Mbappé contro Messi, resa dei conti al PSG: vuole farli fuori

Mbappé contro Messi, dopo il rinnovo faraonico siamo alla resa dei conti all’interno del Psg: ecco chi vorrebbe far fuori il francese

Sembrava ad un passo dal Real Madrid. Poi il rinnovo che non si può rifiutare e la firma fino al 2025. Il matrimonio tra Mbappé e il Psg continuerà anche nei prossimi anni, così come annunciato ufficialmente qualche settimana fa dallo stesso club parigino. Insomma, rispedita al mittente la proposta dei Blancos che, però, sotto la luce della Tour Eiffel si sono presi la Champions League, dando uno smacco all’attaccante che probabilmente nei prossimi anni vincerà il pallone d’Oro. Sì, le qualità di Mbappé non sono certamente in discussione.

Mbappé contro Messi
Mbappè, Messi e Neymar ©️LaPresse

Certo, firmando quel rinnovo, ha fatto capire che i soldi sono tutto nel mondo del calcio. Mandando anche a rotoli tutte quelle sensazioni che lo davano come un ragazzo diverso dagli altri, pronto a nuove sfide. No, ha voluto riempire il portafoglio Mabppé. E non solo, secondo alcune fonti estere, e soprattutto quella del Mundo Deportivo, lo stesso giocatore avrebbe deciso di mettere la firma anche su una specie di rivoluzione che dovrebbe essere fatta dentro la squadra di Pochettino: quattordici compagni da cedere. Mezza squadra.

Mbappé contro Messi, la resa dei conti

Mbappé ©LaPresse

Quattordici nomi come detto, con Neymar in prima linea, seguito a ruota da Paredes. E poi anche il tecnico argentino – che nonostante abbia detto di voler rimanere sembra essere a un passo dall’esonero – e in tutto questo ci potrebbe finire anche Messi, che a Parigi è arrivato la scorsa estate e che con i due che dovrebbero essere spediti lontani, ha un ottimo rapporto.

Poi si parla anche di Icardi, che comunque è fuori dal progetto dei parigini e che dovrebbe partire uguale, ma in questo caso, l’ex attaccante dell’Inter potrebbe essere anche tra gli “inclusi”, visto che lui con Messi ha rotto da tempo e mai ha avuto questo rapporto così intimo. Intanto una prima uscita c’è stata, quella di Di Maria, del clan argentino. E chissà se qualche altro non sia già con le valigie in mano.