Premier League, oggi ci sono sei partite

Premier League

Nel mese di dicembre ci sono parecchie partite di Premier League. Già questo martedì c’è un turno infrasettimanale e in questo post trovate i pronostici su Manchester United-Stoke, Leicester-Liverpool, Swansea-Qpr e Burnley-Newcastle.

MANCHESTER UNITED – STOKE | martedì ore 20:45

L’allenatore del Manchester United Van Gaal ha gli uomini contati. Ci sono parecchi calciatori fuori per infortunio: Rafael, Blind, Shaw, Phil Jones, Evans e a questi si è aggiunto nell’ultimo turno di campionato Di Maria. Fuori l’argentino, dovrebbe giocare titolare Herrera che ha giocato un partitone da subentrato nell’ultima partita contro l’Hull City. In attacco potrebbe tornare titolare Falcao, utilizzato per una ventina di minuti lo scorso sabato. In questo periodo con parecchie partite in programma Van Gaal dovrà ricorrere anche a chi sta giocando di meno. Nell’ultima partita il Manchester United ha giocato con la difesa a tre, Van Gaal ha fatto giocare i suoi con uno schema simile a quello che ha portato la sua Olanda alla semifinale del Mondiale.

Il Manchester United ha vinto le ultime quattro partite – dopo avere fatto un solo punto con Manchester City e Chelsea giocando però bene –, ha ritrovato condizione fisica e soprattuto morale e questa è una cosa buona in vista della partita contro lo Stoke. Lo Stoke ha però un modulo di gioco con tre attaccanti (Walters, Bojan, Arnautovic) e Diouf centrale) che potrebbero dare problemi alla difesa del Manchester schierata a tre. Molto dipenderà anche dalla scelte che farà l’allenatore Hughes, uno che solitamente le partite le gioca all’attacco. Se confermerà i quattro attaccanti e metterà Adam a centrocampo – uno abilissimo con il pallone tra i piedi ma che ha poco senso della posizione ed è scarso in fase di interdizione – sacrificando uno tra N’Zonzi e Sidwell, ci sono tutti i presupposti tattici per vedere una partita piena di ribaltamenti di fronte d’attacco e magari con parecchi gol.

La vittoria del Manchester United è a quota 1.40 su Eurobet che offre un bonus (fino a un massimo di 100 euro) che offre 10€ gratis subito + un bonus (fino a un massimo di 100 euro) del 100% dell’importo delle scommesse effettuate entro 7 giorni dalla registrazione: vale solo per le scommesse multiple con almeno 3 eventi con quota minima 1.20 e moltiplicatore totale minimo 2.50.

Probabili formazioni
MANCHESTER UNITED: De Gea, Valencia, Smalling, Rojo, Young, Fellaini, Carrick, Herrera, Mata, Van Persie, Rooney.
STOKE: Begovic, Cameron, Shawcross, Wilson, Pieters, N’Zonzi, Adam, Walters, Bojan, Arnautovic, Diouf.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.40, Eurobet)
GOL (1.92, Eurobet)
OVER (1.70, Eurobet)
LEICESTER – LIVERPOOL | martedì ore 20:45

Il Leicester dopo lo storico partitone vinto contro il Manchester United ha peggiorato il suo rendimento e ha perso sei delle ultime otto partite e cinque delle ultime sei. I problemi del Leicester sono soprattutto in difesa dove ci sono calciatori di scarso affidamento come il centrale Wasilewski e il terzino sinistro Konchesky.

L’allenatore del Liverpool ha finalmente capito che non può continuare a giocare con lo stesso modulo dell’anno scorso, perché senza Suarez non è la stesso cosa. E così nell’ultima partita vinta contro lo Stoke City ha fatto riposare Gerrard mettendo dentro Lucas Leiva che è mille volte più scarso di Steven ma almeno piazzato davanti la difesa fa passare pochi palloni. La squadra è tornata ad avere quello che serviva in fase difensiva: un mediano. Forse non è un caso se il Liverpool finalmente è tornato a non subire gol. Giocando con una tattica più difensiva sarà forse un problema creare gioco, ma nelle partite contro le squadre di media o bassa classifica il Liverpool ha calciatori in grado di fare gol anche con un’azione individuale, soprattutto contro il Leicester che in difesa non ha dei campioni. In questo periodo c’è Sterling che è tornato a giocare bene, come quando si è fatto notare contro l’Italia al Mondiale in Brasile con la maglia della nazionale inglese. In attacco c’è Lambert, uno che non ha il potenziale di Sturridge o Balotelli (tutti e due infortunati, il primo seriamente il secondo forse per finta) ma che fa bene quello che deve fare l’attaccante: si piazza in area di rigore e fa gol con buona frequenza. C’è riuscito in League Two, League One, Championship, Premier League e Champions League, come quelli che al liceo evitano ogni mese di maggio la bocciatura e poi all’università prendono la lode: un mito.

