Barcellona-Psg e Ajax-Apoel (girone F)

Champions League

Nel girone F il Psg è primo in classifica con un punto in più del Barcellona che è a quota 12. Al terzo posto c’è l’Ajax che ha 2 punti, l’Apoel è ultimo con un punto.

La situazione nel girone
Il Psg è già qualificato e con un pareggio si qualificherebbe come primo, grazie al punto in più che ha sul Barcellona che sfida al Camp Nou in quest’ultima partita della fase a gironi. L’Apoel ha ancora la possibilità di qualificarsi in Europa League, ma è costretto a vincere in casa dell’Ajax per superarlo al terzo posto. (fonte: Uefa.com)

BARCELLONA – PSG | mercoledì ore 20:45

I motivi tattici della partita tra Barcellona e Psg saranno gli stessi della partita di andata (finita 3-2 per il Psg), motivi per cui conviene principalmente puntare sul “gol” (entrambe le squadre segnano).

Psg e Barcellona si affrontarono nella Champions League 2012/2013 e fu il Barcellona a passare il turno, ma soltanto per la regola dei gol in trasferta. La partita di Parigi finì 2-2, a Barcellona fu 1-1. Il Barcellona non riuscì a vincere nessuna delle due partite e soffrì molto le ripartenze del Psg. Il gioco di Luis Enrique è lo stesso di quello della sua esperienza a Roma, certo i calciatori sono più forti ed è molto difficile che il Barcellona perda spesso il possesso del pallone. Quando lo perderà però avrà il solito problema dei terzini troppo avanzati e dei soli due centrali a difendere aiutati da Busquets tipo in questo caso (clicca per vedere il video-esempio, relativo alla partita di sabato col Granada). I lanci in profondità di Verratti e la velocità di Lavezzi e Cavani potrebbero creare più di un problema alla difesa del Barcellona. Rispetto alla partita di andata poi ci sarà Ibrahimovic, che fa parecchi gol ma è pure bravo nel fare dei passaggi precisi per i compagni di squadra in profondità. In questa partita questa dote di Ibrahimovic potrebbe essere particolarmente utile. Una volta riconquistata palla, i calciatori del Psg cercheranno di darla subito a Ibra – difficile da contrastare anche nel gioco aereo – e a quel punto l’attaccante svedese avrà la possibilità di passare il pallone in profondità a Lavezzi e Cavani che potrebbero sfruttare gli spazi solitamente lasciati dai terzini del Barcellona.

Il Barcellona dall’altra parte rispetto alla partita di andata ha Suarez in più e ha Messi in uno stato di forma eccezionale, che ultimamente più che limitarsi a fare gol va avanti a triplette.

Il Barcellona ha solo la vittoria a disposizione se vuole evitare di finire al secondo posto e rischiare di prendere il Bayern Monaco già agli ottavi di finale. Non è questo il motivo per cui il Barcellona giocherà all’attacco, visto che lo fa sempre, ma è un motivo in più per puntare su una partita con parecchi gol. E non è detto che il Barcellona riuscirà a vincerla, perché il Psg avrà modo di essere pericoloso in contropiede.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.60 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro).

Formazioni ufficiali
BARCELLONA: Ter Stegen; Bartra, Piqué, Mascherano, Mathieu; Busquets, Iniesta, Pedro; Luis Suárez, Messi, Neymar.
PSG: Sirigu, Van der Wiel, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell, Verratti, Motta, Matuidi, Lucas, Ibrahimovic, Cavani.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.60, #)
OVER (1.50, #)
CAVANI MARCATORE (3.25, #)

AJAX – APOEL NICOSIA | mercoledì ore 20:45

In questa partita l’Apoel Nicosia dovrebbe provare a vincere per superare in classifica l’Ajax e qualificarsi così per l’Europa League. Difficilmente però l’Apoel Nicosia imposterà una partita d’attacco, perché proprio non lo sa fare in campo europeo. Proverà a difendere con ordine, come ha fatto benissimo in tutte le partite del girone tranne l’ultima, e come ha fatto nella partita di andata contro l’Ajax riuscendo a pareggiare.

L’Apoel ha subito sempre gol nelle cinque partite del gruppo di Champions League, ma solo in una occasione – nell’ultima giornata contro il Barcellona – ne ha subiti più di uno. Nel campionato cipriota l’Apoel ha subito solo due gol nelle prime dodici giornate di campionato. L’Ajax è una squadra che gioca all’attacco e fa parecchi gol nel suo campionato, in cui le difese sono però meno organizzate rispetto a quella dell’Apoel Nicosia. Puntare sulle scommesse relative ai gol sarebbe un rischio, alla lunga la maggiore qualità dell’Ajax dovrebbe venire fuori e la vittoria è probabile.

Formazioni ufficiali:
AJAX: Cillessen; Van Rhijn, Veltman, Moisander, Viergever; Klaassen, Serero, Andersen; Schöne, Milik, Kishna.
APOEL NICOSIA: Pardo; Antoniades, Carlão, Papazoglou, Mário Sérgio; Aloneftis, Nuno Morais, Vinicius, Efrem; Sheridan, Manduca.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.63, #)