Premier League: Tottenham-Liverpool e le altre partite (sabato)

Premier League

In questo post trovate analisi, probabili formazioni e pronostici anche per Chelsea-Aston Villa, Everton-Manchester United, Manchester City-Bournemouth e Watford-Arsenal.

TOTTENHAM – LIVERPOOL | sabato ore 13:45

Spesso quando una squadra cambia allenatore ci sono ottimi risultati nell’immediato, ma non è scontato che le cose vadano bene anche successivamente. Con l’arrivo di Klopp al posto di Rodgers i tifosi e dirigenti del Liverpool sperano che i risultati arrivano sia subito che col passare dei mesi, e visto il curriculum dell’allenatore che ha fatto diventare grande il Borussia Dortmund dopo anni difficili c’è da essere ottimisti. Sul piano tattico sarà difficile vedere grandi cambiamenti nell’immediato, Klopp ha avuto pochi calciatori a disposizione in queste due settimane – molti erano fuori con le rispettive nazionali – e dal gioco basato sul possesso palla di Rodgers a quello tutto pressing e verticalizzazioni del tedesco c’è un cambiamento epocale che necessiterà molto tempo.

Di sicuro Klopp è un grande motivatore e i calciatori entusiasti del nuovo allenatore vorranno subito fare vedere il meglio, motivo per cui c’è da aspettarsi quanto meno una prova di grande intensità e voglia da parte del Liverpool. La prima partita di Klopp sarà difficile perché il Tottenham è la squadra con la serie attualmente più lunga di imbattibilità (sette partite) e gli infortuni di Benteke, Henderson, Ings e Markovic non giocano a favore del nuovo allenatore.

Tottenham e Liverpool negli ultimi anni si sono fatte notare per l’abilità nel gioco offensivo, ma spesso hanno commesso errori grossolani in difesa, tanto che nelle ultime tre stagioni sono state le squadre a commettere il maggior numero di errori difensivi che hanno provocato gol degli avversari, tra le squadre che hanno giocato tutti e tre gli ultimi campionati di Premier League.

Il Tottenham nelle 13 partite giocate in stagione è rimasto a secco di gol in solo due occasioni e può contare su Kane ed Eriksen in ripresa dopo un avvio di stagione un po’ deludente. Tutti gli ultimi sei precedenti tra le due squadre sono inoltre finiti col segno “over 2.5”, che il Liverpool ha fatto registrare in 12 delle ultime 15 partite giocate in trasferta in Premier League.

Per quanto riguarda i probabili marcatori, occhio a Coutinho. Nel 4-2-3-1 di Klopp i trequartisti vengono spesso messi nelle condizioni di tirare, e il brasiliano è molto abile in questo fondamentale, e non si lascia pregare due volte quando ha gli spazi per provare a calciare: è il calciatore di Premier League con la media più alta di tiri fatti a partita.

Probabili formazioni
TOTTENHAM: Lloris, Walker, Alderweireld, Vertonghen, Davies, Dembélé, Dele Alli, Lamela, Eriksen, Chadli, Kane.
LIVERPOOL: Mignolet, Clyne, Skrtel, Sakho, Moreno, Lucas, Milner, Ibe, Coutinho, Lallana, Sturridge.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.60, Eurobet)
OVER 2.5 (1.80, Eurobet)
COUTINHO MARCATORE (4.00, Eurobet)




CHELSEA – ASTON VILLA | sabato ore 16:00

Mourinho non può permettersi altri errori. Confermare il titolo dell’anno scorso sarà molto complicato, vista l’attuale sedicesima posizione, ma la classifica è corta e basterà una serie di vittorie consecutive per tornare quanto meno subito in corsa per un posto in Champions League. La settimana prossima c’è la Champions League, ma in questo momento la priorità è il campionato e Mourinho manderà in campo la migliore formazione possibile contro l’Aston Villa, avversario non insuperabile anche per questo Chelsea disastroso, visto che la squadra allenata da Shewrwood ha perso le ultime quattro partite consecutive confermando i pronostici di inizio stagione che la volevano tra le squadre a rischio retrocessione.

L’Aston Villa però ha una tipologia di gioco basato sul contropiede che funziona più quando gioca in trasferta rispetto alle partite casalinghe, e non è un caso se ha sempre fatto almeno un gol nelle ultime nove partite esterne, incluso naturalmente lo scorso campionato. Vista l’attuale scarsa fase difensiva del Chelsea – e la presenza in porta dell’incerto Begovic (ha fatto danni anche con la nazionale bosniaca, Mourinho non vede l’ora che torni Courtois) – che è seconda nella classifica dei gol subiti e concede in media quattordici tiri a partita, un gol dell’Aston Villa non è così improbabile, fermo restando che il Chelsea ha maggiore qualità in tutti i reparti e dovrebbe tornare alla vittoria.

Come probabile marcatore conviene puntare su Hazard – ancora a secco in questo campionato – che ha giocato bene con la nazionale belga in cui ha fatto gol in tutte e due le ultime partite di qualificazione a Euro 2016.

