Cesena-Roma, Lazio-Verona e Napoli-Atalanta

Serie A

Domenica sera alle 20.45 ci sono sei partite di Serie A, in questo post trovate i pronostici su Cesena-Roma, Lazio-Verona e Napoli-Atalanta.

CESENA – ROMA | domenica ore 20:45

Giovedì sera prima della partita di Europa League noi del Veggente abbiamo dato la Fiorentina vincente, elencando tutti i problemi attuali della Roma, che non sono pochi.

La Roma ha giocato contro la Sampdoria la migliore partita delle ultime settimane, ma ha perso. Questo è un cattivo presagio in vista di questa partita. La Roma ha giocato meglio rispetto alle precedenti partite, ma non ha giocato benissimo e ha mostrato ancora una volta tutti i suoi limiti attuali. Il rendimento di questa squadra non è paragonabile alla Roma della scorsa stagione né a quella del girone di andata di questa stagione. Contro la Sampdoria la Roma ha attaccato con maggiore costanza rispetto alle ultime partite, ma non è riuscita a fare gol e questo è un problema grave nel gioco del calcio in cui per vincere le partite si deve fare un gol in più degli avversari. Nelle 17 partite ufficiali giocate nel 2015 la Roma è riuscita a fare più di un gol soltanto in tre occasioni, contro la Lazio, contro il Cagliari e contro il Feyenoord.

Il problema della Roma è che ha delle enormi difficoltà a creare occasioni da gol contro le squadre che si chiudono bene in difesa, come fanno ormai tutte le squadre che vanno a giocare all’Olimpico conoscendo bene il gioco di Rudi Garcia. Gervinho non ha più spazi per sfruttare la sua velocità come avveniva l’anno scorso e l’attaccante ivoriano quest’anno è tornato ai livelli dell’Arsenal, quando faceva tanti dribbling – molti dei quali inutili – e pochi gol. Gervinho resta in ogni caso l’unico attaccante in grado di movimentare la manovra offensiva della Roma, troppo statica. Una squadra che vuole vincere campionato e coppe non può affidarsi esclusivamente a un calciatore di 38 anni, seppure fortissimo. Totti ha un valore indiscutibile per questa squadra, il problema non è tanto Totti quanto il fatto che non si riesca a trovare un sostituto o un modulo di gioco che vada bene anche per un altro attaccante diverso da Totti, le cui caratteristiche sono uniche. Destro è un ottimo attaccante d’area di rigore, l’allenatore Rudi Garcia non ha saputo costruirgli intorno una Roma-2 che giocasse in modo diverso dalla Roma con Totti e avere preso Doumbia è servito finora a ben poco.

I gol su azione di Totti sono diminuiti nel corso delle ultime stagioni, il capitano della Roma è fortissimo a fare gli assist ma gli attaccanti esterni Ljajic, Gervinho e Iturbe hanno dato un contributo misero in zona gol e da qui nascono i problemi di questa squadra. La Roma con Totti avrebbe senso se avesse due attaccanti esterni da 15 gol a stagione

Il calo di rendimento di De Rossi è ormai evidente. De Rossi non è mai stato un calciatore abilissimo a verticalizzare il gioco – per questo Zeman gli preferiva Tachtsidis – ma metterlo davanti i due centrali di difesa era una sicurezza per la fase di non possesso palla. Nelle ultime partite De Rossi è stato lento anche nei recuperi e nei contrasti, e ha sbagliato pure i passaggi più semplici in orizzontale.

In questa partita però la Roma dovrebbe trovare la forza di reagire, anche perché giocherà fuori casa dove ha vinto le ultime partite, e stare lontano dall’Olimpico in questo periodo è un vantaggio vista la contestazione dei tifosi che si risente negativamente sul rendimento dei calciatori.

La Roma è più forte del Cesena, che pure da un punto di vista psicologico non è messo benissimo in questa partita. Finora non aveva nulla da perdere, e sono arrivati risultati positivi inaspettati. La salvezza è ora possibile, però serve fare punti e questa nuova condizione potrebbe frenare i calciatori invece che aiutarli.

La vittoria della Roma è a quota 1.80 su Eurobet che offre 20€ gratis subito + un bonus (fino a un massimo di 100 euro) del 100% dell’importo delle scommesse effettuate entro 7 giorni dalla registrazione: vale solo per le scommesse multiple con almeno 3 eventi con quota minima 1.20 e moltiplicatore totale minimo 2.50.

