Juventus-Inter è già iniziata: bordata di Marotta a Paratici, reazioni social

Juventus-Inter
Marotta (Getty Images)

Juventus-Inter è già cominciata: bordata durissima di Marotta a Paratici. E piovono, logicamente, le reazioni sui social.

Le parole che l’ex dirigente della Juventus, Beppe Marotta, ha rilasciato a Tuttosport, non sono passate inosservate. E soprattutto hanno scatenato le reazioni sui social. Ma andiamo con ordine: il dirigente dell’Inter, ovviamente soddisfatto della vittoria dello scudetto con i nerazzurri, ha detto: “Escludo un ritorno alla Juventus, non è stata mai presa in considerazione questa eventualità, anche perché nessuno mi ha mai cercato da Torino. Sono contento di andare a giocare con la Juve il 15 maggio per decidere il loro destino“.

Poi, la bordata a Paratici:” L’esperienza torinese mi ha dato tanto, eccezion fatta per il congedo agrodolce, se così vogliamo definirlo. Sono rimasto in buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici, però la questione è più umana che professionale. Sono un manager abituato ad accettare le scelte della società per la quale lavoro e così è stato in quel settembre del 2018, anche se onestamente non me l’aspettavo”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Napoli: ecco Spalletti, Giuntoli cala il tris di giovani campioni

Juventus-Inter, le polemiche scoppiano su Twitter

Calciomercato Juventus
Fabio Paratici (Getty Images)

I commenti si sono sprecati, ovviamente. E su Twitter le reazioni sono state diverse. “Il primo grande errore di Andrea Agnelli, da li sono iniziati i mali degli ultimi due anni” si legge. “Non esattamente un esempio di buon gusto, queste dichiarazioni adesso, ma se fosse confermato che per scazzi con quel deficiente di Paratici abbiamo perso Marotta (e Allegri) sarebbe la pietra tombale sulla mia stima per il ruolo e le decisioni di Agnelli”. Prese di posizione che ricordano il grande lavoro che Marotta ha fatto alla Juventus.

Ma c’è anche chi lo attacca: “Senza la Juve non eravate un c…, né tu né il parrucchino, vincere uno scudetto ma rosicare da matti lo stesso. Ci sta ancora soffrendo. Povero”. Juventus-Inter, senza dubbio, è già cominciata.