Cagliari-Milan è da “gol” e “over”

Serie A

Il bello del turno infrasettimanale è che ci sono parecchie partite in contemporanea. In questo post i pronostici su Palermo-Chievo, Cagliari-Milan, Genoa-Juventus e Roma-Cesena.

PALERMO – CHIEVO | mercoledì ore 20:45

Il Chievo ha cambiato allenatore – via Corini, è arrivato Maran – e ha cambiato tattica di gioco, passando al 4-3-3 e a una vocazione più offensiva. Il risultato però non è cambiato perché il Chievo ha perso in casa contro il Genoa, pur giocando un primo tempo di buon livello sul piano agonistico.

Il Palermo ha perso contro la Juventus e ha commesso i soliti errori di concentrazione a livello difensivo, subendo l’ennesimo gol su palla inattiva. Fare punti contro la Juventus era comunque difficile, le partite da vincere per il Palermo sono queste. Dopo avere vinto contro il Cesena sarebbe fondamentale per la classifica fare tre punti anche contro il Chievo.

Per il Palermo sarà forse più facile affrontare il Chievo versione Maran – meno difensivo rispetto a quello di Corini – perché la squadra rosanero ha difficoltà quando deve fare gioco, mancano centrocampisti di qualità in fase di manovra. Il Chievo potrebbe commettere l’errore di provare a fare partita d’attacco, a quel punto il Palermo col pressing alto potrebbe riconquistare con una certa facilità il pallone a centrocampo – visto che anche i calciatori del Chievo non sono dei fenomeni nel palleggio – e a quel punto Vazquez e Dybala potrebbe avere gioco facile con maggiori spazi a disposizione per fare valere la loro velocità e le loro abilità nel dribbling e nel tiro.

La vittoria del Palermo è a quota 2.00 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro), mentre l’over 2.5 è a quota 1.90.

Il Palermo ha sempre subito almeno un gol a partita in questo campionato e considerando la tattica più offensiva che Maran ha dato al Chievo l’over 1.5 a quota 1.44 può essere un affare.

Probabili formazioni
PALERMO: Sorrentino, Munoz, Gonzalez, Andelkovic, Pisano, Bolzoni, Rigoni, Barreto, Feddal, Vazquez, Dybala.
CHIEVO: Bardi, Frey, Dainelli, Cesar, Biraghi, Hetemaj, Cofie, Schelotto, Meggiorini, Birsa, Maxi Lopez.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.00, #)
OVER 1.5 (1.44, #)

CAGLIARI – MILAN | mercoledì ore 20:45

Cagliari-Milan dovrebbe essere una partita divertente e con parecchi gol. Si affrontano due squadre sostanzialmente offensive che giocano col 4-3-3 ma che hanno spesso un atteggiamento differente nell’interpretazione della partita. Il Cagliari difende con un baricentro alto, prova a fare pressing con continuità per riconquistare pallone e verticalizzare subito. Il Milan fa lo stesso gioco, ma difende con il baricentro più basso e ha un pressing meno organizzato rispetto a quello avversario.

I pregi del Cagliari stanno tutti nella fase offensiva, quando difende la squadra rossoblù ha grandi difficoltà sulle fasce quando gli avversari riescono a fare bene le sovrapposizioni – e il Milan probabilmente ci riuscirà con Abate, De Sciglio, Honda ed El Shaarawy – e avendo un centrocampo con solo tre calciatori spesso non riesce ad evitare ai centrocampisti avversari di tirare dal limite dell’area di rigore (e contro il Verona ha preso gol così da Tachtsidis).

Anche il Milan ha fatto bene finora più nella fase offensiva che in quella difensiva dove i calciatori commettono errori individuali e anche a livello di organizzazione, soprattutto sui calci piazzati.

Cagliari e Milan fanno gol con grande facilità, hanno attaccanti forti e centrocampisti bravi negli inserimenti. Il Cagliari ha una qualità maggiore sul piano del gioco e del collettivo, ma il Milan ha dei calciatori più forti se presi singolarmente e da quest’anno è migliorato parecchio sulle palle inattive in fase offensiva grazie al lavoro di Gianni Vio, uno specialista che negli anni passati ha fatto le fortune di Catania prima e Fiorentina poi nell’organizzazione dei calci piazzati.

