Qualificazioni Mondiali 2018: Liechtenstein-Italia, Spagna-Macedonia e Albania-Israele (sabato)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Continua la lotta a distanza tra Italia e Spagna, attualmente piazzate al primo posto del girone con sette punti a testa: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici sulle tre partite della quarta giornata del gruppo G.

LIECHTENSTEIN – ITALIA | sabato ore 20:45

Fare calcoli dopo appena tre giornate del girone è difficile, ma se l’Italia vuole ambire al primo posto finale della classifica, l’unico che dà la qualificazione diretta ai Mondiali del 2018, sarà importante non solo vincere contro il Liechtenstein ma farlo anche segnando un alto numero di gol. Italia e Spagna hanno attualmente lo stesso numero di punti, sette, e in caso di arrivo a pari merito a ottenere il primo posto sarà la squadra che avrà fatto meglio negli scontri diretti. La partita di andata giocata in casa contro la Spagna, l’Italia l’ha pareggiata 1-1 e viene difficile immaginare un risultato migliore di un pareggio nella sfida di ritorno da giocare in trasferta.

In caso di parità anche nei confronti diretti, il secondo criterio da prendere in considerazione sarebbe la differenza gol totale, che in questo momento vede la Spagna a +10 e l’Italia a +3. Visto che la Spagna ha già vinto la partita – dopo quella contro l’Italia – più difficile del girone, e cioè quella giocata in Albania, è difficile immaginare da qui alla fine del girone un passo falso della nazionale allenata da Lopetegui. Alla fine di questo ragionamento si capisce come l’Italia per provare a finire il gruppo al primo posto dovrà puntare a migliorare la sua differenza reti, perché così facendo potrebbe eventualmente accontentarsi anche di un pareggio nella difficile trasferta spagnola.

L’Italia allenata da Ventura dovrà riuscire a fare quello che alla nazionale azzurra non capita da tempo, e cioè vincere di goleada. Qualche motivo per essere ottimisti c’è: il commissario tecnico, consapevole dell’importanza di fare parecchi gol in questa partita, abbandonerà momentaneamente il modulo più difensivo del 3-5-2 e opterà per il 4-2-4. In attacco poi i titolari saranno Immobile e Belotti, che si conoscono bene avendo già giocato insieme l’anno scorso al Torino e che stanno attraversando un ottimo periodo di forma: l’attaccante della Lazio ha fatto 9 gol e 3 assist in 12 partite di Serie A, Belotti è a quota 8 gol e 4 assist in 10 partite.

Nella manovra offensiva dell’Italia avrà grande importanza anche Verratti. Il centrocampista del Psg ha giocato male contro la Macedonia commettendo gravi errori, ma è stato comunque importante anche in quella occasione in fase di costruzione, e le sue geometrie saranno molto importanti per provare ad aggirare la difesa avversaria. Verratti è molto bravo anche nei lanci in profondità e ha un’ottima intesa con Immobile, suo compagno di squadra ai tempi del Pescara. L’Italia userà poi molto le fasce, con De Sciglio e soprattutto Zappacosta che saranno d’aiuto con le loro sovrapposizioni per gli esterni d’attacco Candreva e Bonaventura.

Questa Italia disegnata da Ventura non ha grande equilibrio e questo modulo non sarebbe concepibile per le partite contro le nazionali di alto livello come la Spagna, ma nell’affrontare una squadra modesta come il Liechtstein una tattica così offensiva potrebbe tornare utile per segnare parecchi gol.

Il Liechtenstein non fa un risultato positivo in partite ufficiali dal 15 novembre 2014 (vittoria per uno a zero in Moldavia) e ha subito 24 gol nelle ultime 6 partite.

Probabili formazioni
LIECHTENSTEIN: Jehle, Oehri, Kaufmann, Polverino, Rechsteiner, Salanovic, Marcel Buchel, Martin Buchel, Wieser, Burgmeier, Gubser.
ITALIA: Buffon, Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, De Sciglio, Candreva, Verratti, De Rossi, Bonaventura, Immobile, Belotti.

