Champions League: Porto-Roma (mercoledì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

La prima partita ufficiale della nuova stagione è già molto importante per la Roma che si gioca l’accesso alla fase a gironi di Champions League: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

PORTO – ROMA | mercoledì ore 20:45

La Roma si giocherà contro il Porto la qualificazione alla fase a gironi di Champions League: un avversario di grande tradizione che merita rispetto, ma ci sono buoni motivi per credere che la squadra allenata da Spalletti possa riuscire a centrare il passaggio del turno.

Il Porto sta infatti vivendo in questo avvio di stagione una fase di transizione, rispetto agli avversari ha lo svantaggio di avere cambiato parecchio in estate e avrà bisogno di tempo per trovare i giusti equilibri in campo e l’intesa tra i calciatori che compongono la nuova formazione tipo. Innanzi tutto, c’è stato un avvicendamento in panchina: Peseiro – che l’anno scorso a gennaio aveva preso il posto di Lopetegui – è stato sostituito da Nuno Espirito Santo, ex Valencia. Poi, sono stati acquistati tre nuovi calciatori (il difensore centrale Felipe, il terzino sinistro Alex Telles dall’Inter e il giovane trequartista brasiliano Otávio) e nel frattempo il calciomercato è in pieno corso di svolgimento perché il nuovo allenatore ha deciso di fare fuori il difensore Martins Indi, il centrocampista Quintero, il trequartista Brahimi e l’attaccante Aboubakar, questi ultimi due principali frombolieri dell’anno passato.

Nuno Espirito Santo ha avuto carta bianca dalla società e in attesa di cedere questi quattro calciatori ai migliori offerenti e poi acquistare nuovi rinforzi, ha deciso di puntare su una formazione tipo che ha quasi sempre schierato nelle amichevoli pre-stagione contro PSV, Bayer Leverkusen e Villarreal. Nello schema 4-3-3 ci sono Casillas in porta, Maxi Pereira a destra e il nuovo arrivato Telles a sinistra, Marcano e Felipe al centro della difesa, il nazionale portoghese Danilo Pereira piazzato davanti la difesa, Herrera e Andrè Andrè a centrocampo, Jesus Corona, André Silva e Otavinho in attacco in attesa di piazzare stabilmente il nuovo arrivato Depoitre, ex Gent. Una squadra bene assortita, che però ha pochi pezzi pregiati: il nazionale messicano Herrera è molto forte, ma per il resto ci sono parecchie incognite come Casillas in porta, e la fase difensiva non è il massimo soprattutto nel caso di Telles. Danilo Pereira è bravo a difendere nell’uno contro uno, ma tatticamente a volte non riesce a essere efficace nella fase di non possesso palla.

La Roma gioca a memoria, con Spalletti l’anno scorso ha fatto un girone di ritorno strepitoso e pur perdendo Pjanic ha recuperato a tempo pieno Strootman e dispone di un altro buon sostituto come Paredes, atteso all’anno della consacrazione. Il precampionato è andato bene, finora non ci sono stati problemi di infortuni a parte quello di Mario Rui, e gli arrivi di Juan Jesus, Fazio e Vermaelen danno alternative alla difesa, migliorando almeno sulla carta il reparto più debole della passata stagione.

Il pressing di Nainggolan su Danilo Pereira, lento nel fare girare il pallone, e gli inserimenti di Salah dalle parti di Telles potrebbero essere due delle chiavi della partita a favore della Roma, che dovrà comunque fare i conti con uno stadio difficile come il “Do Dragão” e dovrà dimostrare di essere più matura a livello europeo. L’anno scorso il girone di Champions fu parecchio deludente ma c’era ancora Rudi Garcia allenatore, con Spalletti il gioco è decisamente migliorato eppure contro il Real Madrid la squadra pur producendo parecchie occasioni da gol non riuscì a concretizzarle. Servirà maggiore cattiveria in zona gol e chissà la presenza di Casillas, non impeccabile in questa fase finale della sua carriera, potrebbe essere d’aiuto per fare almeno un gol. Gol che sarebbe prezioso in ottica qualificazione, perché uno subito allo stesso tempo in un campo così difficile va messo in conto: la difesa l’anno scorso è andata spesso in confusione, e Vermaelen e Fazio sono arrivati da poco più di una settimana.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.90 Bet365 che #.

Paddy Power – che accredita ai nuovi clienti un bonus scommesse di 5€ dopo il primo deposito, effettuato entro 7 giorni dalla registrazione, e un ulteriore bonus di 5€ al mese (dopo il primo mese) a ciascun cliente che nel mese precedente abbia piazzato almeno una scommessa di qualsiasi importo, evento o quota – #primo marcatore, risultato esatto, 1X2 + Under/Over 2,5 e vincente più marcatore se Dzeko segnerà almeno un gol: il consiglio è di puntare su Nainggolan (quota 14.00) o Salah (quota 8.50) primo marcatore.

Probabili formazioni
PORTO: Casillas, Maxi Pereira, Telles, Marcano, Felipe, Danilo Pereira, Herrera, Andrè Andrè, Jesus Corona, André Silva, Otavinho.
ROMA: Alisson, Florenzi, Manolas, Vermaelen, Juan Jesus, Paredes, Nainggolan, Strootman, Perotti, Salah, Dzeko.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.90, Bet365)
SEGNA GOL SQUADRA IN TRASFERTA (1.44, Eurobet)