere la propria porta inviolata. Nonostante non abbia brillato nella seconda parte del girone d’andata l’Entella è riuscita comunque a difendere la propria imbattibilità casalinga che ormai dura da più di un anno, aspetto che potrebbe rivelarsi determinante anche in occasione della sfida contro il Frosinone, partita in cui sembrano esserci i presupposti per poter vedere entrambe le squadre a segno.

Probabili formazioni
VIRTUS ENTELLA: Iacobucci, Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Baraye, Palermo, Troiano, Moscati, Tremolada, Caputo, Masucci.
FROSINONE: Bardi, Brighenti, Ariaudo, Krajnc, Ciofani, Sammarco, Frara, Mazzotta, Soddimo, Ciofani, Dionisi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.38, Bet365)
GOL (1.80, Bet365)