Liga: Deportivo-Real Sociedad, Bilbao-Girona, Celta-Alavés, Villarreal-Betis (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le partite del campionato spagnolo che si giocano domenica non riguardano le “grandi” ma meritano attenzione. C’è più equilibrio nei pronostici e incertezza nelle quote: la Real Sociedad, capolista, gioca in trasferta al “Riazor”, e in serata il Villarreal proverà a riprendersi in casa contro il Betis.

DEPORTIVO LA CORUNA – REAL SOCIEDAD | domenica ore 12:00

Il salto di qualità recentemente compiuto dalla Real Sociedad è attestato, oltre che dalla eccellente passata stagione, dall’attuale primo posto in classifica con due vittorie in due partite, per di più ottenute contro squadre per niente scarse (3-2 al Celta e 3-0 al Villarreal). La squadra allenata da Eusebio Sacristán ha il vantaggio di giocare con un gruppo di calciatori già da tempo inseriti nella rosa e nella formazione titolare, e il loro buon momento di forma è stato ulteriormente confermato da alcune convocazioni in nazionale per le partite di qualificazione al prossimo Mondiale.

Proprio per quest’ultima ragione sono tuttavia da verificare le condizioni fisiche di alcuni giocatori: Oyarzabal, esterno destro titolare, ha giocato con la nazionale spagnola Under 21, mentre l’esterno messicano Carlos Vela e il portiere titolare argentino Geronimo Rulli sono rientrati abbastanza tardi dal Sudamerica. È invece rimasto a disposizione di Sacristán, per recuperare da un recente affaticamento, l’ala belga Adnan Januzaj, che già nelle amichevoli prestagionali era stato molto convincente ed era apparso già piuttosto a suo agio con le richieste tattiche dell’allenatore. Il turno di riposo che probabilmente sarà concesso ad alcuni titolari di ritorno della nazionali servirà a maggiore ragione per recuperare una buona forma in vista della prima partita della fase a gruppi di Europa League, giovedì prossimo in casa contro il Rosenborg.

Il Deportivo La Coruna, avversario della Real Sociedad nella terza giornata, viene da un pareggio positivo per 2-2 in casa del Levante, dopo aver perso 3-0 contro il Real Madrid la difficile partita di esordio allo stadio “Riazor”. Contro il Levante la squadra allenata da Pepe Mel ha giocato un ottimo primo tempo, concluso in vantaggio per 2-0, ma ha colpevolmente sottovalutato l’avversario nel secondo tempo, permettendogli di pareggiare nonostante l’inferiorità numerica a causa di un’espulsione al 75° minuto. Sulla fascia sinistra non ha giocato granché Zakaria Bakkali, sostituito con Adrian Lopez introno al 60°, e contro la Real Sociedad Pepe Mel potrebbe preferire questo secondo modulo a due punte, senza Bakkali largo a sinistra, e con Adrian Lopez in attacco con Andone.

Tra i titolari del Deportivo che sono da poco tornati dalle convocazioni in nazionale, a parte lo stesso Andone, ci sono il portiere polacco Tyton e anche il centrale svizzero Fabian Schar: dovrebbero comunque scendere in campo tutti e tre, senza problemi.

Le probabili formazioni:
DEPORTIVO LA CORUNA: Tyton; Juanfran Moreno, Schar, Sidnei, Luisinho; Guilherme, Bruno Gama, Mosquera, Cartabia; Adrian Lopez, Andone.
REAL SOCIEDAD: Rulli; Odriozola, Elustondo, Inigo Martinez, Kevin Rodrigues; Illarramendi, Zurutuza, Prieto; Januzaj, Canales, Willian José.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.72, Goldbet e Betfair)
X2 + OVER 1,5 (1.93, Goldbet)




 

ATHLETIC BILBAO – GIRONA | domenica ore 16:15

Giovedì prossimo l’Athletic Bilbao dovrà giocare, già alla prima giornata, la più complicata delle trasferte del suo girone di Europa League: a Berlino contro l’Hertha. Si tratta di una competizione a cui l’Athletic Bilbao di Ernesto Valverde aveva destinato molta attenzione nella passata stagione, e non ci sono ragioni per credere che questo impegno non possa perdurare anche in questa prima stagione con Cuco Ziganda allenatore della prima squadra. Quello che l’Athletic è invece riuscito a fare meno efficacemente, in tempi recenti, è distribuire bene le energie tra campionato e coppe: se le cose andavano bene da una parte, andavano meno bene dall’altra. E una delle ragioni di quelle difficoltà è che l’Athletic ha una formazione molto stabile, priva di ricambi tatticamente e tecnicamente all’altezza dei titolari.

