Zenit-Torino è alle 18, occhio

Europa League

La prima partita degli ottavi di finale di andata di Europa League si giocherà giovedì pomeriggio alle 18 tra Zenit San Pietroburgo e Torino. Per il Torino è una partita difficile, molto difficile.

ZENIT – TORINO | giovedì ore 18:00

Lo Zenit San Pietroburgo è tornato a giocare partite ufficiali proprio in occasione dei sedicesimi di finale di Europa League, in cui ha vinto con una certa facilità sia la partita di andata che quella di ritorno contro il Psv primo in classifica nel campionato olandese. Nel frattempo è ripreso il campionato russo – dove lo Zenit è primo in classifica con il migliore attacco e la migliore difesa – e ha vinto 3-0 contro l’Ural sabato scorso. Lo Zenit ha iniziato benissimo questa seconda fase della stagione, un po’ come aveva iniziato benissimo la prima parte (11 vittorie nelle prime 12 partite ufficiali della stagione 2014/2015) e questo potrebbe essere dovuto alla preparazione fisica impostata dall’allenatore Villas Boas e dai suoi collaboratori. Il rischio di affrontare queste prime partite senza il “ritmo partita” è stato scongiurato, lo Zenit ha fatto vedere di essere in ottime condizioni fisiche e questo potrebbe essere un fattore da tenere in considerazione nella partita contro il Torino.

Partendo dal presupposto che le squadre italiane sembrano sempre più stanche di tutte le altre squadre d’Europa quando si gioca in competizioni non nazionali, stavolta il Torino potrebbe davvero esserlo perché in questa stagione ha giocato parecchie partite, molti calciatori non erano e non sono abituati a questi ritmi e potrebbero pagarlo in questa lunga trasferta a San Pietroburgo.

Lo Zenit oltre tutto nelle partite in casa nelle competizioni europee recentemente ha fatto ottimi risultati, ha subito gol solo in una delle sei partite europee casalinghe di questa stagione e ha vinto 11 delle ultime 12 partite giocate in casa in Europa League. Lo Zenit ha vinto questa competizione nel 2008 quando ancora si chiamava Coppa Uefa, e l’allenatore Villas Boas ha vinto questo trofeo nel 2010/11 quando allenava il Porto.

I calciatori dello Zenit sono più forti di quelli del Torino?
Domanda stupida, ma guardando la formazione titolare dello Zenit e quella del Torino una certa differenza c’è. Lo Zenit ha a disposizione dei campioni che il Torino non ha, e l’ottima organizzazione di gioco data da Ventura alla sua squadra potrebbe non bastare contro questi calciatori fortissimi, anche perché almeno sul piano offensivo le tattiche di Villas Boas sono pure di buon livello.

Hulk è uno dei calciatori più forti dello Zenit, non è un campione assoluto perché troppo discontinuo nel rendimento, ma quando è in forma non si limita a fare solo i suoi sempre potenti e precisi tiri in porta anche su calcio di punizione, è bravo anche nell’uno contro uno sia negli spazi stretti che a superare gli avversari in velocità. Uno dei meriti di Villas Boas è stato quello di piazzare come punto fisso in attacco, Rondon, uno che la mette dentro con grande regolarità: finora ha fatto 16 gol su 30 partite e nell’ultimo turno di campionato ha fatto una tripletta all’Ural.

In difesa oltre all’italiano Criscito c’è Garay, calciatore di grande esperienza, e il belga Lombaerts. Un altro nazionale belga di talento è Witsel, ma se i risultati dello Zenit in questa stagione sono stati migliori rispetto allo scorso campionato è anche merito di Danny, trequartista portoghese finalmente tornato a giocare su alti livelli dopo un lento recupero dalla rottura del legamento crociato.

I pronostici
La vittoria dello Zenit è a quota 1.60 su Gazzabet che offre un raddoppio del primo deposito (fino a un massimo di 20€) + 10€ extra al momento della convalida del documento d’identità.

Rondon marcatore è a quota 2.45 su Eurobet che #.

Probabili formazioni
ZENIT: Lodygin, Smolnikov, Garay, Lombaerts, Criscito, Javi Garcia, Witsel, Shatov, Hulk, Danny, Rondon.
TORINO: Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Darmian, Benassi, Gazzi, Farnerud, Molinaro, Martinez, Quagliarella.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.60, Gazzabet)