Inter-Rapid Vienna, Europa League (giovedì)

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Inter-Rapid Vienna è l’altra partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League in programma giovedì con in campo una squadra italiana, si gioca alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

INTER – RAPID VIENNA | giovedì ore 21:00

L’Inter ha vinto la partita di andata in trasferta 1-0 dimostrando la sua superiorità e ipotecando il passaggio del turno che – nonostante il periodo reso complicato dalle vicende extracalcistiche relative all’attaccante Icardi – non è sembrato mai in discussione, vista la grande differenza a livello tecnico tra le due squadre.

Il Rapid Vienna è solo ottavo nella classifica del campionato austriaco con appena venti punti totalizzati su diciotto partite giocate. Nella partita di andata ha provato a mettere in difficoltà l’Inter riuscendo a creare un paio di occasioni da gol sventate da Handanovic, ma la squadra allenata da Spalletti trovato il gol del vantaggio con un calcio di rigore segnato da Lautaro Martinez è poi riuscito ad amministrare il vantaggio senza particolari affanni. Nella partita successiva vinta in campionato contro la Sampdoria, l’Inter ha giocato un buon secondo tempo creando numerose occasioni da gol. In ripresa sono apparsi Nainggolan e Perisic, autori di un gol e un assist decisivi per la vittoria.

Le ultime notizie sulle formazioni

Tra necessità di fare riposare qualche titolare e le diffide che riguardano D’Ambrosio, Perisic e Lautaro Martinez, Spalletti cercherà di trovare la formazione migliore per non correre rischi contro il Rapid Vienna e allo stesso tempo non sprecare troppe energie preziose. Lautaro Martinez dovrà giocare per assenza di alternative, anche in caso di squalifica allenatore e dirigenti sperano di avere comunque a disposizione per la prossima partita di Europa League Icardi: più andrà avanti la diatriba col calciatore – che ha rifiutato di giocare una volta levatagli dalla società la fascia di capitano -, peggio sarà per tutto l’ambiente. D’Ambrosio e Perisic dovrebbero invece andare in panchina con Cedric e Candreva pronti a sostituirlo. Con Gagliardini, Joao Mario e Dalbert fuori dalla lista Uefa e Keita ancora infortunato, gli altri cambi riguarderanno il centrocampo, dove Borja Valero potrebbe prendere il posto di Brozovic. Va verso la conferma Nainggolan, che sta ritrovando una buona forma fisica e che ha bisogno di giocare per migliorare ancora. C’è un dubbio anche in difesa: con Miranda potrebbe giocare Ranocchia, con un turno di riposo eventuale per Skriniar.

Dall’altra parte l’allenatore del Rapid Vienna Kuhbauer dovrà fare a meno dello squalificato Berisha e dell’infortunato Dibon. Il modulo di gioco sarà a specchio con quello dell’Inter, il 4-2-3-1, con Strebinger in porta, Potzmann, Sonnleitner, Hofmann e Bolingoli in difesa, Grahovac e Schwab sulla mediana, Murg, Ivan e Schobesberger sulla trequarti e Pavlovic in attacco.

Il pronostico

L’Inter è favorita per la vittoria e dovrebbe riuscire a mantenere la porta inviolata: il Rapid Vienna nelle ultime dieci partite ufficiali in trasferta ha segnato solo 12 gol. Allo stesso tempo però è difficile immaginare una goleada da parte dell’Inter che nelle ultime tredici partite ufficiali solo in due occasioni ha segnato almeno due gol.

Le probabili formazioni di Inter-Rapid Vienna

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Candreva, Nainggolan, Politano; Martinez.
RAPID VIENNA (4-2-3-1): Strebinger; Potzmann, Sonnleitner, Hofmann, Bolingoli; Grahovac, Schwab; Murg, Ivan, Schobesberger; Pavlovic.

PROBABILE RISULTATO: 2-0