Champions League: Leicester City-Porto e Copenaghen-Club Brugge (gruppo G)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

I campioni d’Inghilterra del Leicester hanno vinto la prima partita nel girone di Champions League, e battendo il Porto potrebbero rendere ancora più vicina la qualificazione agli ottavi di finale. Nell’altra partita, il Copenaghen ospita il Club Brugge.

LEICESTER – PORTO | martedì ore 20:45

Il Leicester ha perso sabato in Premier League 4-1 sul campo del Manchester United, e dopo appena sei giornate – con già undici punti di distacco dal Manchester City capolista – è ormai quasi certo che le “Foxes” non potranno nemmeno lottare per confermare il fantastico e inaspettato titolo vinto lo scorso anno. La netta sconfitta subita sabato non allarma però più di tanto l’allenatore Ranieri: prima del fantastico esordio in Champions League con la vittoria per tre a zero sul campo del Club Brugge, il Leicester aveva perso con lo stesso risultato di 4-1 sul campo del Liverpool. Inoltre il Leicester in questo avvio di stagione non ha ancora mai perso in casa, dove ha vinto due partite contro Swansea e Burnley e pareggiato contro Arsenal e Chelsea (in quest’ultima partita ha perso poi ai tempi supplementari).

L’avversaria del Leicester in questa seconda giornata sarà il Porto, squadra che sembra più debole rispetto a quella che nella fase a gironi ha sempre raccolto buoni risultati negli ultimi anni, come confermato dal deludente pareggio casalingo contro il Copenaghen all’esordio, in cui ha giocato per giunta gli ultimi trenta minuti in superiorità numerica. Il Porto ha superato nei preliminari la Roma, approfittando dei problemi difensivi degli avversari e della consueta indisciplina (ha finito la partita di ritorno in nove contro undici per le espulsioni di De Rossi ed Emerson Palmieri, e anche all’andata aveva giocato per un tempo in dieci per il rosso a Vermaelen). Nella doppia sfida contro la Roma, il Porto pur vincendo con un complessivo 4-1 non ha fatto vedere grandi cose anzi ha legittimato il dubbio di chi pensa che la squadra si sia indebolita con la cessione di Aboubakar e la messa fuori rosa di Brahimi. Il nuovo allenatore Nuno Espirito Santo sta facendo giocare la squadra con una interpretazione molto difensiva del 4-3-3, in cui gli esterni d’attacco aiutano sempre in fase di non possesso palla. Il Porto farà una partita difensiva, e potrebbe spesso puntare sui lanci lunghi per l’attaccante Depoitre che però avrà a che fare con due colossi abilissimi nel gioco aereo come Huth e Morgan. Per sorprendere la difesa del Leicester servirebbero attaccanti più tecnici e veloci, ma non sembra nelle intenzioni di Nuno Espirito Santo attaccare palla a terra.

La difficoltà maggiore per il Leicester sarà quella di non potere puntare sul gioco che gli riesce meglio, il contropiede, perché il Porto non glielo permetterà, almeno inizialmente. Con la difesa avversaria schierata sulla difensiva, il Leicester avrà maggiori difficoltà a trovare il gol e c’è per questo da aspettarsi un primo tempo combattuto, ma ha comunque i calciatori giusti per sbloccare il risultato. L’assenza nel Porto del terzino destro Maxi Pereira da una parte e la presenza di un calciatore poco bravo nelle diagonali difensive come l’ex Inter Alex Telles sono delle belle notizie per gli esterni Albrighton e soprattutto Mahrez, senza dimenticare il nuovo arrivato Slimani che potrebbe partire largo per sfruttare le debolezze della difesa avversaria che conosce molto bene: con la maglia dello Sporting Lisbona ha fatto cinque gol negli ultimi tre precedenti contro il Porto.

La vittoria del Leicester è a quota 2.20 su Better che regala ai suoi nuovi clienti 10€ in bonus scommesse dopo la registrazione e la prima ricarica di almeno 10€, senza condizioni; e in più offre 5€ in bonus scommesse a settimana ai clienti che piazzino ogni settimana almeno 25€ di scommesse con quota minima 2.00.

Le probabili formazioni:
LEICESTER: Schmeichel, Simpson, Huth, Morgan, Fuchs, Mahrez, Drinkwater, Amartey, Albrighton, Slimani, Vardy.
PORTO: Casillas, Layún, Marcano, Felipe, Alex Telles, Danilo, Óliver Torres, André André, Otávio, André Silva, Depoitre.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (2.20, Better)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.33, Bet365)
SLIMANI MARCATORE (2.90, Eurobet)




 

COPENAGHEN – CLUB BRUGGE | marteedì ore 20:45

Il Copenaghen si è qualificato per il tabellone principale della Champions League 2016-2017 compiendo un lungo percorso: è entrato in scena già nel secondo turno di qualificazione e ha eliminato Crusaders, Astra Giurgiu e APOEL Nicosia, per poi riuscire anche a conquistare un insperato pareggio sul campo del Porto nella prima giornata della fase a gironi, peraltro giocando in inferiorità numerica per gran parte della ripresa. La squadra danese è in testa al proprio campionato – già arrivato all’undicesima giornata – ed è abituata a scendere in campo con un compatto 4-4-2: copre bene gli spazi, concede poco in fase di non possesso palla e non si lascia sorprendere facilmente dai propri avversari.

La squalifica di Jan Gregus rappresenta l’unico problema per Stale Solbakken, la cui formazione si appresta a sfidare il Club Brugge, che è reduce da tre vittorie consecutive in partite ufficiali, ma in precedenza aveva deluso in più di una circostanza: Michel Preud’homme, ex portiere di alto livello, punta su uno schieramento che prevede la contemporanea presenza di tre calciatori offensivi e appare un po’ troppo sbilanciato, come si è visto soprattutto in occasione della sconfitta casalinga per 3-0 rimediata contro il Leicester, due settimane fa. Soltanto settimo nella Jupiler League, la massima serie del calcio belga, il Club Brugge deve fare i conti con le assenze di Lior Refaelov, Bjorn Engels e Nikola Storm, oltre che con le non perfette condizioni fisiche di Wesley, inserito tra i convocati, ma verosimilmente destinato ad andare al massimo in panchina.

Le probabili formazioni:
COPENAGHEN: Olsen, Ankersen, Jorgensen, Johansson, Augustinsson, Verbic, Kvist, Delaney, Toutouh, Santander, Cornelius.
CLUB BRUGGE: Butelle, De Bock, Poulain, Denswil, Van Rhijn, Vormer, Simons, Claudemir, Vanaken, Vossen, Izquierdo.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.85, Better)