I 17 migliori gol del Mondiale di calcio femminile

Di bei gol ce ne sono stati tanti: in totale sono stati segnati 143 gol in 52 partite, una media di 2,8 gol a partita. Questa edizione del Mondiale è molto piaciuta: hanno vinto gli Stati Uniti, che in 7 edizioni complessive di Coppa del mondo femminile non hanno mai fatto peggio del terzo posto.

migliori-gol-mondiale-calcio-femminile-2015Lunedì 6 luglio le nazionali di calcio femminili di Giappone e Stati Uniti hanno giocato contro nella finale del Mondiale che si è svolto in Canada dal 5 giugno scorso. Questa settima edizione del torneo è stata commentata molto positivamente da diversi osservatori, non soltanto statunitensi (gli Stati Uniti sono tra le nazionali di calcio femminile storicamente più forti, insieme a Germania, Cina e Giappone).

Abbiamo messo insieme i diciassette più bei gol di questa edizione del Mondiale di calcio femminile.

17. Megan Rapinoe, Stati Uniti
(Stati Uniti – Australia 3-1, 8 giugno)

16. Fran Kirby, Inghilterra
(Inghilterra-Messico 2-1, 13 giugno)

15. Ramona Bachmann, Svizzera
(Svizzera-Ecuador 10-1, 12 giugno)

14. Carli Lloyd, Stati Uniti
(Stati Uniti-Giappone 5-2, 6 luglio)

13. Lauren Holiday, Stati Uniti
(Stati Uniti-Giappone 5-2, 6 luglio)

12. Kirsten van de Ven, Paesi Bassi
(Paesi Bassi-Canada 1-1, 15 giugno)

11. Marie-Laure Delie, Francia
(Francia-Corea del Sud 3-0, 21 giugno)

10. Lieke Martens, Paesi Bassi
(Nuova Zelanda-Paesi Bassi 0-1, 6 giugno)

9. Mizuho Sakaguchi, Giappone
(Giappone-Paesi Bassi 2-1, 23 giugno)

8. Carli Lloyd, Stati Uniti
(Stati Uniti-Cina 1-0, 26 giugno)

7. Madeleine Ngono Mani, Camerun
(Camerun-Svizzera 2-1, 16 giugno)

6. Ange N’Guessan, Costa d’Avorio
(Norvegia-Costa d’Avorio 3-1, 15 giugno)

5. Lucy Bronze, Inghilterra
(Inghilterra-Norvegia 2-1, 22 giugno)

4. Daniela Montoya, Colombia
(Colombia-Messico 1-1, 9 giugno)

3. Abby Wambach, Stati Uniti
(Stati Uniti-Nigeria 1-0, 16 giugno)

2. Amandine Henry, Francia
(Francia-Messico 5-0, 17 giugno)

1. Maren Mjelde, Norvegia
(Germania-Norvegia 1-1, 11 giugno)

BONUS (non un gol)
Una clamorosa traversa e un clamoroso palo, nello stesso tiro: un calcio di punizione della centrocampista cinese Lisi Wang (Canada-Cina 1-0, 6 giugno).