Probabili formazioni
CESENA: Leali; Perico, Capelli, Krajnc, Nica; Giorgi, Mudingayi, De Feudis; Brienza; Defrel, Djuric.
ROMA: De Sanctis; Torosidis, Manolas, Astori, Cole; Florenzi, De Rossi, Nainggolan; Ljajic, Iturbe, Gervinho.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.80, Eurobet)

LAZIO – VERONA | domenica ore 20:45

Il Verona grazie alla vittoria sul Napoli nell’ultimo turno di campionato si è ormai virtualmente salvato. La squadra di Mandorlini potrebbe essere appagata dopo gli ultimi quattro risultati positivi che hanno ormai quasi certificato un altro anno di Serie A. Fare risultato in casa della Lazio che è la squadra più in forma del campionato avendo vinto tutte le partite delle ultime cinque giornate sarà doppiamente difficile. Pioli tra l’altro può contare sulla formazione titolare al contrario di Mandorlini che dovrà fare a meno di un calciatore che si è rivelato fondamentale nel 4-3-3 e cioè il giovane Jacopo Sala. Nelle 8 partite in cui il Verona ha giocato con Sala in campo ha fatto 14 punti, nelle altre 19 partite ha fatto 18 punti, una media molto più bassa.

Il Verona è la squadra che concede più tiri in porta, spesso gioca – soprattutto in trasferta – col baricentro molto basso e i centrocampisti non riescono a ribattere i tiri da fuori area di rigore degli avversari. Contro la Lazio un atteggiamento del genere potrebbe essere pericoloso perché ci sono ottimi tiratori dalla distanza come Felipe Anderson, Biglia, Parolo e soprattutto Candreva.

La Lazio ha un’ottima tradizione recente all’Olimpico contro il Verona, è imbattuta nelle ultime otto partite (6 le vittorie), ed è stata capace di segnare almeno tre gol in tutte le ultime cinque. Ci sono altri motivi per puntare anche su “over” e “gol”. Gli ultimi sei precedenti di campionato hanno visto entrambe le squadre trovare la via del gol (34 gol in totale), per una media di 5.7 gol a partita. E il Verona in campionato ha sempre fatto gol nelle ultime otto partite di campionato.

Probabili formazioni
LAZIO: Marchetti; Basta, De Vrij, Mauricio, Radu; Biglia, Parolo; Candreva, Mauri, Felipe Anderson; Klose.
VERONA: Benussi; Pisano, Sorensen, Moras, Agostini; Obbadi, Tachtsidis, Greco; Toni, Jankovic, Hallfredsson.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.41, Eurobet)
OVER (1.62, Eurobet)
GOL (1.78, Eurobet)
CANDREVA MARCATORE (2.75, #)
NAPOLI – ATALANTA | domenica ore 20:45

L’Atalanta proprio non riesce a cambiare passo in questo campionato. Con il cambio di allenatore – Reja ha preso il posto di Colantuono – il gioco non è migliorato e sono arrivati soltanto due pareggi contro Parma e Udinese. Fare punti in casa del Napoli giocando così sarà difficile. Il Napoli dopo la brutta sconfitta di Verona dovrà tornare a concentrarsi sul campionato dove rischia di mettere in discussione anche il terzo posto e la qualificazione ai preliminari di Champions League, servirà grande concentrazione per questo motivo, come se fosse una partita di coppa in cui il Napoli in questa stagione tra Coppa Italia, Supercoppa Italiana ed Europa League non ha mai fallito.

L’Atalanta ha vinto solo una delle ultime 13 trasferte di campionato (sette le sconfitte), mentre il Napoli ha perso solo una delle ultime 12 partite casalinghe di campionato (7 vittorie), andando sempre a segno in questo parziale (per una media di 2.5 gol a partita).

Probabili formazioni
NAPOLI: Andujar; Maggio, Henrique, Koulibaly, Zuniga; Lopez, Inler; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain.
ATALANTA: Sportiello; Biava, Stendardo, Masiello, Dramè; Migliaccio, Cigarini; Zappacosta, Moralez, Gomez; Pinilla.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.47, Eurobet)
OVER (1.72, Eurobet)