Atalanta-Sampdoria, Lazio-Fiorentina e Milan-Chievo, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Atalanta-Sampdoria, Lazio-Fiorentina e Milan-Chievo sono le tre partite di Serie A che si giocheranno in contemporanea domenica alle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

ATALANTA – SAMPDORIA | domenica ore 15:00

L’Atalanta ha iniziato male il campionato, ma questa a ben vedere è una costante da quando c’è Gasperini come allenatore. Nelle prime due stagioni infatti l’Atalanta aveva collezionato nove punti a questo punto della Serie A, stavolta però ha fatto addirittura peggio, visto che è solo a sei. Da qui alla fine del campionato c’è da aspettarsi la solita rimonta, perché l’Atalanta ha confermato in questa prima parte di stagione di giocare molto bene, ed eliminata allo spareggio di Europa League, ha a disposizione anche un panchina molto lunga.

Finora l’Atalanta è stata anche parecchio sfortunata, c’è una statistica che lo fa capire mettendola a confronto proprio con la prossima avversaria la Sampdoria che ha cinque punti in più. La Sampdoria ha infatti subito appena quattro gol finora, pur incassando 98 tiri, mentre l’Atalanta ne ha subiti 10 con 85 tiri incassati.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore dell’Atalanta Gasperini ritrova in difesa Masiello, che tornerà a comporre il trio di centrali con Toloi e Palomino. Il portiere titolare dovrebbe essere Gollini. I due principali ballottaggi riguardano centrocampo e trequarti: Gasperini deve scegliere tra questi accoppiamenti: Castagne-Gosens e Pasalic-Rigoni. In attacco sicuri del posto sono il “Papu” Gomez e l’ex della partita Zapata, che è l’attaccante di questo campionato ad avere effettuato più tiri senza trovare il (18). Si sbloccherà con il classico gol dell’ex?

Dall’altra parte Giampaolo deve fare a meno dei soli Regini e Saponara. Il modulo di gioco sarà il solito, il 4-3-1-2. Davanti al portiere Audero ci saranno da destra a sinistra Bereszynski, Andersen, Tonelli (favorito su Colley) e Murru, a centrocampo ci sono delle possibilità di vedere Praet al posto di Barreto. Con Linetty ed Ekdal si formerebbe un centrocampo tosto e anche tecnico. In attacco ci sarà Caprari, fresco di convocazione in nazionale, schierato come trequartista al servizio di Quagliarella e Defrel.

Come vedere Atalanta-Sampdoria in diretta TV o in streaming

La partita tra Atalanta e Sampdoria verrà trasmessa in diretta Tv da Sky Sport 253 e in streaming tramite l’app Sky GO.

Il pronostico

L’Atalanta avrà grande voglia di centrare una vittoria prima della sosta per rimettere a posto una classifica bugiarda, motivo per cui avrà grandi motivazioni. Dovrebbe riuscire a centrare un risultato positivo in una partita in cui c’è da aspettarsi almeno un paio di gol segnati.

Le probabili formazioni di Atalanta-Sampdoria

ATALANTA (4-3-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Gomez, Zapata.
SAMPDORIA (3-5-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Tonelli, Murru; Linetty, Ekdal, Praet; Caprari; Quagliarella, Defrel.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

LAZIO – FIORENTINA | domenica ore 15:00

La Lazio cercherà di rifarsi dopo le due sconfitte consecutive tra Serie A ed Europa League contro Roma ed Eintracht Francoforte, in cui ha subito sette gol complessivi. La Fiorentina invece cerca conferme contro una possibile diretta rivale per l’Europa, ma soprattuto proberà a invertire la tendenza in trasferta dove finora ha raccolto un solo punto.

Le ultime sei partite in Serie A tra Fiorentina e Lazio hanno sempre visto entrambe le squadre andare a segno, per un totale di 28 gol complessivi (oltre quattro di media a partita). Lo spettacolo non dovrebbe mancare nemmeno a questo giro, perché la Lazio ha dei seri problemi di affidabilità in difesa, che si porta dietro dalla scorsa stagione, e che non possono essere migliorati visto che è partito pure De Vrij. Acerbi è un ottimo calciatore, ma da solo non basta.

La Fiorentina ha mostrato rispetto alla Lazio forse ancora maggiore rigore tattico nella fase di non possesso palla, ma giocando in trasferta e contro calciatori come Milinkovic Savic, Luis Alberto e Immobile, almeno un gol subito è da mettere in conto.