Se il Liverpool giocherà con grinta e metterà la giusta voglia in campo, vincerà questa partita perché è nettamente più forte del Leicester.

Probabili formazioni
LEICESTER: Schmeichel, De Laet, Morgan, Wasilewski, Konchesky, James, Cambiasso, Schlupp, Mahrez, Ulloa, Vardy.
LIVERPOOL: Mignolet, Johnson, Skrtel, Lovren, Enrique, Lucas, Gerrard, Henderson, Lallana, Sterling, Lambert.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
UNDER 3.5 (1.35, Eurobet)
2 (2.00, Eurobet)
LAMBERT MARCATORE (2.35, Eurobet)

SWANSEA – QPR | martedì ore 20:45

Il Qpr sta migliorando e ha un attaccante come Austin in gran forma e a segno anche nell’ultimo turno di campionato, resta il fatto che la squadra allenata da Redknapp è una delle peggiori del campionato soprattutto per quanto riguarda la difesa, e lo Swansea ha molto più talento anche tra centrocampo e attacco. C’è Bony che è il calciatore che ha fatto più gol in Premier League nel 2014 (18) e vuole tenersi questo record nel mese di dicembre, poi c’è un calciatore abilissimo nel dribbling come Montero e Sigurdsson che è il più completo, fa assist e gol in buona quantità. Nell’ultimo turno lo Swansea non è riuscito a vincere in casa contro il Crystal Palace anche per via di un calcio di rigore dubbio dato agli avversari, stavolta la vittoria dovrebbe arrivare contro una squadra che ha perso sei volte su sei in trasferta.

Probabili formazioni
SWANSEA: Fabianski; Rangel, Bartley, Williams, Taylor; Ki, Shelvey; Montero, Sigurdsson, Dyer; Bony.
QPR: Green; Isla, Dunne, Caulker, Yun; Edu Vargas, Henry, Barton, Fer; Austin, Zamora.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.75, Eurobet)
OVER 1.5 (1.25, Eurobet)
BONY MARCATORE (2.15, Eurobet)
BURNLEY – NEWCASTLE | martedì ore 20:45

Il Burnley è in ripresa, ha fatto sette punti nelle ultime tre giornate e gioca contro una squadra – il Newcastle – che nell’ultimo turno ha visto finire la sua serie di risultati positivi e che è in difficoltà per la solita lunghissima lista di calciatori infortunati. Il portiere Tim Krul è infortunato, in difesa non ci saranno di sicuro Fabricio Coloccini e Rolando Aarons, mentre Daryl Janmaat, Mike Williamson e Massadio Haidara sono in dubbio e probabilmente non saranno rischiati visto che c’è una serie ravvicinata di partite in questo mese di dicembre. A centrocampo non ci saranno gli squalificato Jack Colback e Moussa Sissoko: difficile affrontare in queste condizioni il Burnley, che giocherà con il solito orgoglio e agonismo e che da quando ha ritrovato in attacco Ings ha migliorato il suo rendimento. Ings ha giocato alla grande l’anno scorso e da quando è tornato dall’infortunio ha fatto quattro gol su cinque partite, già le squadre più forti della Premier League lo vorrebbero prendere nel calciomercato invernale. Contro il Newcastle Ings ha la possibilità di fare ancora gol.

Probabili formazioni
BURNLEY: Heaton; Trippier, Shackell, Keane, Ward; Kightly, Jones, Marney, Boyd; Barnes, Ings.
NEWCASTLE: Elliot; Janmaat, Taylor, Dummett, Haidara; Anita, Tiote; Ameobi, Cabella, Gouffran; Perez.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
SEGNA GOL SQUADRA IN CASA (1.30, Eurobet)
INGS MARCATORE (2.75, Eurobet)