Foggia-Brescia, Padova-Cittadella, Palermo-Cosenza e Benevento-Ascoli, Serie B (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Foggia-Brescia, Padova-Cittadella, Palermo-Cosenza e Benevento-Ascoli sono le quattro partite dell’undicesima giornata di Serie B che si giocheranno sabato a partire dalle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

Come vedere la Serie B in diretta TV o in streaming

Foggia-Brescia, Padova-Cittadella, Palermo-Cosenza e Benevento-Ascoli si potranno vedere in diretta su DAZN (il primo mese è gratuito), la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Serie B in esclusiva per l’Italia.

FOGGIA – BRESCIA | sabato ore 15:00

Il Brescia ha riposato nel turno infrasettimanale e questo potrebbe essere un vantaggio non di poco conto nella trasferta contro il Foggia, che invece in settimana ha giocato sul campo del Cittadella, ottenendo il secondo pareggio stagionale. Finora il Foggia non aveva conosciuto mezze misure, dopo quattro sconfitte e quattro vittorie nelle prime otto partite sono arrivati due pareggi consecutivi contro Lecce e Cittadella in cui era stata proprio la squadra di Grassadonia a passare in vantaggio.

La fase offensiva del Foggia c’è, quella difensiva proprio non funziona: finora non è mai riuscito a mantenere la porta inviolata. Missione riuscita per la prima volta al Brescia nella scorsa partita contro il Cosenza, a cui però è stato annullato un gol dubbio.

Il pronostico

Si sfidano due squadre che segnano e subiscono gol con grande facilità e lo spettacolo non dovrebbero mancare in questo scontro diretto.

Le probabili formazioni di Foggia-Brescia

FOGGIA (3-5-1-1): Bizzarri; Tonucci, Camporese, Martinelli; Zambelli, Busellato, Carraro, Deli, Kragl; Galano; Mazzeo.
BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Gastaldello, Romagnoli, Curcio; Martinelli, Tonali, Dall’Oglio; Bisoli; Donnarumma, Torregrossa.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

PADOVA – CITTADELLA | sabato ore 15:00

L’inizio di campionato del Padova ha confermato tutti i dubbi di inizio stagione sulla rosa a disposizione di Bisoli, ritenuta non all’altezza di questa Serie B resa ancora più competitiva e difficile dal taglio da 22 a 19 squadre. Evitare la retrocessione sarà difficile, ma c’è ancora modo di recuperare il terreno perduto finora. Vincere una partita importante come questo derby contro il Cittadella darebbe la giusta scossa a tutto l’ambiente, ma sarà molto complicato.

Finora Bisoli non è riuscito a trovare la giusta sistemazione in campo pur cambiando più volte moduli e uomini: la sua panchina è in bilico e in caso di risultato negativo potrebbe essere esonerato.

Dall’altra parte c’è invece una squadra che non smette mai di stupire. Il Cittadella sembrava destinato a una stagione difficile, dopo avere perso in estate il portiere Alfonso, il suo migliore ndifensore Varnier, i centrocampisti Chiaretti e Bartolomei, e gli attaccanti Vido e Kouamè. Così non è stato, anzi il Cittadella ha saputo ripartire mantenendo sempre intatta la sua identità di gioco grazie all’ottimo lavoro dell’allenatore Venturato.

Il pronostico

Il Cittadella arriva a questa partita con più del doppio dei punti del Padova e con grande tranquillità: il Padova potrebbe pagare l’eccessiva tensione agonistica e l’eventuale nervosismo contro una squadra in salute e sconfitta solo due volte in stagione. Il Cittadella dovrebbe riuscire a cogliere un risultato positivo.

Le probabili formazioni di Padova-Cittadella

PADOVA (3-4-1-2): Merelli; Cappelletti, Capelli, Trevisan; Salviato, Serena, Pulzetti, Contessa; Clemenza; Capello, Bonazzoli.
CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Drudi, Frare, Benedetti; Settembrini, Iori, Branca; Schenetti; Finotto, Scappini.

PROBABILE RISULTATO: 0-1

PALERMO – COSENZA | sabato ore 15:00

Il Palermo ha dato l’ennesima dimostrazione della sua forza prendendo a pallate il Carpi in trasferta: la vittoria col risultato di tre a zero ha fatto entrare la squadra di Stellone in zona promozione diretta, al secondo posto con un solo punto in meno del Pescara. Anzi l’aggangio al primo posto sembrava quasi sicuro per merito della prossima avversaria in campionato il Cosenza. E invece il Pescara è riuscito nei minuti finali a portare via un punto dallo stadio “Marulla” grazie a un gol contestato da parte del Cosenza.

Ancora una volta la squadra allenata da Braglia pur giocando molto bene e passando in vantaggio nel primo tempo non è stata capace di difendere la vittoria. Alla lunga il Cosenza non riesce a reggere il confronto fisico con le altre squadre e qualcosa del genere potrebbe capitare anche contro il Palermo, che ha un attacco di altissimo livello con cui potrà mettere sotto gli avversari per lunghi tratti della partita.

Il pronostico

Non sarà una passeggiata, perché il Cosenza finora ha sempre giocato bene dimostrando di essere avversaria dura da battere. La superiorità della squadra allenata da Stellone, soprattutto in virtù dell’assenza tra gli avversari di Capela e D’Orazio in difesa e del problema portiere (sia Saracco che Cerofolini non stanno dando garanzie) è però abbastanza netta e così la vittoria del Palermo appare molto probabile.

Le probabili formazioni di Palermo-Cosenza

PALERMO (3-4-1-2): Brignoli; Rajkovic, Struna, Salvi; Aleesami, Jajalo, Haas, Mazzotta; Trajkovski; Nestorovski, Moreo.
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Legittimo; Corsi, Bruccini, Mungo, Varone, Garritano; Maniero, Tutino.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

BENEVENTO – ASCOLI | sabato ore 18:00

L’Ascoli finora è riuscito a tenersi a debita distanza grazie a un ottimo rendimento avuto nelle partite in casa, in cui è imbattuto avendo ottenuto tre vittorie e due pareggi su cinque partite giocate. L’ultima vittoria è arrivata in settimana contro il Verona, tre punti molto importanti per la classifica il cui peso si noterà anche più in là. In trasferta invece la squadra allenata da Vivarini ha finora totalizzato appena un punto, e sbloccarsi contro un’avversaria forte come il Benevento sarà molto complicato.

La squadra allenata da Bucchi oltre a essere più competitiva e in lotta per la promozione in Serie A, in settimana ha riposato perché la partita contro lo Spezia è stata rinviata con largo anticipo per maltempo.

Il pronostico

Il Benevento già favorito rispetto all’Ascoli per la il suo maggiore tasso tecnico in settimana ha potuto riposare, mentre l’Ascoli arriverà più stanco dopo avere giocato contro il Verona e probabilmente anche più scarico mentalmente e un po’ appagato per i tre punti conquistati a sorpresa. La vittoria del Benevento appare molto probabile.

Le probabili formazioni di Benevento-Ascoli

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Gyamfi, Volta, Billong, Di Chiara; Tello, Viola, Bandinelli; Ricci, Coda, Buonaiuto.
ASCOLI (3-4-2-1): Perucchini; Laverone, Brosco, Valentini, D’Elia; Kupisz, Addae, Troiano, Cavion; Ninkovic; Beretta.

PROBABILE RISULTATO: 2-0