Serie A: Atalanta-Fiorentina, Genoa-Udinese, Sassuolo-Empoli e Torino-Carpi (domenica)

Serie A

Ecco gli approfondimenti, le probabili formazioni e i pronostici riguardo le partite che si giocano domenica in Serie A alle 15:00.

ATALANTA – FIORENTINA | domenica ore 15:00

L’Atalanta è attualmente la squadra di Serie A più in difficoltà, le statistiche relative alle ultime partite sono preoccupanti, ma la classifica grazie all’ottimo avvio di campionato è tranquilla e permette di affrontare questo periodo con tranquillità. La squadra allenata da Reja non vince in Serie A da 10 partite (5 pareggi e cinque sconfitte) – unica senza vittorie in questo parziale – e non ha mai fatto più di un gol nelle ultime 10 partite di campionato, inoltre in cinque di queste è rimasta a secco.

Il periodo negativo dell’Atalanta è facilmente spiegabile. La salvezza (obiettivo stagionale) arrivata virtualmente con grande anticipo ha appagato i calciatori, gli infortuni ad alcuni calciatori importanti come Pinilla e Paletta, unita alle cessioni di Grassi e Maxi Moralez hanno fatto il resto. Nell’ultimo turno di campionato però la squadra ha ritrovato la grinta tipica dell’Atalanta, senza la quale fare risultato sarebbe stato difficile. In casa l’Atalanta dà il meglio di sé e così c’è da aspettarsi una nuova prova di grande intensità dopo quella di Marassi. Con i rientri a tempo pieno di Paletta, Cigarini e Pinilla e gli arrivi nel corso del calciomercato di Diamanti e Borriello per la prima volta Reja potrà mandare in campo quella che è diventata la nuova formazione tipo dell’Atalanta. Pinilla in particolare ha dimostrato di essere fondamentale nell’economia offensiva di questa squadra. Con il cileno in campo l’Atalanta ha perso 3 partite su 12, nelle restanti 13 le sconfitte sono state 7. Pinilla tra l’altro ha già fatto quattro gol nei precedenti contro la Fiorentina in Serie A, compresa una delle sue quattro doppiette fatte nel campionato italiano, quando giocava nel Cagliari.

La Fiorentina nonostante gli alti e bassi dell’ultimo periodo è pur sempre terza in classifica e merita grande considerazione, il problema è che la partita giocata in Europa League in settimana contro il Tottenham peserà da un punto di vista fisico. L’allenatore Paulo Sousa anche per questo motivo sarà costretto a fare parecchi cambi, ma con una formazione differente sarà difficile trovare i giusti equilibri in campo. Fuori per squalifica Marcos Alonso e Zarate, con Borja Valero in precarie condizioni fisiche e Kalinic in fase calante, vincere a Bergamo sarà molto complicato.

Probabili formazioni
ATALANTA: Sportiello, Toloi, Masiello, Paletta, Dramè, Kurtic, De Roon, Cigarini, Diamanti, Pinilla, Gomez.
FIORENTINA: Tatarusanu, Roncaglia, Rodriguez, Astori, Bernardeschi, Tino Costa, Vecino, Mati Fernandez, Pasqual, Tello, Babacar.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.75, Bet365)
GOL (1.95, Bet365)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.33, Bet365)
PINILLA MARCATORE (2.75, Eurobet)




GENOA – UDINESE | domenica ore 15:00

Genoa e Udinese hanno perso nell’ultimo turno di campionato e a causa della contemporanea vittoria del Frosinone terzultimo, la classifica è tornata a essere preoccupante. Il rischio di ritrovarsi a fine campionato a lottare per evitare la retrocessione c’è, e potrebbe influire l’andamento di questa partita in cui tutte e due avranno probabilmente paura di perdere. La paura di perdere farà sì che tutte e due le squadre pensino prima di tutto a fare bene la fase difensiva, anche perché in attacco stanno avendo tutte e due evidenti difficoltà.

Il Genoa è messo male per via del nuovo infortunio di Pavoletti, di gran lunga il capocannoniere della squadra. Nelle otto partite giocate senza Pavoletti in campo, il Genoa ha fatto solo un gol, e nelle ultime quattro partite di campionato l’unica rete segnata è arrivata in modo abbastanza fortunoso contro il Milan, un gol peraltro inutile visto che il risultato era sul 2-0 e si era nei minuti di recupero. Senza la fantasia e l’abilità nell’ultimo passaggio di Perotti – ceduto nel corso del calciomercato invernale alla Roma – e il senso del gol di Pavoletti, il Genoa si affiderà a Cerci, Matavz e Suso con risultati tutti da verificare. Quanto meno in casa su 12 partite il Genoa ha subito solo 11 gol e nelle ultime tre partite ha sempre mantenuto la porta inviolata.

L’Udinese non vince dal 6 gennaio e ha fatto solo 3 punti nelle ultime 7 giornate, è l’unica squadra a non aver segnato nel primo quarto d’ora delle partite in questo campionato, ha la peggior percentuale realizzativa della Serie A e ha fatto finora un solo gol su tiro da fuori area. Sui calci piazzati le cose non vanno poi così meglio, l’Udinese ha fatto solo 7 gol e solo il Genoa e il Carpi hanno fatto peggio.

