Brescia-Benevento, Crotone-Ascoli e Perugia-Cremonese, Serie B

Brescia-Benevento, Crotone-Ascoli e Perugia-Cremonese sono le restanti tre partite di Serie B (ore 15:00) in programma sabato: i pronostici.

Come vedere la Serie B in diretta TV o in streaming

Brescia-Benevento, Crotone-Ascoli e Perugia-Cremonese si potranno vedere in diretta su DAZN (il primo mese è gratuito), la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Serie B in esclusiva per l’Italia.

BRESCIA – BENEVENTO | sabato ore 15:00

Brescia-Benevento è l’unica partita dell’ultima giornata di Serie B in cui tutte e due le squadre in campo non potranno né migliorare né peggiorare l’attuale posizione in classifica. Il Brescia ha già conquistato in anticipo la promozione in Serie A come prima classificata, il Benevento giocherà i playoff e lo farà da quarta in classifica.

Le ultime notizie sulle formazioni

Nel Brescia, anche se non si escludono novità dell’ultima ora, l’allenatore Corini dovrebbe mandare in campo tutti i titolari per salutare il pubblico e anche per provare a fare segnare altri gol al capocannoniere Donnarumma. Dall’altra parte invece l’allenatore del Benevento Bucchi dovrebbe mandare in campo parecchie seconde linee, sia a causa di alcuni infortuni che per risparmiare i diffidati Coda e Caldirola. Tra le possibili novità potrebbero esserci Vokic sulla trequarti, e Gori in porta al posto di Montipò.

Il pronostico

Visto il carattere amichevole della partita e il gioco offensivo delle due squadre, c’è da aspettarsi una partita con gol e spettacolo.

Le probabili formazioni di Brescia-Benevento

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso, Sabelli, Cistana, Romagnoli, Martella; Bisoli, Tonali, Dall’Oglio; Spalek, Torregrossa, Donnarumma.
BENEVENTO (4-3-1-2): Gori; Letizia, Volta, Di Chiara, Improta; Tello, Viola, Bandinelli; Vokic; Insigne, Armenteros.

PROBABILE RISULTATO: 3-1

CROTONE – ASCOLI | sabato ore 15:00

Al Crotone manca un solo punto per festeggiare – senza dipendere dai risultati delle altre squadre – una salvezza che sembrava molto complicata alla fine del girone di andata. Nonostante le premesse di inizio stagione fossero ben altre, il Crotone può dirsi soddisfatto per avere scampato il rischio della seconda retrocessione diretta e potrà ora provare a programmare la prossima stagione magari con un profilo più basso, con cui ha centrato sempre i migliori risultati. C’è da fare l’ultimo sforzo contro una squadra, l’Ascoli, che è già sicuro della salvezza e che difficilmente riuscirà a rovinare la festa al Crotone vincendo in un campo come lo “Scida” dove anche in condizioni normali e a parità di motivazioni sarebbe stato molto difficile prevalere.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Crotone Stroppa recupera l’attaccante Pettinari ma solo per la panchina: al fianco di Simy dovrebbe giocare infatti Machach. Molina sarà molto probabilmente l’esterno sinistro nel 3-5-2, mentre in mediana Stroppa potrebbe esserci spazio per Zanellato. Nell’Ascoli non ci sarà lo squalificato Casarini a centrocampo, titolare Frattesi giovane di scuola Roma autore di un’ottima stagione. Niente da fare per Beretta e Rosseti in attacco, anche Ganz e Ciciretti non sono al meglio motivo per cui Ninkovic potrebbe giocare da seconda punta al fianco di Ardemagni.

Il pronostico

Il Crotone è favorito per la vittoria.

Le probabili formazioni di Crotone-Ascoli

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Vaisanen, Spolli, Marchizza; Sampirisi, Zanellato, Barberis, Benali, Molina; Machach, Simy.
ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Laverone, Brosco, Valentini, D’Elia; Addae, Troiano, Frattesi; Cavion; Ninkovic, Ardemagni.

PROBABILE RISULTATO: 3-1

PERUGIA – CREMONESE | sabato ore 15:00

In zona playoff la partita più importante è questo incrocio tra il Perugia (47 punti) e la Cremonese (49). Il Perugia può sperare di raggiungere l’ottavo posto, ultimo disponibile per giocare i playoff, ma deve vincere e sperare in una contemporanea sconfitta del Verona, con cui è in svantaggio negli scontri diretti. A quota 50 potrebbe restare anche il Cittadella, impegnato a Palermo. In caso di vittoria del Perugia, di un pareggio del Verona e di una sconfitta del Cittadella ci potrebbe essere anche un finale con tre squadre a 50 punti. La classifica avulsa premierebbe in questo caso il Verona: Verona 9, Cittadella 5 e Perugia 2. Se, invece, Perugia-Cremonese dovesse finire in parità, il Perugia sarebbe fuori dai playoff e l’eventuale classifica avulsa a tre premierebbe la Cremonese: Cremonese 6, Verona 5 e Cittadella 4.

Se il Perugia ha solo la vittoria a disposizione, ma potrebbe anche non bastare, alla Cremonese potrebbe andare bene anche il pareggio.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Perugia Nesta dovrà fare a meno di Melchiorri in attacco, reparto in cui comunque c’è grande varità di scelta. Il dubbio di Nesta riguarda il partner di Sadiq, con Vido che parte favorito rispetto a Han. Per il resto verrà confermata la stessa squadra vista nelle ultime partite. Dall’altra parte l’allenatore della Cremonese Rastelli ha un solo dubbio e riguarda la fascia sinistra, con Renzetti e Migliore in ballottaggio per una maglia da titolare. Probabile l’impiego di Castrovilli da regista, mentre Piccolo e Strizzolo giocheranno da attaccanti.

Il pronostico

Sarà una partita avvincente, ma che potrebbe essere anche condizionata dai risultati degli altri campi, motivo per cui ci si aspetta un numero di gol più alto nel secondo tempo rispetto al primo.

Le probabili formazioni di Perugia-Cremonese

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Gyomber, El Yamiq, Mazzocchi; Falzerano, Carraro, Dragomir; Verre; Vido, Sadiq.
CREMONESE (3-5-2): Agazzi; Caracciolo, Terranova, Claiton; Mogos, Arini, Castrovili, Soddimo, Renzetti; Piccolo, Strizzolo.

PROBABILE RISULTATO: 2-2