Empoli-Bologna, Parma-Chievo e Udinese-Atalanta, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Empoli-Bologna, Parma-Chievo e Udinese-Atalanta sono le tre partite di Serie A che si giocheranno in contemporanea domenica alle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

EMPOLI – BOLOGNA | domenica ore 15:00

L’Empoli con l’arrivo di Iachini al posto di Andreazzoli ha svoltato, ottenendo due vittorie e un pareggio nelle ultime tre partite. Nell’ultimo turno contro la Spal ha sfiorato la terza vittoria consecutiva: in vantaggio 2-1 in trasferta e in undici contro dieci, si è fatto rimontare sul 2-2. In questa partita contro una diretta concorrente, il Bologna, una nuova vittoria porterebbe l’Empoli a +5 sulla zona retrocessione.

Un’occasione d’oro per l’Empoli, mentre allo stesso tempo il Bologna potrebbe ritrovare fiducia e scavalcare in classifica proprio i diretti avversari. Sarà una partita in cui i tre punti, come si dice nel gergo in questi casi, valgono doppio.

Se l’Empoli ci arriva in grande fiducia, il Bologna è in crisi e ha subito almeno due gol in sei delle ultime sette partite di campionato, con quattro pareggi e tre sconfitte nel parziale.

Le ultime notizie sulle formazioni

Pur rinunciando a Zajc, uno dei migliori calciatori in questa prima parte di campionato, con il passaggio al 3-5-2 l’Empoli ha centrato dei risultati positivi pur continuando a subire gol. I tre centrali a protezione di Provedel saranno ancora Veseli, Maietta e Silvestre. Da esterni giocheranno Di Lorenzo a destra e Pasqual a sinistra, con Traoré, Bennacer e Krunic centrali. I due attaccanti saranno La Gumina e Caputo.

Dall’altra parte Inzaghi dovrebbe confermare il suo solito 3-5-2, con De Maio, Danilo e Helander centrali davanti a Skorupski, Mattiello, Poli, Pulgar e Dijks centrocampisti, Orsolini trequartista in appoggio a Santander e Palacio. Dzemaili e Falcinelli sono due opzioni da giocare a partita in corso.

Il pronostico

Se il Bologna suo malgrado continua a prendere gol con grande regolarità, l’Empoli non è da meno visto ha subito almeno un gol in tutte le ultime undici partite di Serie A (23 gol totali). I gol non dovrebbero mancare anche in questa partita in cui l’Empoli dovrebbe evitare la sconfitta.

Le probabili formazioni di Empoli-Bologna

EMPOLI (3-5-2): Provedel; Veseli, Maietta, Silvestre; Di Lorenzo, Traoré, Bennacer, Krunic, Pasqual; La Gumina, Caputo.
BOLOGNA (3-4-1-2): Skorupski; De Maio, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Pulgar, Dijks; Orsolini; Santander, Palacio.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

PARMA – CHIEVO | domenica ore 15:00

Il Chievo, l’unica squadra di Serie A ancora a secco di vittorie, ha ottenuto tre punti nelle ultime tre partite di campionato, uno in più di quanti ne aveva collezionati nelle precedenti undici (due pareggi e nove sconfitte). Di Carlo in due partite ha fatto quasi meglio dei predecessori D’Anna e Ventura, ma la salvezza resta una missione al momento ancora impossibile da raggiungere, a prescindere dalla penalizzazione di tre punti.

Un altro primato negativo del Chievo è quello di essere l’unica squadra a non avere mai segnato il primo gol in trasferta in questo campionato, mentre il Parma ha trascorso solo 72 minuti sotto nel punteggio in incontri casalinghi, solo quattro squadre hanno fatto meglio (Fiorentina, Juventus, Inter e Cagliari).

Il Parma è però una squadra che preferisce giocare in difesa e ripartire in contropiede, fare questo tipo di gioco contro il Chievo non sarà possibile. La squadra allenata da Di Carlo infatti, anche se a caccia della prima vittoria in campionato, affronterà la partita con un modulo difensivo e baderà prima di tutto a difendere senza lasciare spazi alle ripartenze avversarie.

Chievo (133) e Parma (137) sono le due squadre che hanno provato meno volte il tiro in questo campionato e sono anche due delle tre che hanno subito più tiri da parte degli avversari (rispettivamente 241 e 285).

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Parma deve rinunciare per infortunio a uno dei suoi calciatori migliori, Gervinho, fermo per infortunio. Il modulo di gioco sarà il consueto 4-3-3, con Sepe in porta, Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni e Gagliolo in difesa, mentre il centrocampo orfano di Grassi vedrà come titolari Barillà e Rigoni, con Scozzarella ancora una volta preferito a Stulac. In attacco con Inglese e Biabiany sarà probabilmente Ciciretti il sostituto di Gervinho, anche se c’è pure da considerare la candidatura di Di Gaudio.

