Juventus-Lazio, finale di Coppa Italia

Coppa Italia

Juventus-Lazio è la finale di Coppa Italia della stagione 2014-2015 e si giocherà mercoledì sera, in una partita secca, alle 20:45 allo Stadio Olimpico a Roma. Qui ci sono l’analisi, le probabili formazioni e i pronostici.

Le probabili formazioni:

JUVENTUS: (4-3-1-2) Storari; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba, Pirlo, Vidal; Pereyra; Llorente, Tevez.
Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, De Vrij, Mauricio, Radu; Parolo, Ledesma; Lulic, Candreva, Felipe Anderson; Klose.

JUVENTUS – LAZIO | mercoledì ore 20:45

Juventus-Lazio è probabilmente la finale di Coppa Italia più giusta e più bella da vedere, tra tutte le partite che sarebbero potute capitare alla fine di questa stagione 2014-2015. Vincendo il campionato e qualificandosi per la finale di Champions League, la Juventus allenata da Allegri ha ampiamente dimostrato di essere la squadra italiana più forte in questo momento; la Lazio allenata da Pioli, soprattutto nel girone di ritorno, è stata la squadra più divertente e bella da veder giocare, la più offensiva, una delle tre che hanno fatto più gol nel campionato di Serie A (le altre sono Juventus e Napoli).

La finale in una partita unica riserva solitamente maggiori imprevisti rispetto ai turni di qualificazione con andata e ritorno, e proprio su questo si basano le speranze della Juventus per la vittoria in Champions League: lo stesso discorso vale per la Lazio relativamente a questa partita di Coppa Italia.

Uno dei tanti motivi per puntare sulla Juventus


Ha una mentalità vincente, e l’ha mostrata nel corso di tutta questa stagione calcistica. Ha vinto contro la Fiorentina la partita di ritorno delle semifinali di Coppa Italia dopo avere perso 2-1 quella di andata in casa. Ha vinto in trasferta la partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Borussia Dortmund dopo avere vinto anche quella di andata. Ha vinto in casa della Sampdoria quando le bastava anche un pareggio per avere la certezza matematica dello scudetto. Ha vinto contro l’Inter sabato scorso pur giocando senza sette titolari e senza avere motivazioni di classifica. La Juventus in questo campionato ha vinto quando era costretta a vincere, ma ha vinto molto spesso anche quando le sarebbe bastato pareggiare.

Ha calciatori più abituati rispetto a quelli della Lazio a giocare questo tipo di partite, calciatori che sapranno amministrare meglio i novanta minuti di gioco e commetteranno probabilmente meno errori grazie alla loro esperienza. Saranno anche più riposati, visto che sabato la Juventus ha fatto giocare quelli che invece impiega meno spesso: al contrario della Lazio, che sta lottando ancora per la qualificazione in Champions League, la Juventus ha già raggiunto il suo obiettivo in campionato.

Un vantaggio della Lazio da tenere in considerazione


La finale di Coppa Italia viene giocata in campo neutro, ma il campo neutro è lo stadio “Olimpico” di Roma dove la Lazio gioca le sue partite in casa. Ci saranno parecchi tifosi della Juventus, ma la Lazio giocherà questa finale praticamente in casa. Un vantaggio non di poco conto, se si considera che la Lazio nel corso di questa stagione ha ottenuto risultati di molto migliori nelle partite giocate all’Olimpico rispetto a quelle giocate in trasferta. La Lazio fa un gioco offensivo, fa grande pressing con tutti i suoi calciatori e gioca col baricentro molto alto: questo tipo di gioco richiede uno sforzo fisico dei calciatori, che nelle partite giocate in casa, grazie al supporto dei tifosi, è stato compiuto più spesso, tanto che contro l’Inter, pur perdendo, la Lazio addirittura in nove contro undici ha continuato a fare pressing in attacco sui portatori di palla avversari mettendoli spesso in difficoltà.

I precedenti stagionali tra Lazio e Juventus


Ecco, i due precedenti di questa stagione inducono a puntare sulla Juventus. La Lazio ha giocato bene tutte e due le partite stagionali giocate contro la Juventus, eppure ha perso in tutti e due i casi: 3-0 in casa all’andata, a novembre, e 2-0 in trasferta al ritorno, ad aprile. La Lazio giocava la partita di ritorno forte di otto vittorie consecutive con 21 gol fatti e solo 2 subiti nel parziale. Alla Juventus invece bastava anche il pareggio per mantenere invariato il suo cospicuo vantaggio in classifica sulla Lazio, che in quel momento era al secondo posto. Ma come spesso è capitato in questa stagione la mentalità vincente della Juventus ha fatto la differenza: 2-0 e campionato chiuso, ammesso che qualcuno lo ritenesse ancora aperto.