PROBABILE RISULTATO: 0-4
2 (5.00, Betfair – solo per i nuovi utenti che si registrano al sito)
2 + OVER 2.5 (1.40, Bet365)
2 + OVER 3.5 (1.95, Betfair)
BELOTTI MARCATORE (1.72, Bet365)
IMMOBILE MARCATORE (1.66, Bet365)




SPAGNA – MACEDONIA | sabato ore 20:45

La Spagna è prima a pari merito con l’Italia, ma come già scritto nell’analisi sulla partita riguardante gli azzurri ha al momento una migliore differenza reti di ben sette gol. In caso di pareggio anche nella sfida di ritorno contro l’Italia e di arrivo in classifica a pari merito, a contare sarebbe la differenza reti e per questo motivo la Spagna contro la Macedonia oltre ai tre punti cercherà di fare anche un’altra goleada, comunque consapevole del fatto che la Macedonia è una nazionale più competitiva rispetto al Liechtenstein battuto 8-0.

Il commissario tecnico Lopetegui tra l’altro dovrà fare a meno di parecchi titolari fermi per infortunio: in difesa mancheranno sia Piqué che Sergio Ramos e anche il loro eventuale sostituto Javi Martínez, sulla fascia sinistra non ci sarà la spinta costante di Jordi Alba, sulla trequarti mancherà la fantasia di Iniesta e in attacco sarà assente Diego Costa che ha iniziato la nuova stagione alla grande nel Chelsea di Antonio Conte. La linea di difesa sarà del tutto sperimentale, per la prima volta giocheranno insieme Nacho e Bartra: chissà se Pandev e Nestorovski riusciranno ad approfittare di qualche errore dei due calciatori, non all’altezza di Piqué e Sergio Ramos soprattutto a gestire una difesa schierata col baricentro molto alto. A centrocampo le alternative non mancano, mentre in attacco al posto di Diego Costa ci sarà Morata che ha fatto sei gol nelle ultime sei partite e che nel Real Madrid sta sfruttando al massimo ogni occasione concessagli da Zidane.

Spagna e Macedonia si sono già affrontate nelle partite di qualificazione agli Europei del 2016: in casa la Spagna vinse agevolmente col risultato di 5-1, mentre incontrò qualche difficoltà in più in trasferta dove ebbe la meglio con un solo gol di scarto.

Probabili formazioni
SPAGNA: De Gea, Carvajal, Nacho Fernández, Bartra, Monreal, Busquets, Koke, Thiago Alcantara, Silva, Vitolo, Morata.
MACEDONIA: Bogatinov, Zuta, Ristevski, Sikov, Mosjov, Ristovski, Hasani, Petrovik, Alioski, Pandev, Nestorovski.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 + OVER 2.5 (1.33, Bet365)
MULTIGOL 2-4 SQUADRA IN CASA (1.55, Bet365)
MORATA MARCATORE (1.50, Bet365)
ALBANIA – ISRAELE | sabato ore 20:45

Albania e Israele finora hanno fatto il loro dovere, vincendo le due partite che potevano vincere: hanno attualmente sei punti in classifica e possono continuare a sperare nel secondo posto, con Spagna e Italia per ora distanti un solo punto.

Questo tra Albania e Israele sarà uno scontro diretto per capire quale tra queste due nazionali potrà continuare a provare a stare dietro alle due principali favorite per la vittoria del girone che sono Spagna e Italia. I punti in palio sono molto pesanti e il pareggio forse sarebbe inutile – soprattutto per l’Albania – se davvero si vuole puntare al secondo posto, eppure sarà molto difficile vedere la nazionale allenata da De Biasi giocare all’attacco.

Il commissario tecnico italiano sta ottenendo risultati molto positivi alla guida dell’Albania puntando prima di tutto sulla solidità della fase difensiva, e per questo motivo non dovrebbe abbandonare il 4-5-1 che gli ha permesso di raggiungere la fase finale degli Europei. Mai nel corso della gestione De Biasi, l’Albania ha subito più di due gol in una singola partita ufficiale, e lo stesso è stato contro la Spagna nell’ultimo turno. Israele farà pure una partita difensiva e così c’è da aspettarsi una sfida equilibrata in cui sarà difficile vedere più di due gol, anche perché l’Albania dovrà rinunciare al suo migliore attaccante, Sadiku.

Probabili formazioni
ALBANIA: Berisha, Hysaj, Djimsiti, Mavraj, Agolli, Kukeli, Xhaka, Memushaj, Llullaku, Abrashi, Balaj.
ISRAELE: Goresh, Dasa, Zedek, Gershon, Ben Harush, Cohen, Bitton, Natcho, Zahavi, Ben Haim, Hemed.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3.5 (1.56, Eurobet)
UNDER 2.5 (1.52, Eurobet)