Dall’altra parte l’allenatore del Chievo Di Carlo insisterà con il 4-3-1-2. Davanti al portiere Sorrentino i difensori da destra a sinistra saranno Cacciatore, Bani, Barba e Depaoli, solito centrocampo a tre con Obi, Radovanovic e Hetemaj. Birsa sarà il trequartista al servizio di Meggiorini e dell’intramontabile Pellissier, a segno nell’ultimo turno. Stepinski, che ha segnato due dei tre gol esterni del Chievo, dovrebbe partire dalla panchina.

Il pronostico

Non sarà una partita facile da vincere per il Parma, visto che il Chievo è riuscito a fermare sul pareggio due squadre forti come Napoli e Lazio nelle ultime due giornate e con Di Carlo ha ritrovato una certa solidità difensiva. Inoltre al Parma mancherà per infortunio Gervinho, che ha segnato quattro dei sei gol fatti finora in casa. Il Parma è leggermente favorito in una partita in cui sarà difficile vedere più di due gol.

Le probabili formazioni di Parma-Chievo

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, B. Alves, Bastoni, Gagliolo; Barillà, Scozzarella, Rigoni; Ciciretti, Inglese, Biabiany.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Barba, Depaoli; Obi, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Pellissier.

PROBABILE RISULTATO: 1-0

UDINESE – ATALANTA | domenica ore 15:00

L’Udinese ha fatto quattro punti nelle due partite giocate con il nuovo allenatore Nicola in panchina. Il cambio a livello tattico è stato subito evidente, la squadra si è schierata con un modulo più difensivo ma i risultati sono arrivati soprattutto grazie al carattere trasmesso dall’allenatore ai calciatori, che hanno giocato con grande agonismo e determinazione, andando oltre i limiti tecnici della squadra. Limiti che sono evidenziati anche dal fatto che finora sono stati appena quattro i calciatori a fare gol in questo campionato.

Da questo punto di vista l’Atalanta sta messa molto meglio, visto che ha segnato con già tredici calciatori. A livello di classifica però la squadra allenata da Gasperini non sta messa benissimo, fermo restando che al momento la corsa per l’Europa League sta procedendo al rallentatore. C’è tutto il tempo per recuperare, anche se servirà maggiore continuità: dopo le quattro vittorie consecutive che hanno rilanciato la squadra in classifica, sono arrivate le sconfitte contro Empoli e Napoli.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore dell’Udinese Nicola dovrà fare a meno dell’esperienza del centrocampista Behrami, che verrà sostituito nel ruolo di mediano davanti la difesa da Mandragora. In difesa a protezione di Musso giocheranno Stryger-Larsen, Nuytinck e Troost-Ekong come centrali, sugli esterni ci saranno Ter Avest a destra e Pezzella a sinistra mentre Fofana e De Paul completeranno il centrocampo. In attacco dopo due panchine consecutive si rivedrà Lasagna al fianco di Pussetto.

Dall’altra parte l’allenatore dell’Atalanta Gasperini deve rinunciare soltanto a due calciatori: il lungodegente Varnier e Ilicic sulla trequarti. Il modulo di gioco sarà il solito 3-4-2-1, con Berisha in porta e la difesa formata da Toloi, Palomino e Masiello, favorito su Mancini. A centrocampo giocheranno i soliti quattro Hateboer, Freuler, De Roon e Gosens, mentre sulla trequarti sarà Rigoni a sostituire Ilicic, al fianco del “Papu” Gomez. In attacco ci sarà Zapata, a segno nell’ultima partita contro il Napoli.

Il pronostico

Nessuna squadra ha segnato più gol dell’Atalanta in trasferta in Serie A nel 2018 (31, al pari della Juventus): per l’Udinese, che con Nicola allenatore non ha subito gol nelle due partite giocate, sarà un test molto duro e c’è da aspettarsi un risultato positivo da parte della squadra allenata da Gasperini.

Le probabili formazioni di Udinese-Atalanta

UDINESE (3-5-2): Musso; Stryger-Larsen, Nuytinck, Troost-Ekong; Ter Avest, Fofana, Mandragora, De Paul, G. Pezzella; Pussetto, Lasagna.
ATALANTA (3-5-2): Berisha; Toloi, Palomino, A. Masiello; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Rigoni, A. Gomez; D. Zapata.

PROBABILE RISULTATO: 1-2