18.04.2015 — La Juventus riesce a fare gol in contropiede (per esempio il secondo) quando la Lazio lascia pochi uomini a difendere, in seguito a un calcio piazzato

Nella partita di andata, la Juventus giocò con un 4-3-1-2 che sarà probabilmente molto simile a quello di questa finale: come allora ci sarà Llorente con Tevez in attacco (Morata è squalificato) e come nella partita di novembre ci sarà Pereyra nel ruolo di trequartista, visto che Marchisio non potrà giocare questa partita anche lui per squalifica.

22.11.2014 — La Juventus segna il primo gol in contropiede e riesce poi ad aggirare il pressing della Lazio in occasione del secondo e del terzo gol

Il 4-3-1-2 di Allegri nei due precedenti stagionali ha permesso alla Juventus di aggirare con una certa facilità il pressing alto della Lazio, grazie all’abilità nei passaggi di Bonucci in difesa e di tutti i centrocampisti, e grazie alla disponibilità al movimento del trequartista e degli attaccanti, con Vidal e Tevez che – come fatto nelle partite di campionato – aumenteranno le linee di passaggio a favore dei compagni. Il primo gol nel 3-0 della partita di andata fu segnato in contropiede dopo un calcio piazzato della Lazio, in occasione del secondo e del terzo invece la Juventus riuscì ad aggirare il pressing laziale trovandosi in condizioni di attaccare la porta avversaria senza particolari difficoltà.

I pronostici sulla partita
Pioli non cambierà il modo di giocare della sua squadra in questa partita, ed è giusto così perché sarebbe un errore snaturare una tattica di gioco che così tante soddisfazioni ha dato nel corso di questa stagione. E viene inoltre difficile immaginare una Lazio capace di giocare un calcio diverso da quello attuale, che si basa sul pressing alto, sugli inserimenti dei centrocampisti e sulle verticalizzazioni.

Il problema per loro è che la Juventus ha già dimostrato nei due precedenti di avere delle caratteristiche di gioco in grado di neutralizzare le principali qualità della Lazio, che tra l’altro col suo atteggiamento rischia troppo spesso in fase difensiva (come accaduto nella partita persa contro l’Inter).

La Juventus è favorita (quota 2.25 per il segno “1” un po’ su tutti i bookmaker) in una partita in cui i gol non dovrebbero mancare, e chissà stavolta la Lazio potrebbe avere più fortuna e segnare almeno un gol. La Lazio in questa stagione all’Olimpico ha fatto 50 gol su 21 partite giocate, non segnando almeno un gol solo in quattro occasioni. L’over 2.5 è a quota 2.25 su Betfair, William Hill e #, il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 2.00 su William Hill e #.

Le promozioni dei bookmaker


Su Betfair – per chi è già registrato al bookmaker – piazzando una scommessa singola su risultato esatto o esito primo tempo/finale si otterrà il rimborso della scommessa perdente fino a 25 se si verificherà l’avvenimento selezionato tra queste possibilità: Più di 3 gol nell’incontro, Juventus vince 2-0, Incontro termina ai rigori, Candreva segna per ultimo, Tevez primo marcatore.

Chi non è ancora registrato a Betfair può puntare sulla Juventus vincente Coppa Italia a quota 4.00 cliccando su questo link.

William Hill rimborserà le scommesse perdenti sul risultato esatto se la partita finirà 0-0 e quelle sul primo marcatore se il calciatore pronosticato farà gol per secondo.

# – che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro) – rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su primo marcatore e risultato esatto se la finale finirà ai calci di rigore. Su # è possibile giocare anche la “combo bet” “Doppia Chance + Entrambe le Squadre Segnano Sì/No”.

Eurobet – che offre 20€ gratis subito dopo il primo deposito da almeno 10€ + un bonus (fino a un massimo di 100€) del 50% dell’importo delle scommesse effettuate entro 7 giorni dalla registrazione: vale solo per le scommesse multiple con almeno 3 eventi con quota minima 1.20 e moltiplicatore totale minimo 2.50 – rimborserà tutte le scommesse singole sul Risultato Esatto Primo Marcatore, Parziale/Finale, Scorecast (1° Marcatore + Risultato Esatto e Segna + Risultato Esatto) e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se nella partita verrà segnato un gol nei primi dieci minuti di gioco.

Probabili formazioni:
JUVENTUS: Storari; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba, Pirlo, Vidal; Pereyra; Llorente, Tevez.
LAZIO: Marchetti; Basta, De Vrij, Mauricio, Radu; Parolo, Ledesma; Lulic, Candreva, Felipe Anderson; Klose.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.25, Eurobet)
GOL (2.00, William Hill)
OVER (2.25, William Hill)
TEVEZ PRIMO MARCATORE (?, William Hill)