Ci sono tutti i presupposti tattici per vedere una bella partita con gol. Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.57 su Eurobet che dà fino a 100 euro di bonus ai nuovi utenti che si registrano al sito.

Con tanti gol in arrivo, occhio anche ai pronostici sui marcatori. Tra i candidati principali ci sono Sau che l’anno scorso al Milan ha fatto gol sia all’andata che al ritorno ed El Shaarawy che al Cagliari ha fatto la sua prima doppietta in Serie A nel settembre del 2012.

Probabili formazioni
CAGLIARI: Cragno, Balzano, Rossettini, Capuano, Avelar, Dessena, Crisetig, Ekdal, Ibarbo, Sau, Cossu.
MILAN: Abbiati, Abate, Alex, Zapata, De Sciglio, Poli, De Jong, Muntari, Honda, Torres, El Shaarawy.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.57, Eurobet)
OVER (1.72, Eurobet)
GENOA – JUVENTUS | mercoledì ore 20:45

Gasperini sta facendo un ottimo lavoro. Il Genoa magari non giocherà benissimo ma ha una grande organizzazione di gioco, difende e attacca bene, i calciatori sanno cosa devono fare e la squadra dà sempre l’impressione di essere equilibrata in campo e di concedere poco agli avversari grazie anche ad un’alta intensità di gioco.

La Juventus con Allegri ha dei ritmi un po’ più bassi rispetto alla gestione Conte, ma i risultati finora sono stati comunque ottimi, almeno in Italia. Contro il Genoa la Juventus però potrebbe andare in difficoltà proprio su questo piano, i rossoblù soprattutto quando giocano in casa e hanno la spinta del proprio pubblico viaggiano a mille e i bianconeri potrebbero andare in difficoltà proprio per questo motivo.

L’anno scorso la Juventus soffrì molto a Marassi contro il Genoa che fallì un calcio di rigore e perse la partita solo nei minuti finali con un gol di Pirlo (0-1). Anche la partita di andata finì col segno “under 2.5” e considerati gli schemi simili delle due squadre che giocano entrambe col 3-5-2 e la forza dei due portieri Perin e Buffon le possibilità che anche stavolta la partita finisca col segno “under 2.5” sono alte.

Probabili formazioni
GENOA: Perin, Antonini, Marchese, Burdisso, Antonelli, Edenilson, Greco, Bertolacci, Kucka, Perotti, Matri.
JUVENTUS: Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah, Tevez, Morata.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
UNDER (1.72, #)
ROMA – CESENA | mercoledì ore 20:45

Il Cesena ha giocato la solita partita generosa, fatta di grinta e agonismo anche contro l’Inter e per poco non è riuscita a pareggiare la partita pur giocando più di un tempo in dieci contro undici. Il problema per il Cesena in questa partita contro la Roma potrebbe venire proprio dalla stanchezza dei calciatori che hanno corso dall’inizio alla fine contro l’Inter e stavolta non potranno rifiatare perché saranno di nuovo in campo di mercoledì per il turno infrasettimanale. La Roma poi è la squadra che fa più possesso palla in Italia e alla lunga il possesso palla sfianca gli avversari, da questo punto di vista il Cesena potrebbe crollare sul piano fisico soprattutto nel secondo tempo. L’allenatore Bisoli ha anche dei problemi di formazione visto che dovrà rinunciare al portiere titolare Leali (il secondo Agliardi non assicura lo stesso rendimento) e a Cascione, calciatore fondamentale sul piano tattico a centrocampo.

La Roma torna a giocare all’Olimpico dove ha perso 7-1 l’ultima partita giocata contro il Bayern Monaco e avrà grande voglia di rifarsi di fronte ai propri tifosi. Per questo motivo anche in caso di vantaggio di più di un gol la Roma continuerà ad attaccare e a cercare la goleada. In attacco sarà titolare Destro che ha sempre fatto gol nelle ultime tre partite di Serie A giocate dall’inizio.

Probabili formazioni
ROMA: Skorupski, Torosidis, Manolas, Astori, Cole, Pjanic, De Rossi, Keita, Iturbe, Destro, Gervinho.
CESENA: Agliardi, Capelli, Lucchini, Volta, Renzetti, Coppola, De Feudis, Giorgi, Defrel, Garritano, Djuric.

PROBABILE RISULTATO: 4-0
1 CON HANDICAP (-1.0) (1.62, #)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.80, #)
DESTRO MARCATORE (1.85, #)