PSG senza pace, ora anche Messi è nel mirino

Psg senza pace
Leo Messi ©️LaPresse

Psg senza pace: ora anche Leo Messi è finito nel mirino di critica e tifosi. La gestione Pochettino non è sicuramente la migliore

Un Psg senza pace, nonostante un primo posto in classifica in Ligue 1 blindato – ed è il minimo per una squadra del genere – e un turno in Champions League già superato. Ma quello che succede attorno alla squadra di Pochettino viene ovviamente risaltato. Non è un problema, fin quando si vince (vedi la questione Donnarumma), lo diventa nel momento in cui la squadra pareggia o addirittura perde. Sì, perché una formazione del genere, soprattutto in Francia, non si può permettere, in nessun modo, di lasciare punti per strada.

“Ha offerto una prestazione indegna del suo Pallone d’oro. Deludente in un ruolo da falso nove”. Le Parisien interviene così, a gamba non tesa, ma di più, sulle prestazione di ieri del calciatore argentino nella gara contro il Nizza. Seicento minuti in campionato e un solo gol. Un bottino misero per uno come lui. Che ancora non è riuscito a entrare nei meccanismi tattici dell’allenatore connazionale. Un momento così, nonostante il pallone d’oro, il settimo appena vinto, che avrebbe sicuramente potuto aiutarlo.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, diagnosi ufficiale Kjaer | Caccia al sostituto

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, diagnosi ufficiale Kjaer | Caccia al sostituto

Psg, Messi nel mirino dei tifosi

pronostici
Mauricio Pochettino ©️Getty Images

E anche i tifosi del club transalpino ci sono andati giù in maniera pesante. Fischiano subito la squadra alla fine della gara di ieri, e poi prendendosela appunto con Messi: “Ha giocato meglio lunedì, ossia il giorno di premiazione per il pallone d’oro”. Un commento ironico de l’Equipe, che rende l’idea della prestazione quasi indegna di un calciatore che è sempre al centro dell’attenzione e dal quale tutti si aspettano, giustamente anche, la giocata decisiva durante una partita.

Nessuna risposta al momento da parte di colui che si può tranquillamente affermare sia una dei migliori calciatori della storia del calcio. Di solito lascia parlare in campo. Chissà se anche questa volta sarà così.