Juve, mazzata tremenda: il colpo è saltato, Thiago Motta deluso

Calciomercato Juventus, per Thiago Motta potrebbe arrivare la prima mazzata dopo il suo approdo in bianconero. Il colpo è quasi saltato. E la sensazione è che i tempi non sono maturi

Manca l’ufficialità, è vero. Ma Thiago Motta la prossima settimana dovrebbe essere annunciato dalla Juventus come successore di Massimiliano Allegri. Ormai Giuntoli ha deciso di affidare al tecnico oriundo la panchina e lo stesso, secondo le informazioni che circolano in queste ore, si sta già muovendo per creare la sua Juventus.

Juve, mazzata tremenda: il colpo è saltato, Thiago Motta deluso
Motta (Lapresse) – Ilveggente.it

Da Zirkzee a Koopmeiners passando per Calafiori e Di Lorenzo. Sarebbero queste le prime richieste arrivate. Sul primo comunque c’è il Milan; per il secondo l’Atalanta chiede almeno 60 milioni, e per il capitano del Napoli proprio nei giorni scorsi il club ha fatto uscire un comunicato ufficiale sottolineando come il giocatore abbia ancora 4 anni di contratto nonostante la presa di posizione netta di Giuffredi, l’agente dell’azzurro, che vuole portare via il proprio assistito. Rimane Calafiori, che ad un certo punto sembrava una pista semplice, quasi scontata. Ma a quanto pare non è proprio così.

Calciomercato Juventus, si complica Calafiori

Secondo quanto scrive tuttobolognaweb.it infatti, il Bologna, società proprietaria del cartellino di Calafiori, lo vorrebbe tenere in Emilia anche la prossima stagione. In questo momento inoltre il pensiero del difensore, reinventato da Motta come centrale, è tutto sull’Europeo. E quindi qualora dovesse riuscire a conquistare la convocazione da parte di Spalletti – che ne dovrà tagliare 3 dalla lista dopo l’infortunio di Acerbi – una decisione finale slitterebbe dopo la manifestazione in Germania.

Juve, mazzata tremenda: il colpo è saltato, Thiago Motta deluso
Calafiori (Lapresse) – Ilveggente.it

Insomma, i rossoblù che il prossimo anno giocheranno la Champions League dopo aver disputato una stagione straordinaria, non vogliono perdere Calafiori che è stato uno dei migliori durante l’annata. Ovvio che alla fine potrebbe pesare soprattutto quella che sarà la volontà dell’ex Roma, che potrebbe anche spingere per un addio. Vedremo.

Impostazioni privacy