Per tutti questi motivi non sarà quindi il caso di sottovalutare nemmeno una partita in casa contro una neopromossa, il Girona, un avversario apparentemente abbordabile ma già capace – nelle prime due partite, entrambe giocate in casa – di pareggiare 2-2 contro l’Atletico Madrid e di battere 1-0 il Malaga. Tutta la squadra sta giocando bene e con convinzione nei propri mezzi, ma i due calciatori che stanno convincendo di più sono il terzino destro under 19 spagnolo Pablo Maffeo, in prestito dal Manchester City già dalla passata stagione, e l’attaccante uruguaiano Christian Stuani, un imponente punta centrale di lunga esperienza nel calcio spagnolo, che in nazionale fa da riserva a Cavani e Suarez.

Proprio la capacità di Stuani di tenere botta nei contrasti aerei con i ciclopici centrali e i mediani dell’Athletic Bilbao potrebbe essere una delle principali chiavi tattiche di questa partita. Tuttavia la forza aerea dell’Athletic BIlbao – specialmente quella in attacco (ma anche quella difensiva per i calci piazzati) – sarà diminuita dall’assenza del centravanti titolare di riferimento, Aritz Aduriz, che a causa di un ricorrente mal di schiena non ha potuto allenarsi regolarmente con la squadra durante la settimana scorsa. Se per la difesa è un problema relativo, difficilmente per l’attacco sarà un’assenza senza conseguenze.

Sebbene sia molto più veloce e più tecnico di Aduriz, l’attaccante centrale alternativo ad Aduriz, il fenomenale esterno d’attacco Inaki Williams, ha più volte mostrato alcuni limiti evidenti in fase conclusiva. Molto più concreto e sostanziale potrebbe semmai essere il contributo di Raul Garcia, alla fase offensiva. È comunque una partita non così facile per l’Athletic Bilbao: resta solo da capire come il Girona si comporterà nella sua prima trasferta di questo campionato, in uno degli stadi più difficili della Liga.

Le probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Kepa; Lekue, Unai Nunez, Laporte, Balenziaga; San José, Benat; Raul Garcia, Muniain, Susaeta; Inaki Williams.
GIRONA: Iraizoz; Aday, Muniesa, Alcalá, Espinosa, Maffeo; Granell (o Douglas Luiz), Pere Pons; Borja García, Portu, Stuani.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
MULTIGOL 2-4 (1.52, Eurobet e Goldbet)
RAUL GARCIA MARCATORE (3.35, Goldbet)

 

CELTA VIGO – ALAVÉS | domenica ore 18:30

Sia il Celta Vigo che l’Alavés hanno cominciato il campionato con due sconfitte e con risultati ampiamente al di sotto delle aspettative in rapporto alla passata stagione. L’Alavés aveva sorpreso la maggior parte degli osservatori per le qualità eccellenti della sua difesa e per l’organizzazione tattica, ma la cessione di molti giocatori forti e la fine del rapporto con l’allenatore Mauricio Pelegrino, passato al Southampton, sembrano avere compromesso quelle qualità in modo forse irreparabile.

Anche per il Celta Vigo la cessione più rilevante, per le ripercussioni che potrebbe avere sulla squadra, è stata quella dell’allenatore Eduardo Berizzo, passato al Siviglia. Il reparto più debole della squadra, che da anni è la difesa, sembra essere ulteriormente peggiorato e, ora come ora, non è in grado di assicurare al Celta Vigo una posizione di classifica valida per disputare le competizioni europee della prossima stagione. L’unico aspetto positivo è che in questa non ci sarà più da giocare l’Europa League, e quindi il nuovo allenatore Juan Carlos Unzué avrà tempo e modo di migliorare il gioco della squadra senza carichi di lavoro eccessivi.

L’altro aspetto molto positivo di questo avvio di campionato, per quanto ancora ininfluente sul piano dei punti ottenuti, è l’impatto dell’attaccante uruguaiano Maximiliano Gómez con il campionato spagnolo. Tre gol in due partite ha segnato il Celta, e tutti e tre li ha segnati lui (il suo colpo di testa è stato comunque deviato in modo decisivo da Camarasa, in occasione del gol segnato nella scorsa partita persa 2-1 contro il Betis). È forse ancora troppo presto per sbilanciarsi ma in attesa del rientro di John Guidetti (infortunato a una clavicola) il Celta Vigo sembra aver trovato un centravanti puro come non se ne sono visti moltissimi negli ultimi anni, quelli del trio d’attacco formato da Orellana, Nolito e Iago Aspas.

Resta però da risolvere un grave punto debole della squadra: il portiere. Anche nella scorsa partita, vinta 2-1 dal Betis in rimonta, il portiere del Celta Vigo Sergio Alvarez ha avuto qualche incertezza di troppo, come nel caso dell’uscita strampalata in occasione del gol del pareggio.

