Romelu Lukaku sarà un giocatore dell’Inter, scrive AS

Romelu Lukaku
Romelu Lukaku (foto: Дмитрий Садовников, Wikimedia Commons, ritagliata, licenza CC BY-SA 3.0)

L’Inter acquisterà a breve il centravanti belga Romelu Lukaku dal Manchester United a titolo definitivo, secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo spagnolo AS. L’acquisto sarà ufficializzato alla fine di questa settimana o all’inizio della prossima. Il costo totale dell’operazione riferito da AS sarebbe di circa 80 milioni di euro, bonus inclusi. L’Inter avrebbe quindi deciso di aumentare significativamente un’offerta iniziale di 65 milioni più cinque di bonus. Non è ancora nota l’estensione temporale del contratto che il giocatore firmerà nelle prossime ore, secondo AS.

Dell’acquisto di Lukaku si parlava da tempo, e con ancora più convinzioni da quando l’Inter ha presentato Antonio Conte. Nelle sue due stagioni da allenatore del Chelsea, tra il 2016 e il 2018, Conte ha visto in azione e avuto Lukaku come avversario prima nell’Everton e poi nel Manchester United.

Chi è Romelu Lukaku

Romelu Lukaku ha compiuto ventisei anni lo scorso maggio. Viene da due stagioni deludenti ma inevitabilmente condizionate dalle difficoltà generali del Manchester United. Considerato sotto l’aspetto della prestanza fisica uno degli attaccanti migliori in circolazione, è generalmente uno dei centravanti più difficili da affrontare per i difensori avversari. È alto un metro e novanta centimetri, ed è dotato di grande forza fisica, sebbene non accompagnata da straordinaria velocità. È mancino, molto abile nel gioco aereo, meno nei passaggi palla a terra.

Gli capita a volte di non riuscire a concretizzare occasioni da gol apparentemente molto facili, ma Lukaku può comunque rientrare a pieno titolo nella categoria degli attaccanti “opportunisti”. Nella stagione appena concluso ha deluso le aspettative, come detto, anche per ragioni strutturali legate al gioco farraginoso e incerto della squadra. Resta un attaccante da 113 gol in 225 presenze in Premier League. Con la nazionale belga ha segnato complessivamente 48 gol in 81 partite, compresi i due segnati contro la Scozia nella recente partita di qualificazione ai prossimi Europei. Nel Mondiale del 2018 in Russia segnò quattro gol contribuendo al raggiungimento del terzo posto finale da parte del Belgio. Soltanto Harry Kane, capocannoniere del torneo, ne segnò di più (6).

L’acquisto di un attaccante forte e influente come Lukaku rafforza di molto le ipotesi di una cessione estiva di un attaccante da parte dell’Inter. A meno di trattative di riconciliazione al momento molto improbabili sarà l’argentino Mauro Icardi a lasciare la squadra. Da questo punto di vista, proprio sotto l’aspetto tattico, sembrano effettivamente maggiori i margini di compatibilità tra Lukaku e l’altro attaccante argentino dell’Inter, Lautaro Martinez.