Milan, a Cesena per confermarsi

Serie A

Si torna finalmente alla normalità. Nessuna gara rinviata per maltempo, primo anticipo alle 12.30 tra Lecce e Siena. Poi quattro gare al pomeriggio: Cesena-Milan, Genoa-Chievo, Novara-Atalanta e Roma-Parma.

LECCE – SIENA

Vero e proprio spareggio salvezza nell’anticipo delle 12.30, sebbene la classifica del Siena sia sicuramente più tranquilla di quella del Lecce. Ma una sconfitta riporterebbe i toscani in zona pericolo e Sannino lo sa bene. Per questo chiederà massima attenzione ai suoi, dopo l’ennesimo capolavoro, la vittoria per 1-0 sulla Roma. Il Siena ormai lo conosciamo bene. Non pratica certo un calcio divertente, ma redditizio. Difende in modo attento facendo giocare male gli avversari, colpendoli ai fianchi fino a trovare il momento giusto per ripartire. Cosmi però, che da sempre sguazza nelle posizioni medio-basse di classifica, è allenatore navigato e non si scoprirà. Le ultime due sfide terminate senza incassare gol sono la conferma che con l’arrivo del tecnico la difesa è diventata più solida grazie ad un centrocampo più robusto con Delvecchio e Blasi. Per queste motivazioni tattiche, e per l’alta posta in palio, questa del Via del Mare ha tutta l’aria di essere una partita da “under”. Ulteriore garanzia di riuscita del segno è l’ottimo momento di forma dei due portieri Benassi e Pegolo, protagonisti nelle ultime uscite.

Probabili formazioni:
LECCE: Benassi, Oddo, Carrozzieri, Miglionico, Cuadrado, Giacomazzi, Blasi, Delvecchio, Brivio, Di Michele, Muriel.
SIENA: Pegolo, Vitiello, Rossettini, Terzi, Giorgi, Vergassola, Gazzi, Brienza, Del Grosso, Destro, Calaiò.

PRONOSTICO: UNDER • [ 1.60, Betclic ]
CESENA – MILAN

Demolito l’Arsenal in Champions, il Milan non può avere certo paura del Cesena. E’ vero, mancherà Ibrahimovic, fondamentale come sempre mercoledì con i suoi assist ed il gol, ma l’infermeria si sta svuotando e Maxi Lopez ed El Shaarawy a Udine hanno dimostrato di poter essere utilissimi alla causa. Il Cesena con Iaquinta e Santana si è finalmente rinforzato in attacco, ma non riesce a trovare la giusta concentrazione nell’arco dei 90′. Esempi lampanti contro la Roma, in cui ha subito tre gol in 10′, e contro la Lazio nell’ultimo turno quando avanti di due reti e in superiorità numerica si è fatto rimontare perdendo una partita che segna forse una definitiva svolta in negativo della stagione. Una squadra come il Milan, al minimo errore ti punisce.

Probabili formazioni:
CESENA: Antonioli, Comotto, Benalouane, Rodriguez, Lauro, Santana, Colucci, Parolo, Pudil, Iaquinta, Mutu.
MILAN: Abbiati, Abate, Nesta, Thiago Silva, Mesbah, Emanuelson, Ambrosini, Muntari, Robinho, El Shaarawy, Maxi Lopez.

PRONOSTICI: 2 • [ 1.55, Betclic ] – OVER • [ 1.90, Betclic ]

GENOA – CHIEVO

Le due sconfitte consecutive in trasferta e l’infortunio di Gilardino hanno riportato sulla terra il Genoa. La squadra continua ad avere problemi di carattere e di tenuta difensiva, ma a Marassi il discorso cambia e i rossoblù sperano di risollevarsi contro il Chievo, squadra che allo stesso tempo lontano dal Bentegodi sta collezionando soltanto brutte figure. Magari la sfida non terminerà 3-2 come avvenuto con Udinese, Napoli e Lazio, ma i segni “1” e “over” potrebbero essere confermati al termine dei 90′ di gioco.

Probabili formazioni:
GENOA: Frey, Rossi, Carvalho, Kaladze, Constant, Jankovic, Belluschi, Veloso, Sculli, Zè Edoardo, Palacio.
CHIEVO: Sorrentino, Sardo, Andreolli, Acerbi, Dramè, Luciano, Bradley, Hetemaj, Thereau, Paloschi, Pellissier.

PRONOSTICI: 1 • [ 1.90, Betclic ] – OVER • [ 1.85, Betclic ]
NOVARA – ATALANTA

Il catenaccio funziona. Mondonico, come è nelle sue corde, per risollevare il Novara è partito dalla difesa. Con uno schieramento molto prudente è riuscito a pareggiare col Cagliari e poi a vincere miracolosamente a San Siro contro l’Inter, senza subire nemmeno un gol in queste due gare. Si tratta di una vera e propria svolta, dal momento che con Tesser il Novara aveva sempre subito almeno un gol a partita. Contro l’Atalanta stesso motivo tattico, al quale Colantuono non presterà il fianco chiedendo ai suoi massimo agonismo. Partita bloccata, “under” e “X” i segni più probabili.

Probabili formazioni:
NOVARA: Ujkani, Rinaudo, Lisuzzo, Centurioni, Garcia, Gemiti, Jensen, Pesce, Rigoni, Jeda, Caracciolo.
ATALANTA: Consigli, Raimondi, Stendardo, Lucchini, Peluso, Schelotto, Cigarini, Brighi, Moralez, Marilungo, Denis.

PRONOSTICI: UNDER • [ 1.65, Betclic ] – X • [ 3.20, Betclic ]
ROMA – PARMA

Il progetto Luis Enrique non è ancora decollato definitivamente, ma tra alti e bassi questa contro il Parma è una gara alla portata. L’imbattibilità di Donadoni è a rischio, anche perché la squadra ha giocato una gara molto intensa mercoledì contro la Juventus e alla lunga potrebbe pesare sui muscoli e sulla tenuta mentale dei suoi. Il tecnico spagnolo recupera Juan, Gago e De Rossi, con i quali la difesa è senza dubbio più al sicuro (a proposito, Kjaer è squalificato, meglio così per i giallorossi). La Roma ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 14 gare interne ufficiali disputate, per un totale di 30 reti all’attivo. E Totti ha nel Parma il suo bersaglio preferito, con 15 reti segnare in carriera. Indizi da segno “1”.

Probabili formazioni:
ROMA: Stekelenburg, Rosi, Juan, Heinze, Taddei, Gago, De Rossi, Pjanic, Totti, Borini, Osvaldo.
PARMA: Pavarini, Zaccardo, Ferrario, Lucarelli, Valiani, Morrone, Musacci, Mariga, Modesto, Giovinco, Floccari.

PRONOSTICO: 1 • [ 1.55, Betclic ]