Marsiglia, serve un miracolo per fermare il Bayern

Champions League

Per il Bayern Monaco, dopo il Basilea, c’è un altro ostacolo non insormontabile verso la finale dell’Allianz Arena. Si tratta del Marsiglia, che ha eliminato l’Inter solo grazie ad un gol realizzato a tempo scaduto nel match di ritorno.

MARSIGLIA – BAYERN MONACO | ore 20:45

Se badiamo soltanto alla qualità e alla tecnica individuale dei singoli, chiudiamola pure qui perché non c’è davvero confronto tra Marsiglia e Bayer Monaco. I francesi hanno corsa e fisico, ma dovranno soprattutto giocare con intelligenza e grande intensità se vorranno limitare gli incontenibili Robben e Ribery, uno che qui a Marsiglia poi è di casa.

Deschamps ha salvato la sua traballante panchina ottenendo la qualificazione ai quarti, grazie a un gol segnato allo scadere contro l’Inter, che poi tra l’altro ha vinto la partita per 2-1. Proprio quella di San Siro è stata la quinta di sei sconfitte di fila tra Champions e campionato, interrotta solo sabato con un deludente 1-1 sul campo del Nizza (24 tiri in porta dei padroni di casa, solo 2 per il Marsiglia) merito soprattutto del portierone Mandanda, già decisivo contro l’Inter. Peccato che l’estremo difensore non potrà essere della gara perché squalificato. Al suo posto Deschamps preferisce addirittura il terzo Andrade, visto che Bracigliano non è esattamente un portiere impeccabile. Il brasiliano, all’esordio assoluto in stagione, saprà fare di meglio? È questo un altro indizio che suggerisce di puntare sul Bayern Monaco.

Non sarà della partita neppure il difensore Souleymane Diawara, mentre Ayew e Remy non sono al top della condizione fisica. Il Bayern Monaco invece scoppia di salute. Prima dello 0-0 in casa del Borussia Moenchengladbach nella semifinale di Coppa di Germania, vinta poi ai calci di rigore, i bavaresi erano riusciti in un’impresa da record segnando 20 gol in 3 partite. Sabato col minimo sforzo hanno battuto 2-1 l’Hannover e sono pronti a ipotecare la qualificazione già nella gara d’andata. Va bene che all’Allianz Arena perdono tutti, ma stavolta meglio non rischiare e mettere subito in chiaro gli equilibri.


TATTICHE E FORMAZIONI
Per sopravvivere, il Marsiglia non dovrebbe commettere l’errore di aspettare il Bayern impostando una gara difensiva. Sebbene gli unici punti di forza del Marsiglia siano proprio tra difesa e centrocampo (dove nel 4-2-3-1 ci sono centrali robusti e possenti come Fanni e Nkoulou, e lo stesso dicasi per i mediani Diarra e M’Bia), l’abilità nell’uno contro uno di Ribery e Robben, il senso del gol di Mario Gomez e l’imprevedibilità di Muller dovrebbero comunque permettere ai bavaresi di andare in rete contro una squadra che non resta con la porta inviolata in Ligue 1 dal 15 gennaio, ovvero dieci partite fa. Sulla trequarti Amalfitano, Valbuena e Ayew, bravi ma un po’ troppo discontinui, e Remy che se lanciato in profondità, con la sua accelerazione può mettere in difficoltà la difesa del Bayern Monaco, unico reparto migliorabile della squadra tedesca. Che giocherà col consueto 4-2-3-1.

Probabili formazioni:
MARSIGLIA: Andrade – Azpilicueta, Fanni, Nkoulou, Morel – A. Diarra, M’Bia – Amalfitano, Valbuena, A. Ayew – Remy.
BAYERN MONACO: Neuer – Lahm, Boateng, Badstuber, Alaba – Luiz Gustavo, Kroos – Robben, T. Müller, Ribery – Gomez.

PRONOSTICI: OVER • [ 2.00, Betfair ] – 2 • [ 1.85, #] – 1-2 RISULTATO ESATTO • [ 8.00, # ]