Le probabili formazioni:
CELTA VIGO: Sergio Alvarez; Hugo Mallo, Cabral, Fontàs, Jonny; Radoja, Jozabed, Wass; Pione Sisto, Iago Aspas, Maxi Gomez.
ALAVÉS: Pacheco; Vigaray, Ely, Alexis Ruano, Alfonso Pedraza; Manu Garcia, Wakaso, Burgui, Ibai Gomez; Munir, Bojan Krkic.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
TESTA A TESTA CARTELLINI: 2 (1.75, Eurobet)
GOL (2.00, Bwin)
OVER (2.05, Bwin)

 

VILLARREAL – BETIS | domenica ore 20:45

Le impressioni piuttosto negative già suscitate dal Villarreal durante le amichevoli prestagionali – spesso considerate, a torto, indizi poco rilevanti – sono state purtroppo confermate dalle prime due partite di campionato, perse contro il Levante (1-0) e la Real Sociedad (3-0). Quella di domenica sera sarà la prima partita che la squadra allenata da Fran Escribá giocherà in casa, dopo due trasferte consecutive, e questo potrebbe certamente essere d’aiuto. Fatto sta che la lista dei titolari infortunati è ancora lunga (Asenjo, Roberto Soriano, Bruno Soriano, Mario Gaspar), ed è tanto più grave se si considera che sul piano tattico il gioco del Villarreal sembra già avere risentito più del previsto delle cessioni di Roberto Soldado, Mateo Musacchio e anche Jonathan dos Santos.

E siccome piove sempre sul bagnato, il Villarreal due settimane fa ha perso per un infortunio serio anche il portiere titolare, Andres Fernandez, che già di suo giocava come riserva di Sergio Asenjo, fuori da febbraio scorso per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Fernandez si è rotto quello dell’altro ginocchio, il destro, ed è stato operato qualche giorno fa, e in bocca al lupo a lui: ci vorranno almeno cinque-sei mesi per rivederlo su un campo di calcio. In attesa del rientro di Asenjo, previsto per ottobre, tocca tirare avanti con il trentatreenne argentino Mariano Barbosa, al Villarreal dal 2015 (e prima ancora dal 2005 al 2007: c’era lui in porta nella semifinale di Champions League contro il Liverpool nel 2006).

Lo sviluppo delle azioni del Villarreal a centrocampo è sembrato ancora piuttosto lento e farraginoso, soprattutto a causa delle numerose assenze per infortunio. Nel frattempo però, proprio per la cessione di Musacchio, sembra essersi indebolito il reparto che negli anni scorsi aveva retto benissimo anche nelle partite storte: la difesa. Ruben Semedo, il centrale portoghese acquistato in estate e pagato 14 milioni allo Sporting CP, è stato senza dubbio il peggiore in campo nella partita persa due settimane fa contro la Real Sociedad (3-0 già alla fine del primo tempo).

Nella partita contro il Betis – che viene dalla vittoria per 2-1 contro il Celta Vigo – dovrebbe quindi rivedersi nel Villarreal una linea a quattro di facce note, con Victor Ruiz al posto di Semedo, in coppia al centro con Alvaro Gonzalez. Sarebbe la sola differenza nella formazione iniziale rispetto a quella schierata contro la Real Sociedad. Bacca e Bakambu non hanno ancora segnato nemmeno un gol, e Sansone era apparso molto fuori forma e distratto già nella prima partita, in casa del Levante. Per il resto non c’è molta possibilità di turnover, visti gli infortuni. Ma comunque la considerazione della partita di Europa League di giovedì prossimo non dovrebbe incidere più di tanto nelle valutazioni di Escribá: il Villarreal giocherà in casa contro l’Astana, un avversario abbastanza abbordabile.

Le probabili formazioni:
VILLARREAL: Barbosa; Rukavina, Alvaro Gonzalez, Victor Ruiz, Jaume Costa; Rodri Hernandez, Trigueros, Castillejo, Fornals; Bakambu, Bacca.
BETIS: Adan; Barragan, Mandi, Feddal, Durmisi; Javi Garcia, Guardado, Camarasa; Joaquin, Cristian Tello, Sergio Leon.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + OVER 1,5 (1.62, Goldbet)
GOL (1.90, Betfair)

 

Orario Partita Pronostici
12:00 Deportivo La Coruna-Real Sociedad GOL • X2 + OVER 1,5
16:15 Athletic Bilbao-Girona MULTI GOL 2-4 • RAUL GARCIA MARCATORE
18:30 Celta Vigo-Alavés GOL • OVER • TESTA A TESTA CARTELLINI: 2
20:45 Villarreal-Betis GOL • 1X + OVER 1,5