Formula 1: i pronostici sul GP della Gran Bretagna

I pronostici sul Gran Premio di Formula 1 della Gran Bretagna, a Silverstone
I pronostici sul Gran Premio di Formula 1 della Gran Bretagna, a Silverstone

Sulla pista di Silverstone, Hamilton e Rosberg partiranno dalla prima fila in una gara che, forse più di altre, non sembra lasciare ai loro avversari più “vicini” – Red Bull e Ferrari – alcuna speranza di giocarsi la vittoria con le due Mercedes.

Come sono andate le qualifiche

Benché il dominio delle Mercedes non sia mai stato in discussione in nessun momento del fine settimana, la sessione di qualifiche è stata resa vagamente più incerta da una serie di investigazioni condotte dai commissari per valutare, di volta in volta, alcune presunte irregolarità compiute in pista da alcuni piloti. I commissari stessi hanno generato molta confusione ribadendo, prima dell’inizio della sessione, il divieto assoluto di oltrepassare la linea del tracciato con tutte e quattro le ruote, sfruttando l’ampiezza dei cordoli esterni in uscita di curva (e lo hanno fatto comunque in molti, durante le qualifiche).

(Hamilton durante il giro della pole position)hamilton

L’ex pilota Nigel Mansell, che in questo Gran Premio è uno dei commissari di gara, ha poi chiarito che il divieto si riferiva soltanto alle curve 9, 15 e 18, le uniche da cui si possa effettivamente trarre un concreto vantaggio in termini di tempo sul giro. Alla fine nessuno ci ha rimesso niente: i pochi piloti sanzionati con l’annullamento del tempo hanno comunque compiuto un giro pulito, prima o dopo la sanzione, senza rimetterci la posizione in griglia.

Le Mercedes hanno annientato qualsiasi concorrenza: la macchina che si è avvicinata di più è la Red Bull di Verstappen (terzo), il cui miglior tempo in Q3 è stato più lento di un secondo abbondante rispetto al tempo della pole position ottenuto da Hamilton. La Red Bull occuperà tutta la seconda fila grazie al quarto tempo di Ricciardo: fin dalle prime prove libere è sembrata superiore alla Ferrari, probabilmente per via della migliore aerodinamica (Silverstone è una pista piena di curve molto veloci, e il forte vento ha inoltre complicato il lavoro della Ferrari molto più di quanto non abbia complicato quello della Red Bull).

La prima Ferrari in griglia stavolta è quella di Raikkonen (quinto), a oltre un secondo e mezzo di ritardo dal miglior tempo. Vettel, che in Q3 non ha compiuto un gran lavoro, ha ottenuto il sesto tempo ma partirà undicesimo a causa di una penalizzazione ricevuta per la sostituzione del cambio (dopo quella del Gran Premio d’Austria, è la seconda volta consecutiva che avviene). La cosa migliore che ha fatto è stato un gran controllo in uscita di una curva.

È andato molto forte Alonso con la McLaren, considerando la scarsa velocità della macchina, e anche il suo compagno di squadra Button avrebbe avuto qualche possibilità di disputare la Q3 se un problema al fondo della macchina non gli avesse impedito di segnare un tempo sufficientemente buono per accedere anche solo alla Q2.

La griglia di partenza

pos pilota squadra/motore tempo ritardo
1 Lewis Hamilton Mercedes 1m29.287s
2 Nico Rosberg Mercedes 1m29.606s 0.319s
3 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m30.313s 1.026s
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m30.618s 1.331s
5 Kimi Raikkonen Ferrari 1m30.881s 1.594s
6 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m31.557s 2.270s
7 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m32.172s 2.885s
8 Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 1m31.989s 2.702s
9 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m32.343s 3.056s
10 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m31.875s
11 Sebastian Vettel Ferrari 1m31.490s
12 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m32.002s
13 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m32.050s
14 Esteban Gutierrez Haas/Ferrari 1m32.241s
15 Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 1m32.306s
16 Kevin Magnussen Renault 1m37.060s
17 Jenson Button McLaren/Honda 1m32.788s
18 Jolyon Palmer Renault 1m32.905s
19 Rio Haryanto Manor/Mercedes 1m33.098s
20 Pascal Wehrlein Manor/Mercedes 1m33.151s
21 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m33.544s
22 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari

