Girone A: Olympiakos-Atletico e Juve-Malmo

Champions League
OLYMPIACOS – ATLETICO MADRID | martedì 16 ore 20:45

L’Atletico Madrid è andato a vincere al “Santiago Bernabeu” contro il Real Madrid e così dopo la vittoria della Supercoppa di Spagna ha dato un’altra dimostrazione di forza e ha fatto capire di essere ancora uno squadrone nonostante le cessioni di Courtois e Diego Costa nel corso del calciomercato estivo. L’avversario di questa partita sarà però l’Olympiakos e vincere in Grecia non è mai una passeggiata. L’Olympiakos in casa fa spesso ottime partite anche in Champions League, l’anno scorso superò il Manchester United negli ottavi di finale col risultato di 2-0 salvo poi farsi rimontare nella partita di ritorno a Old Trafford. L’Olympiakos in casa ha vinto 7 delle ultime 9 partite giocate in Champions League, e questo è un dato che va tenuto in considerazione.

Avere un’ottima tradizione in casa non basta però se non hai una squadra all’altezza. Rispetto all’anno scorso l’Olympiakos ha perso due difensori forti come Holebas e soprattutto Manolas (entrambi passati alla Roma), a centrocampo non c’è più Samaris e in attacco Joel Campbell. Sono arrivati tra gli altri Abidal, Botia, Afellay, Durmaz e Kasami più il ritorno di Mitroglu che dopo avere giocato ottime partite in Champions League con l’Olympiakos (8 gol nelle ultime 12 presenze) è andato al Fulham dove ha giocato pochissimo.

L’Olympiakos ha cambiato troppo rispetto all’anno scorso, nella formazione titolare ci saranno al massimo tre superstiti della rosa dell’anno scorso e con soltanto tre partite ufficiali giocate insieme i nuovi difficilmente riusciranno a fermare una macchina perfetta come quella dell’Atletico Madrid, che oltre alle partite di Liga ha giocato anche la Supercoppa di Spagna. Simeone ha perso Courtois e Diego Costa, ma per il resto la squadra è la stessa e gioca come l’anno scorso. Moya e Mandzukic non stanno facendo rimpiangere i due nuovi calciatori del Chelsea e in più ci sono Griezmann e Cerci. La superiorità tecnica e soprattutto tattica dell’Atletico Madrid alla lunga verrà fuori, e avere uno stadio intero a proprio favore non dovrebbe bastare all’Olympiacos per evitare la sconfitta.

L’anno scorso nella prima partita di Champions League giocata in casa, l’Olympiacos perse 4-1 contro il Psg e subì tre gol da calcio d’angolo. Il portiere Roberto è forte tra i pali ma non è molto abile nelle uscite, e vista la forza dell’Atletico Madrid sui calci piazzati non sorprenderebbe un gol segnato di testa su calcio da fermo (con i soliti Godin o Miranda).

La vittoria dell’Atletico Madrid è a quota 1.95 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro).

Probabili formazioni
OLYMPIACOS: Roberto; Elabdellaoui, Botía, Abidal, Masuaku; N’Dinga, Kasami; Durmaz, Domínguez, Afellay; Mitroglou.
ATLETICO MADRID: Moyà; Juanfran, Godín, Miranda, Siqueira; Gabi, Mario Suárez, Koke; Raúl García, Griezmann, Mandžukić.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2 (1.95, #)

JUVENTUS – MALMÖ | martedì 16 ore 20:45

La Juventus ha vinto tutte le partite giocate in casa nello scorso campionato di Serie A e ha iniziato con una vittoria allo Juventus Stadium anche nella stagione 2014/2015 con Allegri al posto di Conte in panchina. In Europa i risultati con Conte allenatore non sono stati in linea con il campionato, ma l’anno scorso nelle partite in casa la Juventus fu parecchio sfortunata. Allegri in Champions col Milan ha fatto ottimi risultati, soprattutto nelle partite in casa, e chissà che non possa ripetersi alla Juventus. La formazione titolare della Juventus non dovrebbe prevedere delle sorprese. Il modulo sarà il 3-5-2, in difesa tornerà Chiellini al posto di Ogbonna mentre e centrocampo Asamoah prenderà il posto di Pereyra che deve scontare un turno di squalifica preso quando era all’Udinese. In attacco giocheranno ancora Llorente e Tevez, l’attaccante argentino avrà una buona occasione di mettere fine alla sua tradizione negativa in Champions League dove non fa un gol da 994 minuti.

Il Malmö è una squadra di basso profilo. Nella formazione titolare ci sono pochi calciatori conosciuti a livello internazionale. In attacco c’è Markus Rosenberg che ha qualche gol all’attivo in Bundesliga, ma è stato un’eterna promessa mai mantenuta del calcio europeo. A centrocampo c’è Simon Thern, figlio di Jonas ex calciatore di Roma e Napoli, un giovane di prospettiva. Thern è però infortunato come uno dei calciatori più forti in rosa, l’attaccante esterno Guillermo Molins. Nei preliminari il Malmö ha eliminato due squadre probabilmente superiori, Sparta Praga e Red Bull Salisburgo, ma lo ha fatto sempre perdendo la partita d’andata giocata in trasferta. Nelle ultime due partite del campionato svedese in cui occupa il primo posto, il Malmö ha deluso facendo un solo punto e subendo cinque gol.

La Juventus è superiore e dovrebbe vincere questa partita anche con più di un gol di scarto. La vittoria della Juventus con almeno due gol di margine è a quota 1.44 su #.

Probabili formazioni
JUVENTUS: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Caceres, Evra, Marchisio, Pogba, Asamoah, Llorente, Tevez.
MALMOE: Olsen; Tinnerholm, Johansson, Helander, Konate; Thelin, Halsti, Adu, Forsberg; Eriksson, Rosenberg.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 CON HANDICAP (1.44, #)
TEVEZ MARCATORE (1.73, #)