Serie A: Inter-Empoli, Palermo-Atalanta, Sassuolo-Chievo e Torino-Pescara (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per le quattro partite di Serie A in programma domenica alle 15.

INTER – EMPOLI | domenica ore 15:00

L’Inter ha giocato un ottimo primo tempo domenica scorsa contro la Juventus, e non avrebbe meritato di passare in svantaggio. Nella ripresa la squadra allenata da Pioli non è riuscita però a reagire e a creare occasioni da gol con continuità, e al di là delle polemiche per gli errori arbitrali che pure ci sono stati – dall’una come dall’altra parte -, la Juventus ha legittimato la vittoria. Il problema è che il nervosismo finale da parte dei calciatori dell’Inter ha portato alle squalifiche di Perisic (una giornata) e Icardi (due giornate), che salteranno questa partita contro l’Empoli così il centrocampista centrale Brozovic, infortunato.

Pioli dovrà necessariamente ricorrere alle seconde linee in questa partita, e la vittoria contro l’Empoli seppure probabile non è poi così scontata, visto che gli avversari difendono bene (Skorupski ha mantenuto la porta inviolata in dieci occasioni, solo la Juventus ha fatto meglio in Serie A) e le assenze sopra elencate potrebbero pesare parecchio nello sviluppo della manovra offensiva. Perisic era tra i calciatori più in forma dell’Inter, Icardi in casa ha segnato 11 gol in stagione e Brozovic è il centrocampista centrale migliore in fase di impostazione. La coppia di centrocampisti formata da Gagliardini e Kondogbia assicura copertura ma non particolari geometrie, il rischio senza Perisic sarà quello di dare la palla spesso a Candreva e dipendere dalle giocate individuali dell’ex laziale, che non sempre riescono.

L’Inter ha vinto le ultime sette partite giocate in casa, segnando sempre almeno due gol e va notato comunque che anche l’Empoli avrà delle assenze penalizzanti, visto che in difesa mancheranno Bellusci, Costa, Pasqual e Barba, mentre in attacco è alle prese con dei problemi fisici Mchedlidze, che dovrebbe partire dalla panchina. Un bel guaio per l’allenatore Martusciello visto che l’attaccante georgiano ha segnato cinque gol nelle ultime sette presenze.

La vittoria dell’Inter è a quota 1.32 su SNAI che farà vedere la partita in diretta straming agli utenti registrati al sito e con un conto attivo.

Probabili formazioni
INTER: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Ansaldi, Kondogbia, Candreva, Joao Mario, Gagliardini, Eder, Palacio.
EMPOLI: Skorupski, Laurini, Cosic, Veseli, Dimarco, Krunic, Dioussè, Croce, El Kaddouri, Maccarone, Pucciarelli.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.32, SNAI)




PALERMO – ATALANTA | domenica ore 15:00

Questa contro l’Atalanta sarà la partita della verità per il Palermo. I quattro punti conquistati in classifica nelle due partite con il nuovo allenatore Lopez in panchina hanno riportato un minimo di entusiasmo e quanto meno sono serviti a ridare qualche speranza di salvezza, visto che l’Empoli è distante otto punti e in questo turno di campionato ha una partita molto difficile a Milano contro l’Inter. Per riaprire definitivamente i giochi al Palermo servirebbe un’altra vittoria in casa, ma non sarà facile perché l’Atalanta è in gran forma e sta giocando un ottimo campionato. Quella di Gasperini è una squadra bene organizzata con calciatori di valore in tutti i reparti, lo stesso non si può dire del Palermo, altrimenti non si spiegherebbe l’attuale classifica e i soli quattordici punti conquistati in ventitré giornate.

I quattro punti conquistati nelle ultime due giornate hanno fatto passare inosservate le cessioni di Hiljemark al Genoa e Quaison al Mainz, non degnamente rimpiazzate. Il Palermo ha fatto ben poco sul mercato in entrata e se Lopez riuscirà a continuare la serie positiva e salvare la squadra riuscirà a fare un vero e proprio miracolo.

Nel calcio oltre alla tecnica, al valore dei calciatori e alle questioni tattiche contano molto anche le motivazioni. Per il Palermo questa è una partita assolutamente da vincere, e molto dipenderà per il risultato finale dall’atteggiamento che avrà in campo l’Atalanta. La squadra allenata da Gasperini è in lotta per l’Europa League ma l’obiettivo di inizio stagione, quello di una tranquilla salvezza, è già stato conquistato con largo anticipo. Vista la giovane età media della squadra e la voglia di emergere di calciatori come Caldara, Conti, Spinazzola, Kessié e Petagna che già si sono fatti notare in stagione, c’è da pensare che l’Atalanta non vorrà smettere di stupire, e se gioca come sa fare questa partita ha grandi possibilità di vincerla, vista la differenza qualitativa e di organizzazione rispetto al Palermo.

