Liga: Alavés-Eibar, Siviglia-Celta Vigo e Athletic Bilbao-Betis (giovedì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

La trentaquattresima giornata di Liga spagnola si conclude giovedì sera con Alavés-Eibar, Siviglia-Celta Vigo e Athletic Bilbao-Betis.

ALAVÉS – EIBAR | giovedì ore 19:30

Nel posticipo di lunedì sera al municipale di “Ipurúa”, contro l’Athletic Bilbao, l’Eibar ha subìto una sconfitta per 1-0 forse non demoralizzante sul piano del gioco ma molto pesante in termini di classifica. Era una partita che la squadra allenata da José Luis Mendilibar doveva vincere per legittimare definitivamente le proprie ambizioni di partecipazione alla prossima edizione dell’Europa League. E invece l’Athletic, sesto, ha ora sei punti di vantaggio sull’Eibar, e la Real Sociedad, settima, ne ha cinque.

È stata tuttavia una partita dominata dall’Eibar per lunghi tratti, prima che la severa ma comprensibile espulsione diretta di Gonzalo Escalante – al 65° minuto, per un brutto fallo su Muniain – condizionasse completamente il secondo tempo. L’Eibar ha continuato ad attaccare, anche in dieci, ma l’Athletic Bilbao ha inevitabilmente trovato in fase di attacco molti più spazi di quanti non fosse riuscito a crearsene in precedenza. Dopo un paio di occasioni e un palo colpito da Raul Garcia, quando la partita sembrava ormai destinata a concludersi sullo 0-0, al terzo minuto di recupero l’Athletic è riuscito a segnare il gol della vittoria: Raul Garcia ha ribattuto in porta – con un tiro al volo mica facile – un calcio di punizione respinto non benissimo dalla difesa dell’Eibar.

Giovedì sera l’Eibar giocherà in casa dell’Alavés, che viene da un buon pareggio per 1-1 ottenuto su un campo molto difficile: a Gran Canaria contro il Las Palmas. I giocatori dell’Alavés hanno peraltro molto contestato il gol del pareggio del Las Palmas, per un fuorigioco ritenuto ininfluente dall’arbitro e da loro no. La settimana precedente, con la consueta tenacia e anche un po’ di fortuna, l’Alavés in casa era riuscito a battere 2-1 il Villarreal. Da un paio di giornate, tra l’altro, l’Alavés sta giocando senza uno dei centrali titolari, Alexis Ruano, per un infortunio muscolare; e dopo un quarto d’ora nella partita contro il Las Palmas è uscito anche l’altro centrale titolare, Víctor Laguardia, per una contusione a un ginocchio. Di positivo c’è che il sostituto di Ruano, l’ex Milan Rodrigo Ely, non sta giocando male (e anzi ha anche segnato un gol, contro il Villarreal).

L’Eibar stavolta avrà tre assenze piuttosto influenti, per squalifica: Escalante è stato squalificato per due giornate, per via dell’espulsione contro l’Athletic, mentre per somma di ammonizioni mancano anche il centrale Ivan Ramis e l’esterno d’attacco Pedro Leon.

Le probabili formazioni:
ALAVÉS: Pacheco; Femenia, Ely, Feddal, Theo Hernandez; Marcos Llorente, Daniel Torres; Camarasa, Oscar Romero (o Katai), Edgar Mendez; Christian Santos.
EIBAR: Yoel Rodriguez; Capa, Alex Galvez, Lejeune, Juncà; Rivera, Dani Garcia, Adrian Lopez (o Ruben Pena), Inui; Sergi Enrich, Kike García.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL OSPITE 1-2 (1.60, Eurobet)
GOL (1.90, Bet365)




 

SIVIGLIA – CELTA VIGO | giovedì ore 20:30

Prima di arrivare alla semifinale di andata di Europa League a Vigo contro il Manchester United, in programma giovedì 4 maggio, il Celta Vigo dovrà giocare due partite di campionato contro due avversari tosti: il Siviglia al “Ramón Sánchez-Pizjuán”, nel turno infrasettimanale in corso, e poi in casa l’Athletic Bilbao, domenica prossima. Sono partite che probabilmente il Celta, decimo in classifica, affronterà con la consapevolezza che in campionato non ci sono più obiettivi da raggiungere (il settimo posto di undici punti, e anche un clamoroso eventuale successo nel recupero contro il Real Madrid non cambierebbe molto le cose).

