Euro 2016: Albania-Svizzera (sabato)

La seconda partita di Euro 2016 è in programma sabato alle 15, a Lens: l’Albania – finora mai impegnata nella fase finale di una grande competizione internazionale – affronta la Svizzera.

ALBANIA – SVIZZERA | sabato ore 15:00

 
Albania e Svizzera si affronteranno sabato alle 15, allo Stade “Félix Bollaert-Delelis” di Lens (la partita sarà trasmessa su Sky, non dalla Rai). Le due squadre sono inserite nel gruppo A di Euro 2016, insieme a Francia e Romania. 

Come si presenta l’Albania

Per la prima volta nella sua storia, l’Albania si appresta a disputare la fase conclusiva di una grande competizione internazionale. Si è qualificata piazzandosi al secondo posto nel girone I, dietro il Portogallo: la vittoria per 3-0 contro l’Armenia, ottenuta lo scorso 11 ottobre, è stata determinante per il raggiungimento dell’obiettivo e ha fatto gioire un’intera nazione, che fino a pochi mesi prima non immaginava nemmeno di poter festeggiare un simile risultato. Dal dicembre del 2011, la selezione albanese è allenata da Gianni De Biasi, che – assistito dal suo vice Paolo Tramezzani – ha ampliato le conoscenze tattiche di calciatori non straordinariamente dotati dal punto di vista tecnico, ma rivelatisi molto volenterosi. In Francia, però, sarà difficile continuare a sorprendere.

Come si presenta la Svizzera

La Svizzera è approdata a Euro 2016 chiudendo il girone E in seconda posizione, dietro l’imprendibile Inghilterra, che ha vinto tutte e dieci le partite di qualificazione. Il lavoro di Vladimir Petkovic – arrivato nell’estate del 2014 in sostituzione di Ottmar Hitzfeld, dopo un’esperienza sulla panchina della Lazio – ha prodotto buoni frutti: superata una partenza non semplice, caratterizzata da due sconfitte consecutive, la squadra è riuscita a recepire meglio le indicazioni tattiche del nuovo allenatore. Nonostante l’assenza di un regista di alto livello e di un grande attaccante, la Svizzera dispone complessivamente di una buona rosa e sembra poter raggiungere gli ottavi di finale: appare più forte di Romania e Albania, perciò dovrebbe passare il turno insieme con la Francia, strafavorita nel gruppo A.

Il modulo e i giocatori dell’Albania

Come di consueto, l’Albania si affiderà a un compatto 4-5-1, modulo che le permette di fare densità, di concedere pochi spazi ai propri avversari e di ripartire in contropiede. La formazione tipo inizia con due calciatori che militano in Serie A: il portiere è il laziale Etrit Berisha, mentre sulla fascia destra c’è spazio per Elseid Hysaj, terzino del Napoli. I due centrali sono Mergim Mavraj e Lorik Cana, altra vecchia conoscenza del calcio italiano. Il reparto arretrato è completato da Ansi Agolli, laterale sinistro del Qarabag. Il foltissimo centrocampo prevede la presenza di Burim Kukeli, Taulant Xhaka, Odise Roshi, Amir Abrashi ed Ermir Lenjani. L’unico attaccante di ruolo destinato a scendere in campo dal primo minuto è Sokol Cikalleshi, che rischierà di rimanere isolato per larghi tratti del match e di non riuscire a impensierire la difesa della Svizzera.

Il modulo e i giocatori della Svizzera

Il 4-3-3 è il sistema di gioco al quale Petkovic si è recentemente affidato con maggiore frequenza: i due esterni offensivi, Xherdan Shaqiri e Admir Mehmedi, hanno però anche il compito di sacrificarsi in copertura e aiutare i centrocampisti. Il portiere è Yann Sommer, mentre in difesa c’è grande qualità sulle fasce laterali: Stephan Lichtsteiner gioca da anni in Italia e non ha bisogno di presentazioni, mentre Ricardo Rodriguez è forse meno conosciuto, ma merita di essere seguito con attenzione, visto che è uno dei punti di forza del Wolfsburg, club riuscito a ottenere buonissimi risultati nelle ultime stagioni. In mezzo, vicino a Johan Djourou, Michael Lang potrebbe essere preferito a Fabian Schar. A centrocampo, i dubbi maggiori riguardano le condizioni di Valon Behrami, che è alle prese con problemi a un ginocchio: se l’ex mediano di Genoa, Verona, Lazio, Fiorentina e Napoli non dovesse farcela, Gelson Fernandes affiancherebbe Blerim Dzemaili e Granit Xhaka, che si è appena trasferito dal Borussia Moenchengladbach all’Arsenal per 45 milioni di euro ed è pronto a disputare un curioso derby familiare con suo fratello Taulant, simile a quello tra Jerome e Kevin-Prince Boateng, andato in scena sia nei Mondiali del 2010 che in quelli del 2014. Per il ruolo di centravanti, Haris Seferovic è leggermente in vantaggio su Eren Derdiyok: entrambi, comunque, lasciano numerosi dubbi a livello tecnico.

Che partita può uscirne

Questa partita non dovrebbe essere molto spettacolare. L’Albania attenderà con pazienza nella propria metà campo, cercando di chiudere tutti gli spazi e di conquistare almeno un punto, in modo da non rischiare di essere tagliata fuori dalla lotta per la qualificazione agli ottavi fin dalla prima giornata della fase a gironi. La Svizzera avrà il controllo del pallone e proverà a sfruttare eventuali distrazioni avversarie, ma la già sottolineata assenza di un grande centravanti le impedirà presumibilmente di rendersi pericolosa con continuità nell’area di rigore avversaria.

Alla lunga, comunque, la formazione allenata da Petkovic potrebbe emergere e ottenere una vittoria, magari con il minimo scarto, facendo valere la maggiore qualità di alcuni calciatori presenti all’interno della propria rosa e la loro superiore abitudine a giocare partite in competizioni internazionali.

L’arbitro della partita sarà lo spagnolo Carlos Velasco Carballo. Nelle 77 partite dirette a livello internazionale ha dato 291 cartellini gialli (media di 3.77 a partita) ed espulso 7 calciatori. Una curiosità: nelle otto partite di Champions ed Europa League dirette in stagione ha assegnato ben cinque calci di rigore, in totale sono 29 su 77 partite. Su Bet365 si può giocare “calcio di rigore concesso nell’incontro sì” a quota 3.75.

Le promozioni interessanti dei bookmaker su questa partita

Eurobet rimborserà tutte le scommesse singole su RisEsatto Primo Marcatore (dell’incontro e squadra), Parziale/Finale, Tempo del primo goal e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se nella partita verrà segnato un gol entro il minuto 9:59 del primo tempo.

Probabili formazioni:
ALBANIA: Berisha, Hysaj, Cana, Mavraj, Agolli, Kukeli, Xhaka, Roshi, Abrashi, Lenjani, Cikalleshi (Sadiku).
SVIZZERA: Sommer, Lichtsteiner, Lang, Djourou, Rodriguez, Behrami, Xhaka, Dzemaili, Shaqiri, Seferovic, Mehmedi.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
2 (1.85, William Hill)
X2 + UNDER 3.5 (1.38, #)