Girone H: Celtic-Milan e Ajax-Barcellona

Champions League

Champions League

CELTIC – MILAN | martedì ore 20:45

Il Milan in campionato continua a deludere: sabato contro il Genoa non è riuscito a vincere per la quinta volta consecutiva. Ci sono parecchi problemi: la società è in una fase di cambiamenti, il futuro di Galliani come amministratore delegato è in dubbio, quello di Allegri è sicuro. Ma se anche non venisse esonerato nel corso di questo campionato, l’anno prossimo il Milan avrà un altro allenatore (probabilmente Seedorf, scelto da Barbara Berlusconi).

Balotelli ha sbagliato un calcio di rigore contro il Genoa, si è presentato tardi nell’ultimo allenamento svolto dai rossoneri, e appare svogliato. Avesse la carica e la professionalità di Kakà, il Celtic sarebbe spacciato, perché il risultato del Milan in Scozia sì, dipenderà molto da quanta voglia metterà in campo Mario Balotelli. Il Milan è in una fase negativa e ha parecchi infortunati in tutti i reparti: Zaccardo, De Sciglio e Mexes in difesa, Nocerino e Muntari a centrocampo, Pazzini ed El Shaarawy in attacco. Il Celtic proverà ad approfittarne, grazie alla carica del suo pubblico, che in Europa fa sempre la differenza. In trasferta il Celtic in Champions League perde quasi sempre, in casa molto raramente: nelle ultime 26 partite giocate la squadra scozzese ha perso solo 4 volte, e mai contro squadre di basso livello (tre volte ha vinto il Barcellona, una volta la Juventus). Gli scozzesi già nella partita di andata a San Siro misero in difficoltà il Milan, che vinse solo grazie ad un autogol su tiro di Zapata. Con un po’ di fortuna in più e maggiore precisione nei tiri in porta, il Celtic potrebbe fare risultato. Contro il Milan di questi tempi, non sarebbe un miracolo. Il Milan in ogni caso, avendo un punto di vantaggio sull’Ajax e due sul Celtic, potrebbe accontentarsi anche di un pareggio, sperando che il Barcellona non perda ad Amsterdam. Certo, fare tre punti vorrebbe poter dire qualificazione: eventuali vittorie esterne in contemporanea del Barcellona e del Milan assicurerebbero ai rossoneri la qualificazione agli ottavi insieme alla squadra spagnola.

Su # – che offre ai nuovi registrati # – è possibile giocare le “combo bets” anche sulla Champions League, il pareggio + “gol” è a quota 4.00.

Probabili formazioni:
CELTIC: Forster, Lustig, Van Dijk, Ambrose, Izaguirre, Boerrigter, Ledley, Mulgrew, Samaras, Commons, Stokes.
MILAN: Abbiati, Abate, Zapata, Bonera, Emanuelson, Montolivo, De Jong, Poli, Kakà, Balotelli, Robinho.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.57, #)
GOL (1.75, #)

AJAX – BARCELLONA | martedì ore 20:45

Il Barcellona si è già assicurato il posto negli ottavi di finale. Un punto ad Amsterdam contro l’Ajax darebbe il primato del girone, raggiungibile persino in caso di sconfitta, sulla base degli altri risultati. Non si è comunque mai visto in Champions League un Barcellona poco determinato, anche nell’ultima partita del girone col primo posto assicurato: questa squadra negli ultimi anni è sempre stata troppo forte per quasi tutti gli avversari, e anche con le riserve e i giovani della “cantera” (l’equivalente della nostra squadra “Primavera”) ha fatto ottimi risultati. Stavolta però ci saranno assenze molto importanti, una su tutte Lionel Messi. E poi ancora Dani Alves, Jordi Alba e Adriano in difesa, Alexis Sanchez in attacco. La formazione titolare resta fortissima, forse troppo per l’Ajax, che comunque proverà a fare una partita di grande corsa e intensità come già accaduto in questa stagione di Champions League contro Milan (pareggio a tempo scaduto di Balotelli su calcio di rigore inesistente) e Celtic. Ci sono buone possibilità che l’Ajax faccia un gol, le stesse che ha Neymar di segnare. Senza Messi e Alexis Sanchez, sarà più libero di cercare il primo gol in Champions League.

Probabili formazioni:
AJAX: Cillessen, Moisander, Boilesen, Veltman, Van Rhijn, Blind Schone, Serero, Klaassen, Hoesen, Fischer.
BARCELLONA: Pinto, Montoya, Bartra, Mascherano, Puyol, Xavi, Song, Fabregas, Iniesta, Pedro, Neymar.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.70, #)
NEYMAR MARCATORE (2.10, Paddypower)