Che gara potrebbe uscirne

A meno che non combinino un altro guaio causando una nuova collisione, non ci sono concrete possibilità che la gara possa essere vinta da un pilota che non sia Hamilton o Rosberg. L’eventualità di un altro incidente in pista tra i due compagni è peraltro resa improbabile dalle indicazioni impartite dalla squadra in questa settimana – ignote, ma di cui si è parlato molto – in seguito all’incidente nell’ultimo giro del Gran Premio d’Austria. Peraltro il circuito di Silverstone non presenta evidenti punti di sorpasso, e per compierne uno occorre solitamente una differenza piuttosto marcata nelle prestazioni dei piloti coinvolti nel sorpasso.

La Red Bull, come detto, sembra messa obiettivamente meglio della Ferrari, che in fondo non ha girato neanche tanto lentamente, durante le prove di gara del venerdì. Molto dipenderà dalle condizioni delle gomme, e dalla capacità della Ferrari di portarle rapidamente alla giusta temperatura e di mantenerne costante il rendimento per tutta la gara (di solito la Red Bull, specialmente quella di Ricciardo, ci riesce meno bene). È giusto però segnalare anche che quasi certamente la gara si disputerà con temperature dell’aria e dell’asfalto decisamente più basse rispetto al solito (e anche con qualche possibilità di leggeri scrosci di pioggia): con queste condizioni di pista, solitamente, le Ferrari hanno più difficoltà.

I pronostici

VERSTAPPEN SUL PODIO (1.90, Eurobet)
VERSTAPPEN 2°

TESTA A TESTA
BOTTAS-HULKENBERG 1 (1.80) HULKENBERG 7° / BOTTAS 14°
MASSA-BUTTON 1 (1.50) MASSA 11° / BUTTON 12°
ROSBERG-RICCIARDO 1 (1.20) ROSBERG 3° / RICCIARDO 4°
VERSTAPPEN-RAIKKONEN 1 (1.50) VERSTAPPEN 2° / RAIKKONEN 5°
Quota totale: 4.86, Eurobet

TESTA A TESTA
BUTTON-KVYAT 1 (1.75) KVYAT 10° / BUTTON 12°
GROSJEAN-GUTIERREZ 1 (1.65) GUTIERREZ 16° / GROSJEAN non classificato
VERSTAPPEN-RICCIARDO 1 (1.70) VERSTAPPEN 2° / RICCIARDO 4°
Quota totale: 4.91, SNAI

 

Aggiornamento lunedì 11 luglio

Da quest’anno il Veggente riporta la classifica finale del Gran Premio, per semplificare la verifica dei pronostici corretti da parte dei lettori e, soprattutto, per tenere un archivio utile e facile da recuperare nei weekend di gara.

GIRO PIÙ VELOCE: Nico Rosberg (Mercedes)
Pos pilota squadra/motore tempo/distacco
1 Lewis Hamilton Mercedes 1h34m55.831s
2 Max Verstappen Red Bull/Renault 8.250s
3 Nico Rosberg Mercedes 16.911s
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 26.211s
5 Kimi Raikkonen Ferrari 1m09.743s
6 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m16.941s
7 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m17.712s
8 Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 1m25.858s
9 Sebastian Vettel Ferrari 1m31.654s
10 Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 1m32.600s
11 Felipe Massa Williams/Mercedes 1 giro
12 Jenson Button McLaren/Honda 1 giro
13 Fernando Alonso McLaren/Honda 1 giro
14 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1 giro
15 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1 giro
16 Esteban Gutierrez Haas/Ferrari 1 giro
17 Kevin Magnussen Renault ritirato al 49° giro (rottura del cambio)
Jolyon Palmer* Renault ritirato al 37° giro (rottura del cambio)
Rio Haryanto* Manor/Mercedes ritirato al 24° giro (incidente)
Romain Grosjean* Haas/Ferrari ritirato al 17° giro (guasto alla trasmissione)
Marcus Ericsson* Sauber/Ferrari ritirato all’11° giro (guasto elettrico)
Pascal Wehrlein* Manor/Mercedes ritirato al 6° giro (incidente)

* non classificati
(i piloti “non classificati” sono soltanto quelli che non completano almeno il 90% dei giri previsti)