L’Italia contro Malta ha sempre vinto

Competizioni delle nazionali

MALTA – ITALIA | martedì ore 20:45

Grazie anche ai risultati delle altre partite – ultimo il successo della Danimarca sul campo della Repubblica Ceca – il primato dell’Italia nel girone B delle qualificazioni ai mondiali è sempre più consolidato. Al momento la nazionale allenata da Prandelli è prima con dieci punti, uno in più della Bulgaria che però ha già giocato cinque partite rispetto alle quattro dell’Italia, oltre al fatto che le antagoniste più forti sarebbero sulla carta Danimarca e Repubblica Ceca (tutte e due a quota cinque punti) che sono invece molto attardate in classifica.

Qualificazione sempre più probabile, a patto di non perdere la concentrazione e affrontare la partita contro Malta col giusto approccio. Malta è avversario abbordabile, dal 1964 – quando prese per la prima volta parte alle qualificazioni agli europei – ha sempre terminato all’ultimo posto tutti i gironi a cui ha preso parte. I risultati migliori li ha avuti nel girone di qualificazione agli Europei del 2008 quando ha vinto con l’Ungheria e pareggiato contro Turchia e Moldavia. Poi però nel girone di accesso ai Mondiali 2010 ha perso 9 partite su 10, e lo stesso ha fatto in quello di qualificazione agli Europei del 2012. L’allenatore è italiano e si chiama Pietro Ghedin, 20 dei calciatori convocati giocano nel modesto campionato maltese tranne quattro. Il portiere Hogg gioca nell’Enosis Neon Paralimni, squadra ottava in classifica nel campionato di Cipro. Anche l’attaccante Schembri gioca a Cipro, nella più famosa squadra dell’Omonia Nicosia (3 gol in 18 partite quest’anno). L’altro attaccante Barbara gioca nel Minnesota negli Usa, il difensore Agius in Italia, ma nel Latina nel campionato di Lega Pro Prima Divisione girone B, dove ha 10 presenze da titolare in questa stagione. Non è uno squadrone, Malta. E la conferma viene anche dai precedenti contro l’Italia. Nelle cinque partite giocate tra le due nazionali si contano altrettante vittorie dell’Italia che ha segnato 17 gol subendone soltanto due.

Nella partita di andata Malta ha giocato con uno schema molto difensivo, il 4-4-1-1 che prevedeva la marcatura ad uomo su Pirlo. Ed è andata bene, visto che ha perso fuori casa soltanto 2-0. L’ultima batosta di venerdì in casa della Bulgaria (sconfitta per 6-0) non aiuterà però i giocatori ad affrontare con la giusta serenità la partita, e se Malta subirà gol nei primi minuti potrebbe nuovamente andare incontro ad una partita persa con tantissimi gol di scarto (vittoria con quattro o più gol di scarto a quota 2.85 su Paddypower).

L’Italia giocherà col 4-3-1-2 utilizzato nelle migliori partite giocate nel corso dello scorso europeo con Giaccherini nel ruolo di trequartista atipico e Montolivo interno destro al posto dello squalificato De Rossi. Anche Osvaldo è stato fermato dal giudice sportivo, in attacco con Balotelli ci sarà El Shaarawy.

La vittoria dell’Italia è a quota 1.06 (1.32 per l’1/1 parziale/finale e per il segno “no gol”) su Paddypower che oltre all’ottimo bonus di benvenuto per i nuovi utenti che si registrano propone per questa partita il Power Bonus, con rimborso in caso di mancata vittoria dell’Italia. Se non sapete cos’è il Power Bonus e volete saperne di più cliccate qui.

Probabili formazioni:
MALTA: Hogg, A. Ajus, Dimech, Caruana, Failla, Herrera, Sciberras, Briffa, R. Fenech, Schembri, Mifsud.
ITALIA: Buffon, Maggio, Barzagli, Bonucci, De Sciglio, Montolivo, Pirlo, Marchisio, Giaccherini, El Shaarawi, Balotelli.

PRONOSTICO: 0-4