Formula 1, GP del Bahrain: orari e altre cose da sapere

Il Gran Premio del Bahrain di Formula 1 è in programma questa domenica, 31 marzo, a Sakhir, nella periferia di Manama. È la seconda gara del campionato, dopo quella corsa a Melbourne in Australia due settimane fa. La Mercedes ci arriva con i suoi due piloti in prima e in seconda posizione in classifica, dopo la schiacciante vittoria del finlandese Valtteri Bottas nel Gran Premio scorso. La Ferrari viene invece da una prima gara molto deludente, sul piano delle prestazioni prima ancora che su quello del risultato.

A che ora è il Gran Premio del Bahrain

Il Gran Premio del Bahrain si svolgerà nel primo giorno dopo il cambio dell’ora – da solare a legale – in Italia e nei paesi dell’Unione europea, nella notte tra sabato e domenica. La partenza della gara è fissata per le 17:10, secondo l’ora legale entrata in corso nella notte precedente. A quel punto della settimana in Bahrain saranno avanti di una sola ora anziché due (lì saranno quindi le 18:10). La corsa sarà trasmessa soltanto sui canali a pagamento di Sky. Le qualifiche si svolgeranno sabato alle 16:00, ora italiana (sarà ancora in corso l’ora solare).

Come ci arrivano le squadre e i piloti

Nella prima gara della stagione 2019, in Australia, la Mercedes ha ampiamente confermato di avere la macchina migliore. Il pilota finlandese Valtteri Bottas ha vinto la corsa, seguito dal compagno di squadra e campione in carica Lewis Hamilton, e ha ottenuto anche il giro più veloce in gara. A partire da quest’anno il giro più veloce vale un punto aggiuntivo in classifica, a condizione che il pilota che lo abbia ottenuto si sia classificato entro le prime dieci posizioni.

La Ferrari ha ampiamente deluso le aspettative, finendo in quarta e in quinta posizione con i suoi piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc (subentrato quest’anno a Kimi Raikkonen, ora in Alfa Romeo). Diversi commentatori e addetti, ripensando anche ai risultati dei test invernali, sostengono tuttavia che l’insuccesso della Ferrari sia da attribuire in parte alle singolari e atipiche caratteristiche della pista di Melbourne più che a sostanziali inefficienze della macchina.

La pista del circuito di Sakhir

Fin dal 2004 la corsa del Gran Premio del Bahrain si svolge su una pista impegnativa, lunga 5,4 chilometri, molto apprezzata da piloti e appassionati. È composta da tre lunghi rettilinei, una parte mista e, soprattutto, numerosi punti di frenata in cui tentare di compiere sorpassi. Le condizioni ambientali tendono a variare molto tra una sessione e un’altra, anche a causa di forti raffiche di vento che spazzano il circuito. Sono previsti 57 giri.