Liga: Valencia-Siviglia, Villarreal-Getafe e Athletic Bilbao-Rayo Vallecano (domenica)

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Domenica in Spagna non giocano le tre “grandi” ma ci sono almeno due gran belle partite da seguire: Valencia-Siviglia e Athletic Bilbao-Rayo Vallecano, due partite da cui potrebbe uscire, in pratica, qualsiasi risultato.

VALENCIA – SIVIGLIA | domenica ore 16:00

Da poco più di una settimana il Valencia è allenato da Paco Ayesteràn, allenatore in seconda dal 2001 al 2004, cioè durante la gestione Benitez, e ora giù da diverse settimane collaboratore richiamato urgentemente dalla società in seguito alle difficoltà di Neville, esonerato il 30 marzo scorso. Proprio all’arrivo di Ayesteràn e alla sua conoscenza dell’ambiente era stata da subito attribuito il merito di una momentanea ripresa del Valencia: la doppia schiacciante vittoria nei sedicesimi di finale di Europa League (6-0 e 4-0 contro il Rapid Vienna). A quella apparente ripresa non è seguita una serie di risultati positiva, per niente, e Neville è stato esonerato quasi per necessità, assecondando una contestazione ormai piena e assoluta tra i tifosi del Valencia, che non hanno mai accettato i suoi rapporti (anche in affari) con il presidente Peter Lim, ritenuti di fatto l’unica ragione della sua assunzione.

Domenica pomeriggio il Valencia affronta una grande squadra che, rispetto al girone di andata, ha compiuto i progressi che il Valencia non è stato in grado di ottenere: sia Siviglia che Valencia hanno cominciato la stagione 2015-2016 molto al di sotto delle aspettative, ma il Siviglia – dopo l’eliminazione dalla Champions nella fase a gironi – è quantomeno riuscito a riportarsi in zona Europa League in campionato e a raggiungere i quarti di finale in Europa League, una competizione quest’anno largamente dominata dalle spagnole nelle fasi a eliminazione diretta. Proprio giovedì scorso il Siviglia è riuscito a capovolgere una partita complicatissima allo stadio “San Mamés” contro l’Athletic Bilbao: al gol di Aduriz per l’Athletic sono seguiti quelli di Gameiro e Iborra, e con il 2-1 finale in trasferta il Siviglia ha praticamente messo un piede e mezzo nelle semifinale di Europa League. Giovedì prossimo si svolgerà la partita di ritorno, al “Mestalla”.

In campionato il Siviglia viene però da due sconfitte consecutive (2-1 contro la Real Sociedad e 4-0 contro il Real Madrid), e se anche Emery prendesse in considerazione l’idea di far riposare qualche titolare in vista della partita di ritorno di EL contro l’Atlhetic Bilbao, la necessità di non perdere altri punti in campionato sconsiglia di praticare un ampio turnover contro il Valencia. Tra gli assenti per infortunio ci sono ancora Tremoulinas, che non è ancora guarito dal suo infortunio al bicipite femorale, e potrebbe ancora mancare Carriço. A loro nella lista degli indisponibili si aggiunge Reyes, squalificato. Nel Valencia non ci sono squalificati ma è ancora molto lunga la lista degli infortunati: Cancelo, Cheryshev e Gayà sono in via di guarigione ma non saranno ancora disponibili, però quantomeno dovrebbero rientrare Javi Fuego e Andre Gomes, che in settimana hanno svolta una parte degli allenamenti. In attacco Negredo è in vantaggio su Alcacer.

Le probabili formazioni:
VALENCIA: Alves; Barragán, Mustafi, Abdennour, Siqueira; Fuego, Parejo, Andre Gomes; Piatti, Feghouli, Negredo.
SIVIGLIA: Rico; Coke, Rami, Kolo, Escudero; Cristoforo, Krychowiak; Krohn-Dehli, Banega, Vitolo; Llorente (o Gameiro).

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 3,5 (1.43, #)
X (3.60, Gazzabet)




 

VILLARREAL – GETAFE | domenica ore 18:15

Dopo aver battuto 2-1 in casa lo Sparta Praga nell’andata dei quarti di Europa League (un risultato non del tutto rassicurante), il Villarreal – quarto in classifica a -12 dalla terza (il Real) e a +8 sulla quarta (il Celta) – affronta in casa il Getafe, penultimo in classifica con 28 punti, come lo Sporting Gijon, a +3 sul Levante, ultimo, e -2 dal Granada, quartultimo.

