Perché il Napoli parte favorito sul Chelsea?

Champions League

Il Napoli è favorito dai bookmakers sul Chelsea del magnate russo Abramovich, che ha una grande tradizione in Champions, competizione in cui ha anche perso una finale ai rigori. Come è possibile? Le cause sono numerose, cerchiamo di comprenderle insieme.

NAPOLI – CHELSEA

La quota migliore offerta dai bookmekers italiani per la vittoria del Napoli è il 2.30 che offrono, tra gli altri, #, # e #. Il Chelsea ha maggiore esperienza internazionale e tradizione in questa competizione, ma sono tutti d’accordo nel dare favorito il Napoli. Anche il veggente.

LA FORZA DEL NAPOLI
Negli appuntamenti importanti, i partenopei in questa stagione non hanno mai deluso. In Champions, sono arrivate le vittorie casalinghe contro Villarreal (2-0) e Manchester City (2-1), oltre al pareggio contro il Bayern Monaco (1-1). In campionato battuti Milan (3-1 in casa) e Inter (3-0 a San Siro), solo sfiorato il successo sulla Juventus (3-3) al termine di una gara giocata comunque ad altissimi livelli. Oltre ai risultati, contano anche gli uomini in campo. Il Napoli è al gran completo, ha una squadra giovane, rampante e affamata di vittorie come il suo allenatore. Stimoli che nel calcio contano sempre.


DECADENZA BLUES
In estate si pensava che l’arrivo dello “Special Two”, l’erede designato di Mourinho, sarebbe bastato per risollevare le sorti del Chelsea. E invece Villas Boas non è riuscito a prendere in mano la situazione. Nessuna innovazione da un punto di vista tattico, indecisioni gravi nella gestione dello spogliatoio, sempre a metà tra puntare sui giovani o sui senatori. Da tutto queste consegue che i risultati sono stati a dir poco negativi. In Premier League, i blues sono appena al quinto posto, e hanno perso ben sei partite. Eliminati dalla Carling Cup per mano del Liverpool, in Fa Cup sono ancora in corsa ma costretti al replay dal Birmingham che proprio sabato scorso ha pareggiato 1-1 a Stamford Bridge. Mai una vittoria in trasferta contro le “big” del campionato inglese: sconfitte pesanti in casa del Manchester United (3-1), e a Stamford Bridge con l’Arsenal, recentemente altri punti buttati al vento in casa contro i red devils (da 3-0 a 3-3).

TATTICHE E FORMAZIONI
Il solito Napoli di Mazzarri. Sarà 3-5-2 con la formazione tipo. De Sanctis tra i pali, l’unica novità è in difesa dove, con Campagnaro in non perfette condizioni, è pronto eventualmente Grava per giocare al fianco di Cannavaro e Aronica. Maggio e Zuniga sulle fasce, al centro i prescelti sono Inler e Gargano con Dzemaili che partirà dalla panchina. Poi i tre tenori: Hamsik, Lavezzi e Cavani che possono mettere in difficoltà l’incerta difesa del Chelsea. Che ha qualche problema in più di formazione. In difesa, Terry è al 50% ma stringerà i denti e farà coppia con David Luiz, copia sbiadita del giocatore ammirato ai tempi del Benfica. A centrocampo manca un regista classico: Lampard soffrirà tantissimo l’agonismo dei partenopei, come Raul Meireles. L’unico che può adeguarsi a questi ritmi è Ramires, giocatore però confusonario. In avanti l’unico attaccante autore di un campionato fin qui sopra le righe è Sturridge, che sarà preferito a Fernando Torres sempre più abulico. Fiducia a Drogba, reduce dall’ennesima delusione con la Costa d’Avorio con cui ha perso la finale di Coppa d’Africa fallendo anche un calcio di rigore. E’ una stagione in cui gira tutto storto all’ivoriano, e il pressing asfissiante dei partenopei potrebbe innervosirlo condizionandone la prestazione.

Probabili formazioni:
NAPOLI: De Sanctis, Campagnaro (Grava), Cannavaro, Aronica, Maggio, Inler, Gargano, Zuniga, Hamsik, Lavezzi, Cavani.
CHELSEA: Cech, Ivanovic, Luiz, Terry (Cahill), Cole, Ramires, Lampard, Meireles, Sturridge, Drogba, Mata.

PRONOSTICI: 1 • [ 2.30, Betclic ] – OVER • [ 2.25, Matchpoint ] – 2-1 RISULTATO ESATTO • [ 9.25, # ]