Torino, un momento atteso dal 1994

Europa League

Europa League

BROMMAPOJKARNA – TORINO | ore 19:00

Il Torino ha chiuso il campionato di Serie A 2013-2014 al settimo posto, piazzamento non sufficiente per ottenere la qualificazione all’Europa League. Poi, però, il Parma – arrivato in sesta posizione – non ha ottenuto la licenza UEFA: il suo posto, dunque, è stato preso proprio dai granata, che oggi sono impegnati nell’andata del terzo turno preliminare. Il Torino attendeva un momento simile da vent’anni: la sua ultima partita giocata in una competizione europea risale infatti al 1994, quando l’avventura in Coppa delle Coppe si chiuse con una sconfitta per 1-0 contro l’Arsenal nel ritorno dei quarti di finale. La squadra allenata da Giampiero Ventura è pronta ad affrontare a Stoccolma il Brommapojkarna, che attualmente occupa l’ultima posizione nella classifica del campionato svedese, con appena otto punti conquistati in sedici giornate. Il Torino si è preparato bene a questo appuntamento e parte favorito, ma potrebbe non vincere in modo larghissimo, perché ha qualche problema nel reparto offensivo: Ciro Immobile è passato al Borussia Dortmund, mentre Alessio Cerci ed il nuovo acquisto Fabio Quagliarella non sono disponibili.

Probabili formazioni:
BROMMAPOJKARNA: Blazevic, Bjorkstrom, Segerstrom, Larsson, Jonsson, Magnusson, Martinsson, Karlstrom, Barkroth, Rexhepi, Petrovic.
TORINO: Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Vesovic, El Kaddouri, Vives, Nocerino, Molinaro, Larrondo, Barreto.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
PRONOSTICO: 2 (1.35 su #)
UNDER (2.20 su #)
DINAMO MINSK – CLUJ | ore 19:00

Entrambe le squadre sono già state impegnate nel secondo turno preliminare di questa Europa League e hanno mostrato grande solidità: la Dinamo Minsk non ha incassato neanche un gol tra andata e ritorno contro il MyPa, mentre al Cluj è bastato segnare una sola rete in 180 minuti per eliminare lo Jagodina. Per quanto riguarda la Dinamo, in particolare, l’attenzione difensiva è certificata anche dal rendimento fin qui esibito nel campionato bielorusso, in pieno corso di svolgimento: appena sei gol subiti in diciotto giornate. Viste le premesse, l’opzione “under” appare interessante.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
PRONOSTICO: UNDER (1.56 su #)
PSV EINDHOVEN – ST. POLTEN | ore 19:00

Nella passata stagione, dopo essere stato superato dal Milan nei playoff di Champions, il PSV è stato retrocesso in Europa League ed è clamorosamente uscito di scena già al termine della fase a gironi: decisiva la sconfitta casalinga del 12 dicembre contro il Chornomorets. Da quel momento in poi, però, il club di Eindhoven – che, nei mesi precedenti, aveva faticato tantissimo anche in patria – si è risollevato ed è riuscito a chiudere l’Eredivisie al quarto posto, qualificandosi per il terzo turno preliminare della seconda competizione continentale. La squadra olandese è attesa da un impegno non impossibile contro il St. Polten, formazione che milita nella seconda serie del campionato austriaco ed è decisamente inesperta a livello internazionale.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
PRONOSTICO: 1 (1.16 su UNIBET)
OVER (1.40 su Tipico)

Altri pronostici:
ore 18:00 Dinamo Mosca-Hapoel Kiryat Shmona 1 (1.26 su UNIBET)
ore 18:00 Ruch Chorzow-Esbjerg GOL (1.90 su #)
ore 20:30 Mainz-Asteras Tripolis 1 (1.32 su #)