Juventus, “Non si vuole fare la rivoluzione”: De Laurentiis durissimo

Juventus, “Non si vuole fare la rivoluzione copernicana”. Il presidente del Napoli De Laurentiis durissimo sulla questione

“Non spetta a me commentare la vicenda Juventus e ci penseranno i magistrati. Ma dispiace che il calcio, ma non è un problema solamente italiano, non sia portatore di valori sani”. Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha commentato in questo modo le ultime vicende che hanno coinvolto il mondo del pallone tricolore. Intervenuto al salone d’onore del Coni, alla presentazione del libro di Giancarlo Viglione “Codice di giustizia sportiva Figc”, il presidente della squadra che al momento guida il massimo campionato si è lasciato andare ad un commento durissimo.

Juventus, "Non si vuole fare la rivoluzione": De Laurentiis durissimo
De Laurentiis ©LaPresse

“Ho già detto che il calcio è malato dall’alto. Non si vuole capire che non ci sono sufficienti risorse per andare avanti con questa tipologia di campionati. Non si vuole la rivoluzione copernicana perché poi bisogna essere rieletti. E inoltre la sorveglianza è latente”.

Juventus, le parole di De Laurentiis

Sulla questione della rateizzazione delle tasse fatta al Governo, De Laurentiis ha sottolineato: “Il Governo è sempre stato assente, benché il nostro gettito fiscale sia importantissimo”

Infine anche un commento sulla SuperLega: “Fatemi un favore, andate su Netflix e guardate le quattro puntate sulla Fifa, così avere tutti delle risposte”. Sotto, comunque, potrete vedere il video integrale con tutte le dichiarazioni del massimo dirigente azzurro.