Berrettini e Sinner, la coppia non convince: esordio duro a Indian Wells

Berrettini
Matteo Berrettini ©️Getty Images

Berrettini e Sinner insieme nel doppio a Indian Wells: l’entusiasmo dei tifosi italiani è però placato dalla realtà dei fatti.

C’è grande curiosità intorno all’esordio nel torneo di doppio in coppia di Matteo Berrettini e Jannik Sinner. I due forti tennisti italiani rappresentano più di una speranza per il futuro di questo sport in Italia. I due hanno accettato con entusiasmo l’invito fatto dal commissario tecnico della nazionale azzurra Volandri di giocare insieme in doppio in vista dei prossimi impegni di Coppa Davis.

Lo stesso Sinner ha recentemente confermato la sua voglia di imparare e crescere anche in doppio con l’aiuto del suo amico Berrettini: «Ho deciso di farlo perché nessuno di noi aveva un compagno, quindi ci siamo messi insieme. Mi fa molto piacere giocare con lui, posso imparare tanto, ci siamo anche allenati parecchio insieme. A ogni modo non so se riuscirò a giocare il doppio in Davis, ci sono compagni che nella specialità sono più bravi di me. Però sono molto contento di esordire, ho aspettato il momento giusto».

Ebbene i dubbi di Sinner sulla reale competitività della coppia che forma con Berrettini non è un eccesso di umiltà e prudenza. Arriva infatti una conferma da parte di chi fa analisi dettagliate perché non vuole perdere soldi: si tratta dei quotisti dei bookmaker.

Leggi anche: Indian Wells 2021, il sorteggio del tabellone

Berrettini-Sinner contro Krawietz-Tecau: orario dell’esordio nel doppio

Sinner-Duckworth
Sinner ©️Getty Images

Nell’esordio nel doppio Berrettini e Sinner affronteranno nel torneo di Indian Wells Krawietz e Tecau. La sfida si giocherà non prima delle 21:30. Secondo i bookmaker a essere favorita per la vittoria dell’incontro è la coppia formata dal rumeno e dal tedesco, una quota media pari a circa 1.50. Quota che si alza a 2.30 fino a 2.50 nel caso del successo dei due italiani, che quindi sono indicati come sfavoriti nel testa a testa da parte dei quotisti dei bookmaker.

Nonostante l’indiscutibile talento di Berrettini e Sinner e l’abilità nel servizio soprattutto di Matteo, manca inevitabilmente l’intesa e l’abitudine a giocare insieme il doppio. Questi sono i motivi per cui partono sfavoriti ma con la piena licenza di sorprendere, per la gioia dei tifosi italiani che sperano nei loro successi sia in singolo che in doppio.