Salisburgo-Liverpool, Champions League: pronostici

(bigstockphoto)

Salisburgo-Liverpool è una partita dell’ultima giornata del gruppo E della fase a gironi di Champions League, si gioca allo Stadion Salzburg martedì alle 18.55: le probabili formazioni e i pronostici.

SALISBURGO – LIVERPOOL | martedì ore 18:55

Il Liverpool ha iniziato la Premier League in modo straordinario. Ha vinto quindici partite delle sedici giocate finora, pareggiando l’altra a Old Trafford contro il Manchester United. Ha un vantaggio sulla seconda in classifica di otto punti, ma difficilmente il Leicester riuscirà a continuare su questi ritmi fino al termine della stagione. L’antagonista principale, il Manchester City, è addirittura a meno quattordici punti. Ci sono già tutti i presupposti per vincere un titolo che manca dal 1990.

Il cammino in Champions League è stato invece finora meno brillante. Il Liverpool ha perso all’esordio contro il Napoli, poi ha vinto le successive partite contro il Genk e contro il Salisburgo, anche se contro gli austriaci si era fatto rimontare ben tre gol di vantaggio ad Anfield prima di segnare il 4-3 definitivo. Fallito il match point per la qualificazione aritmetica in casa contro il Napoli non andando oltre il pareggio, ora rischia una clamorosa eliminazione nello stadio del Salisburgo.

Per evitare l’eliminazione il Liverpool dovrà quanto meno pareggiare, e con una vittoria sarebbe sicuro invece del primo posto. In caso di sconfitta però, se il Napoli non perderà, verrà eliminato perché all’andata ha vinto solo con un gol di scarto e subendone ben tre contro il Salisburgo. A quel punto infatti conterebbero gli scontri diretti con il Liverpool.

Salisburgo-Liverpool: il grande avvio di stagione degli austriaci

C’erano dei dubbi sul potenziale del Salisburgo a inizio stagione per parecchi motivi. Il primo è che ha cambiato allenatore in estate: Marco Rose, andato a fare le fortune del Borussia Moenchengladbach primo in classifica in Bundesliga, è stato sostituito da Jesse Marsch, l’anno scorso vice allenatore del Lipsia, altro club controllato dalla multinazionale “Red Bull”. Marsch finora è riuscito a riproporre il calcio veloce e basato sul pressing del suo predecessore, capace due stagioni fa di portare la squadra austriaca fino in semifinale di Europa League. Le cessioni estive di Munas Dabbur, Xaver Schlager, Stefan Lainer, Hannes Wolf e Diadie Samassékou sembravano avere inevitabilmente indebolito la squadra, che invece sta continuando a dominare in Austria con numeri impressionanti, con 43 punti su 17 partite giocate e soprattutto una paurosa differenza reti di +48.

Il Salisburgo ha a sua disposizione due giovani di grande talento dal futuro assicurato: Dominik Szoboszlai ed Erling Braut Haaland. Szoboszlai, ungherese di 18 anni, è il calciatore più giovane ad avere segnato finora in questa edizione di Champions League. Si tratta di un centrocampista offensivo, che vanta già otto presenze e un gol con la nazionale maggiore ungherese.

Haaland è stato notato per la prima volta dal grande pubblico quando nello scorso Mondiale Under 20 ha segnato nove gol in una sola partita contro l’Honduras. Ha esordito in Champions League segnando una tripletta in 45 minuti, il primo nella storia della competizione a riuscirci in così poco tempo all’esordio. L’attaccante norvegese è inoltre il terzo più giovane ad avere segnato una tripletta all’esordio in Champions League, e visto che i primi due sono stati Raul e Rooney può senza dubbio sperare in una carriera luminosa. In questa stagione ha segnato finora già 28 gol su 21 partite, segnando cinque triplette. In Champions League ha segnato finora otto gol senza mai restare a secco

Salisburgo-Liverpool: il pronostico

Nelle partite ufficiali giocate nel suo stadio in stagione, il Salisburgo non ha mai segnato meno di due gol, e in nove occasioni su undici ne ha fatti almeno tre. La squadra austriaca in casa soprattutto in campo europeo riesce a dare il meglio di sé, e visto che è riuscita a segnare ben tre gol ad Anfield la sensazione è che potrebbe mettere in difficoltà il Liverpool anche in questa partita. Tra l’altro il Liverpool dovrà fare a meno di Matip in difesa e di Fabinho a centrocampo. Un calciatore, Fabinho, che era diventato fondamentale a livello tattico per bilanciare una squadra a volte troppo spregiudicata.

La squadra allenata da Klopp dalla sua parte ha maggiore esperienza nella gestione dei momenti topici della partita: potrebbe servire per evitare il peggio in una partita che nasconde tante insidie. C’è da aspettarsi come all’andata una partita spettacolare con tutte e due le squadre a segno e almeno quattro gol complessivi.

Le probabili formazioni di Salisburgo-Liverpool

SALISBURGO (4-4-2): Stankovic; Kristensen, Ramalho, Wöber, Ulmer; Junuzović, Mwepu, Minamino, Szoboszlai; Haaland, Hwang.
LIVERPOOL (4-4-2): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Milner, Henderson, Oxlade-Chamberlain; Salah, Firmino, Mané.

POSSIBILE RISULTATO: 2-2