Che il Celta abbia sostanzialmente “mollato” in campionato si è intuito anche nella partita del turno scorso, che ha perso in casa 1-0 contro il Betis. Berizzo ha mandato in campo diverse riserve (Pape Diop, Jozabed), e nemmeno Guidetti, Jonny e Beauvue, entrati nel secondo tempo, hanno cambiato la storia di una partita largamente dominata dal Betis. È quindi molto difficile, a questo punto, immaginare che il Celta vada al “Ramón Sánchez-Pizjuán” a fare una partita indimenticabile. Che non vuol dire che non proverà comunque a giocarsela: Aspas, Guidetti e Pione Sisto sono stati tuti e tre convocati, e probabilmente saranno in campo.

Il Siviglia, nel turno scorso, è riuscito a battere 2-0 il Granada con due gol di Ganso, mai titolare in questo campionato (e nemmeno mai utilizzato più di tanto a partita in corso). Al contrario del Celta, il Siviglia ha proprio nel campionato il suo unico obiettivo stagionale: cercare di soffiare il terzo posto all’Atletico Madrid ed evitare così i playoff di Champions l’estate prossima. Non sarà per niente semplice. La sconfitta dell’Atletico contro il Villarreal permetterebbe sì al Siviglia di raggiungere l’Atletico con una vittoria contro il Celta, ma poi resterebbero al Siviglia soltanto quattro partite (una delle quali al “Bernabeu” contro il Real) per cercare di fare un punto in più dell’Atletico, che è in vantaggio per differenza reti nei due scontri diretti (1-0 vinse il Siviglia all’andata, 3-1 l’Atletico al ritorno).

Le probabili formazioni:
SIVIGLIA: Sergio Rico; Mariano, Pareja, Lenglet, Escudero; N’Zonzi, Iborra; Ganso (o Nasri), Sarabia, Correa; Jovetic.
CELTA VIGO: Sergio Alvarez; Hugo Mallo, Cabral, Fontàs, Jonny; Radoja, Pablo “Tucu” Hernandez; Wass, Pione Sisto, Aspas; Guidetti.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER (1.60, Betfair)
GOL (1.67, Goldbet)

 

ATHLETIC BILBAO – BETIS | giovedì ore 21:30

Con un gol di Raul Garcia all’ultimo minuto di recupero, l’Athletic Bilbao lunedì scorso ha ottenuto tre punti in casa dell’Eibar, ora come ora uno degli avversati più temibili in tutta la Liga. Ha evidentemente beneficiato di una espulsione che ha condizionato quasi tutto il secondo tempo, ma l’Athletic ha comunque fatto la sua partita (e ha anche colpito un palo). È stata una vittoria utilissima perché la squadra allenata da Valverde non è solita giocare bene in trasferta, prima di tutto, e poi perché intanto la Real Sociedad e il Villarreal hanno entrambe vinto. A cinque giornate dalla fine del campionato il Villarreal è quinto con 60 punti (e una partita in più), l’Athletic sesto con 56 punti e la Real Sociedad settima con 55 punti.

È al “San Mamés” che l’Athletic tende generalmente a giocare al meglio delle proprie attitudini e possibilità, e perciò non sarà facile per il Betis venir fuori da quello stadio con un buon risultato. Nelle ultime due giornate il Betis ha vinto 2-0 contro l’Eibar e 1-0 a Vigo domenica scorsa, giocando un’ottima partita. Ha comunque mostrato in alcune circostanze delle ineliminabili fragilità difensive, come la palla persa in fase di disimpegno intorno al 40°, che solo grazie a una parata miracolosa di Adan non è diventata un gol per il Celta Vigo. Si tratta di errori che contro trequartisti rapidissimi come Inaki Williams e Muniain potrebbero generare azioni molto pericolose.

Gli assenti nel Betis sono sempre Antonio Sanabria e Cristiano Piccini, ancora infortunati, ma tutti gli altri sono a disposizione.

Le probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Kepa; De Marcos, Yeray, Laporte, Balenziaga; Beñat, San José; Muniain, Raul Garcia, Williams; Aduriz.
BETIS: Adán; Rafa Navarro, Bruno Gonzalez, Pezzella, Mandi, Durmisi; Pardo, Brasanac, Ceballos; Alex Alegria, Joaquín.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
ADURIZ MARCATORE (1.75, Betfair)
1X + GOL (2.25, Betfair)