Buoni sconto e bonifici: quali sono le app che ti pagano più affidabili del web

App che ti pagano, se sei in cerca di un guadagno extra ecco quali sono le piattaforme certificate più affidabili del momento.

Alcune sono farlocche. Altre, invece, permettono davvero di arrotondare e di ricevere accrediti sul conto corrente o su PayPal, ma anche voucher, buoni sconti e gift card. Le app che ti pagano sono l’ultima frontiera in fatto di guadagni extra, ma quali sono quelle più affidabili?

App che ti pagano
©Getty Images

La prima, da provare assolutamente, è WeWard, che è appena sbarcata in Italia ma che ha già riscosso un successo incredibile in Francia, in Spagna e in Belgio. Gli utenti sono pagati in ward, una moneta virtuale che si può poi convertire in euro, carte regalo o buoni sconto. Si unisce l’utile al dilettevole, nel senso che questa app ci motiva a camminare col pretesto, appunto, dei premi in palio. Più si è attivi, più si guadagna.

Funzionano in maniera similare Sweartcoin e Movecoin, mentre Swagbucks prevede che l’utente porti a compimento delle vere e proprie missioni. Sarà sufficiente effettuare delle ricerche con il motore interno, o più semplicemente rispondere a dei sondaggi su delle tematiche specifiche.

Leggi anche: Criptovalute, Google come PayPal: l’indiscrezione che fa gola

Le app che ti pagano per camminare o per dire la tua

App che ti pagano
©Getty Images

Se vi stuzzica l’idea di partecipare a sondaggi e questionari, Ipsos iSay è una di quelle app che ti pagano per dire la tua. Vietato barare, però: le risposte devono essere coerenti. Stesso discorso per Google Opinion Rewards e per Nielsen, che è una tra le piattaforme più apprezzate dagli utenti.

L’ultima app sulla quale vale la pena soffermarsi è BeMyEye, molto diversa dalle precedenti. Il compito dell’utente è quello di portare a termine delle missioni nel mondo reale: recarsi in un certo negozio per verificare il prezzo di un determinato prodotto, ad esempio. Anche in questo caso, si viene retribuiti con bonifico o accredito su PayPal. Vale la pena provare, no?

Le app e le piattaforme appena passate in rassegna sono tutte rigorosamente certificate e dunque affidabili. Occhio, però: sarebbe sciocco aspettarsi sin da subito lauti guadagni. Le ricompense saranno inizialmente modeste, ma con un impegno minimo e costante sarà presto possibile ottenere risultati più gratificanti.