Il Torino prova la rimonta contro lo Zenit

Europa League

Il Torino ha perso 2-0 la partita di andata giocata a San Pietroburgo. Per ottenere la qualificazione ai danni dello Zenit stasera alle 21:05 servirà una vittoria con almeno tre gol di scarto.

TORINO – ZENIT | giovedì ore 21:05

Il Torino dopo la partita di andata persa 2-0 ha pochissime possibilità di passare il turno. Non avere fatto gol in trasferta penalizza la squadra allenata da Ventura che però già nel turno precedente è riuscita a fare un miracolo andando a vincere allo stadio San Mames contro l’Athletic Bilbao.

Che deve fare il Torino per passare il turno?
Il Torino, dopo la sconfitta per 2-0 contro lo Zenit a San Pietroburgo (gol di Witsel e Criscito), si qualificherà per i quarti di Europa League vincendo con almeno tre gol di scarto. Vincendo la partita con due gol di vantaggio ma subendo almeno un gol, sarebbe eliminato per la regola dei gol “doppi” in trasferta. In caso di vittoria del Torino per 2-0, ci sarebbero i tempi supplementari e poi gli eventuali calci di rigore.

Che partita farà il Torino?
Il Torino farà probabilmente un partitone. L’Europa League ha dato nel corso di questa stagione una grande carica agonistica alla squadra allenata da Ventura e se gli ultimi risultati di campionato contro Udinese e Lazio sono stati deludenti il motivo è da ricercare proprio nell’Europa League. La squadra vuole passare il turno a tutti i costi, Ventura ha preparato al meglio la partita e ha tenuto a riposo i calciatori che considera titolari proprio in vista dello Zenit.

Passare il turno è difficile, forse impossibile, ma per riuscirci la prima cosa da fare è non subire gol. Realisticamente, il Torino non può battere lo Zenit con tre gol di scarto e così per avere qualche speranza di qualificazione deve provare a non subire gol e farne due, magari anche nel secondo tempo. Ventura conosce i limiti della sua squadra e proverà a giocare inizialmente – con ogni probabilità – una partita difensiva magari su ritmi bassi. Prima dell’espulsione di Benassi nella partita di andata il Torino aveva difeso bene e con ordine, senza rischiare più di tanto. Poi giocare in dieci contro undici ha favorito inevitabilmente gli avversari, che hanno potuto sfruttare più facilmente la loro maggiore qualità tecnica.

Il Torino punterà a tenere la partita in equilibrio, e a sbloccarla con un tiro da lontano di Quagliarella o su calcio piazzato. Il Torino ha vinto parecchie partite con gol su calci d’angolo o calci di punizione, Glik ha già fatto 6 gol in stagione e stasera probabilmente tutte le palle inattive del Torino saranno pensate per permettere a Glik di sfruttare la sua abilità nel colpo di testa.

I pronostici
La doppia chance interna (vittoria del Torino o pareggio) è a quota 1.44 su Gazzabet che offre un raddoppio del primo deposito (fino a un massimo di 20€) + 10€ extra al momento della convalida del documento d’identità.

Probabili formazioni
TORINO: Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Darmian, El Kaddouri, Gazzi, Farnerud, Molinaro, Maxi Lopez, Quagliarella.
ZENIT: Lodygin, Smolnikov, Garay, Neto, Criscito, Ryazantsev, Witsel, Shatov, Hulk, Danny, Rondon.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.44, Gazzabet)
SECONDO TEMPO CON MAGGIORE NUMERO DI GOL (2.15, Gazzabet)
GLIK MARCATORE (7.50, Eurobet)