Tutti contro Garcia: “Chiunque sarebbe stato criticato dopo Spalletti”

Rudi Garcia continua a essere aspramente criticato dai tifosi del Napoli: in molti lo accusano di aver rovinato la macchina perfetta messa a punto da Spalletti.

Non è dello stesso avviso Angelo Di Livio, ex centrocampista della Juventus, che intervenuto ai microfoni di Tvplay ha provato a difendere l’attuale allenatore del Napoli dalle critiche, spesso troppo feroci, che gli stanno piovendo addosso.

Garcia troppo criticato? - www.ilveggente.it
Rudi Garcia (LaPresse)

Sono arrabbiatissimo col Napoli che ha buttato via due punti“, ha esordito Di Livio. “Anche se la classifica sorride ancora ai partenopei, prendere un goal così è veramente impossibile. Sono cose che sanno fare anche alla scuola-calcio. Quando tu vai a battere un calcio d’angolo non puoi assolutamente lasciare uomo contro uomo in campo aperto“.

Garcia non sarà mai Spalletti“, ha continuato l’intervistato, “a Napoli devono comprendere tutto ciò. Io penso che se ci fosse qualsiasi altro allenatore al posto Rudi Garcia, sarebbe ugualmente criticato. Dico la verità: vedo i giocatori un po’ appagati. Anche nel rendimento dei singoli, che sono al di sotto di quanto visto l’anno scorso, c’è qualcosa che rivela scarsa fame. Politano sta tenendo in piedi questa squadra quasi da solo: è straordinario”.

Ci sono tanti allenatori emergenti che stanno facendo bene, anche qui in Italia, vedi Thiago Motta… Al Napoli ora parlano di sostituire Garcia, ma secondo me è assurdo“.

Garcia troppo criticato: “Tutto può ancora succedere

Io comunque faccio il tifo per Garcia“, ha annunciato Di Livio. “Di sicuro non si merita tutte queste critiche. Poi è normale che quando prendi una squadra campione d’Italia ci siano più difficoltà, ma il campionato è ancora lungo e può succedere di tutto”.

Garcia sotto esame - www.ilveggente.it
Rudi Garcia (LaPresse)

In seguito Di Livio ha elogiato l’Inter di Inzaghi. “Contro il Salisburgo ho visto una squadra che ha una nuova mentalità anche in Europa. Nel primo tempo non hanno brillato, i nerazzurri, ma nella ripresa sono entrati i titolarissimi e hanno meritatamente vinto. Io penso che l’Inter per lo Scudetto non si possa nascondere. L’acquisto di Frattesi può mettere un po’ una toppa in tutte le situazioni. Dimarco è attualmente uno dei migliori in Europa nel suo ruolo. Se fossi un giocatore, mi piacerebbe essere allenato da Inzaghi”.

Altro allenatore che piace a Di Livio è Gasperini. “Gasp ha il grande merito di saper valorizzare i giocatori: li vendono e ne comprano altri. C’è un ricambio continuo. Anche quest’anno sono arrivati innesti nuovi e di conseguenza le motivazioni non scadono”.

Impostazioni privacy