Probabili formazioni
PALERMO: Posavec, Cionek, Rispoli, Gonzalez, Pezzella, Embalo, Jajalo, Bruno Henrique, Chochev, Trajkovski, Nestorovski.
ATALANTA: Berisha, Masiello, Toloi, Caldara, Conti, Spinazzola, Kurtic, Freuler, Kessiè, Gomez, Petagna.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.78, SNAI)
X2 + OVER 1.5 (1.49, SNAI)
SASSUOLO – CHIEVO | domenica ore 15:00

Come prevedibile, da quando il Sassuolo è stato eliminato dall’Europa League e ha potuto concentrarsi esclusivamente sul campionato, recuperando gran parte dei calciatori infortuni tra cui il suo attaccante più forte Berardi, i risultati sono nettamente migliorati e la squadra si è allontanati velocemente dalla zona retrocessione. I numeri spiegano bene la situazione: la squadra allenata da Di Francesco ha ottenuto tre vittorie nelle ultime quattro partite di campionato (perdendo solo contro la Juventus), tante quante nelle precedenti quindici giornate. Oltre a Berardi, un calciatore che si è rivelato fondamentale per i risultati del Sassuolo è stato finora Politano, senza il quale il Sassuolo ha perso quattro partite su cinque. Con Politano e Berardi in campo la qualità offensiva della squadra sale di parecchio, e anche Matri sta sfruttando bene la situazione non facendo rimpiangere l’assente Defrel.

Il campionato del Chievo sta proseguendo tra alti e bassi, con la consapevolezza che l’obiettivo stagionale primario – quello della salvezza – è stato ormai raggiunto. Il Chievo ha iniziato la stagione alla grande, poi ha però risentito dell’età media molto alta dei suoi calciatori, quella allenata da Maran è la squadra più “vecchia” del campionato. Mantenere alti i ritmi di gioco richiesti dall’allenatore è difficile, ed è anche per questo che prima dei quattro punti fatti nelle ultime due giornate (mantenendo la porta sempre inviolata) il Chievo aveva perso quattro partite consecutive subendo complessivamente tredici gol.

Il Sassuolo vuole continuare a risalire la classifica, sfruttando il periodo positivo e la voglia di fare dei tanti calciatori rimasti fermi per infortunio nei mesi scorsi: per il Chievo – che proverà a fare la solita partita difensiva senza regalare spazi agli avversari – sarà difficile fare un risultato positivo.

Probabili formazioni
SASSUOLO: Consigli, Peluso, Acerbi, Gazzola, Letschert, Pellegrini, Aquilani, Duncan, Politano, Berardi, Matri.
CHIEVO: Sorrentino, Cacciatore, Gobbi, Gamberini, Spolli, Radovanovic, Hetemaj, De Guzman, Birsa, Meggiorini, Inglese.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.90, SNAI)
1X + UNDER 3.5 (1.65, SNAI)
TORINO – PESCARA | domenica ore 15:00

I sei gol subiti nell’ultimo turno di campionato in casa contro la Lazio sembrano avere ormai certificato la retrocessione del Pescara, squadra che sul campo – esclusa la vittoria a tavolino contro il Sassuolo – ha conquistato finora appena sei punti su ventitré partite, frutto di sei pareggi. Il Pescara ha subito tre gol in sei delle dieci trasferte giocate (escludendo dal conteggio la partita con il Sassuolo) e nei maggiori cinque campionati europei nessuna squadra ha fatto peggio. Oltre ai cinquanta gol totali subiti e ai soli diciannove fatti un altro dato che fa capire la scarsa qualità tecnica del Pescara è il numero di calci di rigore falliti, ben cinque. Inoltre il Pescara ha ottenuto due punti in due partite contro Torino e Genoa in cui ha giocato parte dell’incontro in undici contro nove.

L’unico problema per il Torino nell’affrontare il Pescara potrebbe essere la paura di fallire nuovamente l’appuntamento con la vittoria in questo periodo non facile dal punto di vista dei risultati. Il Torino ha vinto solo una delle ultime nove partite partite di campionato (quattro pareggi e quattro sconfitte), mentre nelle precedenti nove aveva ottenuto ben sei vittorie e due pareggi. La forza offensiva del Torino che ha un tridente di ottimo livello con Iago Falque, Ljajic e soprattutto Belotti – senza dimenticare Boyé e Iturbe come eventuali sostituti – dovrebbe decidere la partita, vista la pochezza difensiva degli avversari che dovranno fare ancora a meno in difesa dell’esperienza di Bovo e Campagnaro. Gli infortuni non sono di certo d’aiuto per Oddo, che in attacco dovrà pure fare a meno di Bahebeck e Gilardino.

Probabili formazioni
TORINO: Hart, De Silvestri, Ajeti, Moretti, Barreca, Benassi, Lukic, Obi, Iago Falque, Ljajic, Belotti.
PESCARA: Bizzarri, Stendardo, Zampano, Coda, Biraghi, Muntari, Memushaj, Brugman, Benali, Caprari, Cerri.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.35, SNAI)
OVER 2.5 (1.50, SNAI)