Il Villarreal è ancora privo degli infortunati Musacchio e Bonera, ma la difesa allestita da Marcelino ha ormai da tempo trovato misure tattiche per fare a meno dello sfortunato capitano Musacchio, ormai più o meno regolarmente assente da quasi un anno. La linea titolare dovrebbe essere formata ancora una volta da Bailly e Victor Ruiz centrali, con Mario Gaspar e Jaume Costa esterni. L’unico turnover verosimile è in attacco, ossia l’utilizzo di Adrian Lopez al posto di Bakambu, per permettere all’attaccante franco-congolese di riposare in vista del ritorno contro lo Sparta Praga.

Nel Getafe mancerà Santiago Vergini, squalificato per somma di ammonizioni, ed Emiliano Velázquez, ancora infortunato. Damián Suárez dovrebbe invece essersi ripreso dal suo recente infortunio e giocherà regolarmente sulla fascia destra. Il Getafe ha perso tutte e sei le ultime trasferte di campionato, e in ciascuna di esse ha sempre subìto almeno due gol. Il Villarreal, che pure ha attraversato un momento di flessione tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, ha comunque vinto sette delle ultime otto partite giocate in casa (e in sei di queste non ha subìto neanche un gol).

Le probabili formazioni:
VILLARREAL: Areola; Mario Gaspar, Bailly, Victor Ruiz, Costa; Soriano, Trigueros, Rukavina, Denis Suarez; Soldado, Adrian Lopez.
GETAFE: Guaita; D. Suarez, J. Rodriguez, Cala, Pereira; Medràn, Lacen; Sarabia, Pedro Leon; Goitom, A. Vazquez.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
NO GOL (1.75, Eurobet)
1 + OVER 1,5 (1.90, SNAI)

 

ATHLETIC BILBAO – RAYO VALLECANO | domenica ore 20:30

Nel turno di campionato scorso il Rayo ha ottenuto una fondamentale vittoria in casa per 2-0 contro il Getafe: si trattava di un cosiddetto scontro-salvezza, e proprio grazie a quella vittoria il Rayo ha ora tre punti di vantaggio sia sul Getafe che sullo Sporting Gijon, penultimo e terzultimo. Purtroppo, quando il risultato era sullo 0-0, il ventisettenne portiere Yoel Rodríguez, in prestito dal Valencia, è stato espulso per proteste dalla panchine, e questo lascia il Rayo senza alternative per la partita che giocherà al “San Mamés” contro l’Athletic Bilbao: giocherà Juan Carlos per forza, portiere alla cui tremenda discontinuità di rendimento possono essere attribuiti almeno tre o quattro punti persi per strada dal Rayo.

Purtroppo per il Rayo non si tratta dell’unica assenza: tra infortunati e squalificati mancheranno (oltre a Toño, Rat, Ebert e Cobeño, assenti da una vita) anche Tito, Iturra, Jozabed e, soprattutto, Diego Llorente, che lascia quindi la difesa sprovvista del suo miglior giocatore. Per quanto turnover Valverde possa valutare di fare in vista della partita di ritorno contro il Siviglia nei quarti di Europa League, la linea difensiva con cui scenderà in campo il Rayo rende alquanto improbabile che l’Athletic – in piena lotta per il posto in EL nella prossima edizione – non trovi il modo di segnare comunque almeno un paio di gol.

L’Athletic Bilbao, da parte sua, dovrà fare a meno di Laporte e Merino per lungo tempo: Laporte si è fratturato il perone e ha terminato la stagione; Merino ha un infortunio muscolare che lo terrà fuori fino a maggio, almeno. Si tratta di due giocatori molto importanti, Laporte per la qualità e l’equilibrio in difesa, e Merino per la sua duttilità tattica a centrocampo, un reparto in cui quest’anno Valverde ha più volte dovuto inventarsi formule diverse per sopperire alle frequenti assenze per infortuni.

Rayo Vallecano e Athletic Bilbao sono la terza e quarta squadra nel campionato spagnolo ad aver segnato più gol da situazioni di calcio piazzato: 16 il Rayo e 15 l’Athletic. Al di là di questo dato statistico, si tratta di una partita molto interessante anche sul piano strettamente tattico: dovessero essere confermate le nostre probabili formazioni, i duelli sulle fasce sarebbero tutti da tenere d’occhio (Williams e Susaeta da una parte, Bebé e Pablo Hernandez dall’altra: tutta gente non precisissima sotto porta ma molto, molto veloce).

Le probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Iraizoz; De Marcos, Etxeita, Gurpegi, Balenziaga; Iturraspe, Mikel Rico; Susaeta, Raul Garcia, Inaki Williams; Aduriz.
RAYO VALLECANO: Juan Carlos; Quini, Ze Castro, Crespo, Nacho; Trashorras, Baena; Pablo Hernandez, Bebé; Miku, Guerra.

PROBABILE RISULTATO: 3-2
GOL (1.70, SNAI, Bet365 e Bwin)
GOL + OVER (2.05, SNAI)
PRIMO GOL: DI TESTA (4.75, Bet365)