Europa League: Siviglia-Fiorentina

Europa League

La Fiorentina è la seconda squadra italiana oltre al Napoli arrivata a giocare la semifinale di Europa League, e lo farà contro un avversario molto forte: il Siviglia.

Le formazioni ufficiali:

SIVIGLIA (4-2-3-1): Sergio Rico; A. Vidal, Carriço, Kolodziejczak, Trémoulinas; Mbia, Krychowiak; Banega, Reyes, Vitolo; Bacca.
FIORENTINA (4-3-3): Neto, Gonzalo, Savic, Tomovic, Alonso, Badelj, Mati Fernandez, Borja Valero, Joaquin, Salah, Gomez.

SIVIGLIA – FIORENTINA | giovedì ore 21:05

Siviglia-Fiorentina è la più bella e probabilmente equilibrata delle due semifinali di Europa League, tra due squadre che fanno un bel calcio e segnano con grande regolarità. Non c’è una vera favorita per il passaggio del turno: il Siviglia secondo i bookmaker ha qualcosa in più, non tanto per la qualità della squadra quanto forse per la maggiore esperienza a giocare partite di questo tipo. Eh, perché il Siviglia l’Europa League l’ha già vinta tre volte, l’ultima lo scorso anno.

Come sta il Siviglia


Del Siviglia noi del Veggente abbiamo parlato in modo approfondito pochi giorni fa, prima della partita giocata contro il Real Madrid in campionato. Il Siviglia fino a sabato scorso era l’unica squadra imbattuta in casa nella Liga con 12 vittorie e 5 pareggi. Il Siviglia gioca alla grande in casa anche in Europa League, dove ha vinto tutte le sue ultime otto partite europee casalinghe – incluse le sei di questa stagione – dopo la sconfitta per 2-0 contro il Betis negli ottavi di finale della scorsa stagione.

Il Siviglia sta giocando molto bene – lo ha fatto pur perdendo 3-2 anche nella partita di sabato contro il Real Madrid –, in modo sostanzialmente invariato rispetto a come ha giocato per tutta questa stagione. A centrocampo ci sono Krychowiak, Iborra e Mbia che coprono gli spazi lasciando la difesa esposta a pochi rischi. Quelli veloci stanno sulla trequarti, alternandosi di partita in partita a seconda delle disponibilità: Reyes, Aleix Vidal e Vitolo, un trequartista che in questa seconda parte della stagione ha segnato con una certa facilità grazie ai suoi frequenti inserimenti. In attacco Bacca concretizza. E se non c’è lui, c’è Gameiro, forse uno dei più sottovalutati attaccanti “a buon mercato” d’Europa (per quanto incostante, ma lo è anche Bacca).

Il Siviglia prima di perdere 3-2 contro il Real Madrid – partita in cui ha subito due gol nel giro di pochi minuti con Krychowiak fuori dal campo a ricevere le cure mediche dopo avere preso una botta al naso – aveva pareggiato 2-2 in rimonta contro il Barcellona, ultimamente è stata l’unica squadra in grado di tenere testa al Barcellona che per il resto ha preso a pallate un po’ tutti.

Come sta la Fiorentina


La Fiorentina nelle ultime partite ha avuto un rendimento parecchio incostante. Quando ha giocato bene, con la massima concentrazione e grande agonismo, ha fatto dei partitoni. La Fiorentina ha giocato benissimo le partite contro la Dinamo Kiev, dominando soprattutto quella di ritorno giocata in casa, e ha giocato bene pur perdendo anche contro la Juventus. Una buona notizia è che la Fiorentina potrà giocare questa partita con la formazione tipo. Ci saranno in campo i tre difensori migliori, ci sarà il fondamentale Pizarro a centrocampo, e in attacco i titolari saranno Salah e Mario Gomez, uno che in campo europeo a questi livelli sa fare la differenza.

Tattiche e formazioni di stasera


Il Siviglia gioca col 4-2-3-1, una tattica di gioco che sta dando grandi soddisfazioni all’allenatore Emery. Il segreto del Siviglia è quello di avere dei centrocampisti bravi sia in fase di non possesso palla che a impostare il gioco, Banega, Krychowiak e Iborra sbagliano probabilmente più passaggi dei colleghi della Fiorentina, ma perché provano sempre a verticalizzare il gioco, con Bacca che è bravissimo a giocare in linea con la difesa avversaria e a correre sul filo del fuorigioco.

La Fiorentina fa molto più possesso palla del Siviglia e gioca più in orizzontale, ha una manovra più ragionata che fa spesso affidamento ai cambi di gioco da una fascia all’altra. Il punto debole del Siviglia è probabilmente la difesa, la Fiorentina ha calciatori abbastanza forti da fare un gol e tenere il discorso qualificazione aperto, ma non perdere allo stadio Pizjuan sarà difficile.

Che partita può uscirne


Molto probabilmente sarà una partita con gol. Gli attacchi delle due squadre sono mediamente più forti delle difese, la Fiorentina avrà probabilmente per più tempo il possesso del pallone e creerà tanto gioco che alla fine un gol dovrebbe farlo. Il Siviglia però nelle ripartenze è fortissimo e la difesa della Fiorentina non è abilissima a gestire situazioni di questo tipo. Se la Fiorentina perderà palloni a centrocampo commettendo errori banali, saranno dolori.

Le promozioni dei bookmaker


William Hill rimborserà le scommesse perdenti sul risultato esatto se la partita finirà 0-0 e quelle sul primo marcatore se il calciatore pronosticato farà gol per secondo.

# – che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro) – rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su primo marcatore, parziale/finale e risultato esatto se ci saranno più di tre gol durante la partita. Su # è possibile giocare anche la “combo bet” “Doppia Chance + Entrambe le Squadre Segnano Sì/No”.

Eurobet rimborserà le scommesse singole sul Risultato Esatto, Primo Marcatore, Parziale/Finale, Scorecast (1° Marcatore + Risultato Esatto e Segna + Risultato Esatto) e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se ci sarà un gol nei primi dieci minuti della partita.

Probabili formazioni:
SIVIGLIA: Rico; Coke, Carriço, Kolodziejczak, Trémoulinas; Banega, Krychowiak; Aleix Vidal, Iborra, Vitolo; Bacca.
FIORENTINA: Neto; Tomović, Savić, G. Rodríguez, Alonso; Borja Valero, Pizarro, Fernández; Joaquín, Salah, Gomez.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.82, Eurobet)
GOL (1.80, William Hill)