Le ultime notizie sulle formazioni

Simone Inzaghi per ora non ha intenzioni di modificare il 3-5-1-1 anche se ha detto che in futuro dopo la sosta potrebbe provare delle nuove varianti tattiche. In porta ci sarà Strakosha, confermato dopo la prestazione non impeccabile nel derby. I tre difensori centrali saranno Luiz Felipe, Acerbi e Radu, sulle fasce Marusic e Lulic, a centrocampo Parolo, Lucas Leiva e Milinkovic Savic con Luis Alberto trequartista al servizio di Immobile.

Dall’altra parte Pioli dovrebbe schierare la migliore formazione possibile, quella che ha fatto molto bene in questo avvio di stagione. Il portiere sarà Lafont, i difensori da destra a sinistra Milenkovic, Vitor Hugo, Pezzella e Biraghi, a centrocampo Benassi, Veretout e Gerson, in attacco Chiesa, Simeone e Pjaca che ha dimostrato di essere in gran forma.

Come vedere Lazio-Fiorentina in diretta TV o in streaming

La partita tra Lazio e Fiorentina verrà trasmessa in diretta streaming da DAZN (il primo mese è gratuito).

Il pronostico

Sarà una partita equilibrata tra due squadre che però stanno attraversando un periodo di forma opposto. La Lazio sembra in calo anche da un punto di vista morale, la sconfitta nel derby è sempre dura da superare. La Fiorentina ha grande fiducia e potrebbe riuscire anche a strappare un pareggio in una partita in cui è comunque molto probabile vedere gol da tutte e due le parti.

Le probabili formazioni di Lazio-Fiorentina

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile.
FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Vitor Hugo, Pezzella, Biraghi; Benassi, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Pjaca.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

MILAN – CHIEVO | domenica ore 15:00

Il Milan ha subito reagito al difficile inizio di stagione con due belle vittorie ottenute in successione contro Sassuolo e Olympiacos che hanno messo al sicuro la panchina di Gattuso che era stato criticato dopo i pareggi contro Atalanta e soprattutto Empoli. In realtà il Milan in queste due partite aveva comunque giocato bene, ed era stato in fondo sfortunato a non portare a casa due vittorie contro due squadre che sono riuscite a pareggiare in rimonta. La squadra però creava occasioni con maggiore facilità, mentre la difesa ha lasciato a desidera.

Gli ultimi sette gol segnati in due partite confermano come il Milan con l’arrivo di Higuain sia riuscito a migliorare il suo attacco, senza dimenticare Cutrone che in stagione quando è entrato è stato quasi sempre decisivo.

In questa partita poi il Milan affronterà una delle sue vittime preferite in Serie A, il Chievo, sconfitto in quattordici dei sedici precedenti a San Siro. Questo tra l’altro è il peggior avvio del Chievo nella sua storia in Serie A: come nel 2006/07 ha raccolto solo due punti nelle prime sette giornate, ma mai aveva subito così tanti gol (16) e mai aveva avuto una differenza reti così negativa (-11).

Le ultime notizie sulle formazioni

Come se non bastasse l’allenatore del Chievo D’Anna dovrà fare a meno in questa partita di Giaccherini, Cacciatore e Djordjevic che non sono stati nemmeno convocati, così come Obi alle prese con un fastidio al ginocchio. In porta ci sarà Sorrentino, per il quale si prevedono gli straordinari anche a questo giro. La difesa dovrebbe essere composta da destra a sinistra da Depaoli, Bani, Rossettini, Barba. A centrocampo rilancio per Hetemaj insieme a Radovanovic, Rigoni. Sulla trequarti ci sarà la novità Leris, che è favorito nel ballottaggio con Meggiorini, per giocare con Birsa e Stepinski.

Come vedere Milan-Chievo in diretta TV o in streaming

La partita tra Milan e Chievo verrà trasmessa in diretta Tv da Sky Sport 252 e in streaming tramite l’app Sky GO.

Il pronostico

Il Milan è nettamente favorito: ha una squadra più forte e il Chievo è in crisi, subisce gol con troppa facilità e dovrà fare a meno di Giaccherini, Cacciatore, Obi e Djordjevic

Le probabili formazioni di Milan-Chievo

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli (Zapata), Rodríguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Barba; Hetemaj, Radovanovic, Rigoni; Birsa; Meggiorini, Stepinski.

PROBABILE RISULTATO: 3-0