Per tutti questi motivi ci sono parecchie possibilità di vedere una partita bloccata e con pochi gol, sarebbe il quinto “under 2.5” consecutivo per l’Udinese.

Probabili formazioni
GENOA: Perin, Burdisso, Izzo, Munoz, Laxalt, Dzemaili, Rincon, Gabriel Silva, Cerci, Matavz, Suso.
UDINESE: Karnezis, Heurtaux, Felipe, Danilo, Widmer, Hallfredsson, Lodi, Badu, Edenilson, Thereau, Zapata.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.30, Bet365)
UNDER 2.5 (1.61, Bet365)
SASSUOLO – EMPOLI | domenica ore 15:00

Sassuolo ed Empoli stanno attraversando un periodo negativo e hanno iniziato male il girone di ritorno. Il Sassuolo non vince da sette partite di campionato (quattro pareggi e tre sconfitte), l’Empoli ha fatto quattro punti nelle ultime sei giornate (quattro pareggi e due sconfitte) dopo i 15 (cinque vittorie e un pareggio) raccolti nelle precedenti sei. La classifica per Sassuolo ed Empoli è comunque più che positiva e oltre le aspettative nel caso dell’Empoli, che a inizio stagione puntava alla salvezza.

Dal Sassuolo ci si aspettava qualcosa di più, perché la squadra allenata da Di Francesco ha parecchi calciatori di qualità e se finora non è riuscita a fare il definito salto di qualità è stato forse per il rendimento di Berardi inferiore a quello degli anni passati. Berardi in questa stagione ha finora partecipato attivamente a sei gol del Sassuolo (quattro reti, due assist) ma nel 2013/14 a questo punto della stagione aveva già partecipato a 15 gol (12 reti, tre assist) e nel 2014/15 a 13 gol (sette reti, sei assist).

Ci si aspetta una grande prova del Sassuolo che da troppo tempo non vince in casa e anche da Berardi che deve tornare a mostrare il suo valore. Il Sassuolo potrebbe iniziare la partita su ritmi alti e potrebbe fare gol già nel primo tempo, non sarebbe una novità anzi la normalità visto che il Sassuolo 21 del suoi 29 gol fatti finora li ha segnati nel primo tempo, record assoluto in percentuale tra le squadre del campionato.

Trattandosi di una sfida tra due squadre che hanno una posizione di classifica molto tranquilla e che hanno in attacco i calciatori migliori, il “gol” è una buona idea su cui puntare.

Probabili formazioni
SASSUOLO: Consigli, Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Berardi, Falcinelli, Sansone.
EMPOLI: Skorupski, Laurini, Tonelli, Ariaudo, Bittante, Zielinski, Paredes, Croce, Saponara, Pucciarelli, Maccarone.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.25, Bet365)
GOL (1.83, Bet365)
SEGNA GOL SQUADRA IN CASA NEL PRIMO TEMPO (1.95, Eurobet)
BERARDI MARCATORE (2.35, Eurobet)
TORINO – CARPI | domenica ore 15:00

Il Torino è tornato a vincere nell’ultima giornata di campionato, approfittando di un Palermo allo sbando. Fare il bis di vittorie contro il Carpi sarà possibile ma più complicato, perché rispetto alla formazione affrontata domenica scorsa il Torino si troverà di fronte una difesa molto più organizzata. La squadra allenata da Ventura in questa stagione ha sofferto molto le squadre che sono andate a Torino a difendersi con ordine, ad esempio non è riuscita ad andare recentemente oltre lo zero a zero contro il Verona.

Ci sono però buone notizie per Ventura: la larga vittoria di Palermo ha ridato fiducia e convinzioni ai calciatori, Immobile è tornato a fare gol, e per questa sfida contro il Carpi in campo andrà la formazione tipo. Con Bruno Peres e Zappacosta sulle fasce, gli inserimenti al tiro di Baselli e l’ottima intesa subito trovata tra Belotti e Immobile la fase offensiva è destinata a migliorare, mentre il ritorno dall’infortunio di Maksimovic ha ridato fiducia alla difesa.

Il Carpi in trasferta ha fatto soltanto sei dei suoi diciannove punti in campionato e ha raccolto solo due punti nelle ultime cinque partite fuori casa. Le ultime tre sconfitte consecutive hanno nuovamente evidenziato i limiti di questa squadra che pur avendo ritrovato coesione e spirito di gruppo puntando sui calciatori che hanno vinto lo scorso campionato di Serie B, ha comunque una qualità tecnica di gran lunga inferiore rispetto a molte squadre di Serie A, tra cui il Torino. E un portiere – Belec – non sempre affidabile.

Probabili formazioni
TORINO: Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Bruno Peres, Benassi, Zappacosta, Baselli, Vives, Belotti, Immobile.
CARPI: Belec, Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia, Sabelli, Cofie, Bianco, Di Gaudio, Lollo, Mbakogu.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.61, Bet365)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.33, Bet365)