Probabili formazioni
CHELSEA: Begovic, Azpilicueta, Cahill, Terry, Baba Rahman, Matic, Fábregas, Willian, Oscar, Hazard, Diego Costa.
ASTON VILLA: Guzan, Hutton, Richards, Lescott, Amavi, Gueye, Westwood, Veretout, Sinclair, Gestede, Grealish.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.33, Eurobet)
OVER (1.65, Eurobet)
1X + OVER 1.5 (1.28, Eurobet)
HAZARD MARCATORE (2.40, Eurobet)
EVERTON – MANCHESTER UNITED | sabato ore 16:00

La batosta presa in casa dell’Arsenal ha ridimensionato il Manchester United, una squadra che nonostante l’importante calciomercato estivo continua ad avere dei problemi, soprattutto in difesa. L’infortunio di Shaw costringe Van Gaal a fare giocare fuori ruolo uno tra Young e Valencia, i quali non riescono ad assicurare la stessa solidità a livello difensivo. Schweinsteiger non è ancora riuscito a imporsi a centrocampo, finora le cose migliori le hanno fatte Depay e Martial, quest’ultimo devastante anche con la nazionale francese. Sta giocando bene pure Mata, mentre Rooney continua a deludere e Van Gaal – uno che non si fa molti problemi a sbattere in panchina anche i calciatori di maggiore carisma – potrebbe in futuro pensare a un Manchester United senza Rooney in campo. A dirla tutta, uno abile nel gioco aereo e negli inserimenti come Fellaini nel ruolo di trequartista al posto di Rooney starebbe alla perfezione, visto che il Manchester United sviluppa il suo gioco soprattutto sulle fasce e Depay e Mata – ma anche Darmian e Young – sono bravi a crossare da fondo campo.

L’avversario del Manchester United sarà l’Everton, squadra che ha iniziato bene il campionato e ha un rendimento di gran lunga migliore a quello dello scorso anno penalizzato dal doppio impegno con l’Europa League. L’Everton ha solo tre punti in meno del Manchester United ma ha avuto un calendario fin qui abbastanza difficile, visto che ha già affrontato Manchester City, Chelsea, Tottenham, Swansea e Liverpool.

Il Manchester United ha fatto sempre “over 2.5” nelle ultime 7 partite ufficiali tra campionato e Champions League, i gol dovrebbero arrivare puntuali anche in questa partita contro l’Everton che ha dei problemi difensivi per via delle assenze di Baines e Hibbert, mentre Stones è in precarie condizioni fisiche e potrebbe giocare anche se non al cento per cento.

Probabili formazioni
EVERTON: Howard, Coleman, Stones, Jagielka, Galloway, Barry, McCarthy, Koné, Barkley, Naismith, Lukaku.
MANCHESTER UNITED: De Gea, Young, Smalling, Blind, Darmian, Schneiderlin, Carrick, Mata, Rooney, Depay, Martial.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.70, Eurobet)
OVER 2.5 (1.95, Eurobet)
MANCHESTER CITY – BOURNEMOUTH | sabato ore 16:00

Il Manchester City in casa in Premier League ha sempre avuto un ottimo rendimento negli ultimi anni e la sconfitta subita contro il West Ham – l’unica nelle ultime 11 partite, le altre 10 le ha vinte tutte – è destinata a rimanere un caso isolato. Le assenze di Silva e Aguero si faranno sentire, ma probabilmente non contro il Bournemouth, squadra di bassa classifica promossa dalla Championship che pure deve fare i conti con delle assenze molto pesanti, visto che al contrario degli avversari non ha una panchina di qualità: Callum Wilson, Tyrone Mings, Tommy Elphick e Max Gradel.

Senza Aguero e Silva la fase offensiva dipenderà molto dalle giocate di De Bruyne, che ha già fatto tre gol e due assist nelle prime tre partite giocate da titolare in Premier League e anche con la nazionale belga ha dimostrato di attraversare un ottimo periodo di forma.

Probabili formazioni
MANCHESTER CITY: Hart, Zabaleta, Otamendi, Mangala, Kolarov, Y Touré, Fernandinho, Nasri, De Bruyne, Sterling, Bony.
BOURNEMOUTH: Boruc, Francis, Distin, Cook, Daniels, Ritchie, Surman, Gosling, Pugh, King, Murray.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.35, Eurobet)
DE BRUYNE MARCATORE (2.35, Eurobet)
WATFORD – ARSENAL | sabato ore 18:30

L’Arsenal – Champions League a parte – nelle ultime partite di Premier League ha giocato alla grande, la squadra continua a essere troppo sbilanciata ma grazie all’ottima vena in zona gol di Alexis Sanchez (5 gol nelle ultime 2 partite) e Walcott (12 gol nelle ultime 14 partite da titolare in Premier League) – confermata nelle rispettive nazionali dove pure Giroud ha ritrovato la via del gol – gli ultimi risultati sono stati entusiasmanti: 5-2 al Leicester e 3-0 al Manchester United, asfaltato già nel primo tempo.

Il Watford ha dieci punti in classifica ma finora ha forse raccolto più del dovuto, la squadra fa fatica a creare occasioni da gol ed è poco precisa, solo il 34% dei tiri fatti finora ha centrato la porta avversaria, e solo l’8.6% si è trasformato in gol. Il Watford ha il peggiore attacco del campionato, e anche per questo motivo parte sfavorito contro l’Arsenal che invece riesce a trovare in questo periodo con grande facilità la via del gol.

Probabili formazioni
WATFORD: Gomes, Nyom, Cathcart, Prödl, Anya, Behrami, Capoue, Abdi, Deeney, Jurado, Ighalo.
ARSENAL: Cech, Bellerín, Mertesacker, Gabriel Paulista, Monreal, Coquelin, Cazorla, Ramsey, Ozil, Sánchez, Walcott.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.58, Eurobet)
X2 + OVER 1.5 (1.38, Eurobet)