Serie A: Genoa-Sampdoria

Serie A

La prima partita di Serie A del 2016 si gioca martedì 5 gennaio alle 20.45 ed è un derby molto sentito: approfondimenti, pronostici e probabili formazioni.

GENOA – SAMPDORIA | martedì ore 20:45

Genoa-Sampdoria è un derby molto sentito, e partite come questa spesso finiscono per essere brutte dal punto di vista dello spettacolo, i calciatori giocano con grande aggressività e dinamismo e il nervosismo unito alla paura di perdere sono fattori che lasciano solitamente poco spazio alle giocate tecniche.

In questo caso tra l’altro si affrontano due squadre che non se la passano bene sotto il profilo del gioco e dei risultati: il Genoa ha perso le ultime quattro partite di campionato ed è stato eliminato dalla Coppa Italia in casa da una squadra di Lega Pro (l’Alessandria), la Sampdoria prima di battere il Palermo aveva fatto tre pareggi e cinque sconfitte nelle precedenti otto partite ufficiali.

Il problema della squadra allenata da Gasperini è la mancanza di qualità in molte zone del campo. La difesa – nonostante l’assenza di calciatori continui nel rendimento – grazie al pressing e all’agonismo tipico di tutte le squadre allenate da Gasperini non ha subito troppi gol, soprattutto nelle partite in casa (8 gol su 8 partite). Inoltre il portiere Perin è uno dei migliori del campionato italiano. Perotti a parte, mancano calciatori in grado di saltare l’uomo con buona frequenza ed escluso Pavoletti (autore di 5 dei 15 gol fatti finora dal Genoa, la cui assenza per squalifica nelle ultime tre giornate ha pesato parecchio) manca l’attaccante in grado di mettere dentro i cross che spesso arrivano dalle fasce.

La Sampdoria nel corso di questo campionato ha sempre avuto problemi nella fase di non possesso palla, come confermato dai 27 gol subiti su 17 partite e dalla media di 17 tiri subiti a partita, solo il Frosinone ha fatto peggio finora. Nel passaggio della squadra da Zenga a Montella poi c’è stato un periodo difficile in cui i calciatori avevano le idee poco chiare, considerata la visione di gioco agli antipodi dei due allenatori. La Sampdoria di Zenga puntava tutto sulle ripartenze, Montella è allenatore che ha sempre privilegiato il possesso palla. Con il passare delle settimane Montella ha avuto il merito di capire come la sua squadra non avesse i calciatori ideali per ripetere il modulo di gioco che gli aveva dato parecchie soddisfazioni alla Fiorentina, e ha deciso di ripartire da zero sacrificando un attaccante e dando più solidità alla difesa aggiungendo un calciatore alla fase di pressing. I risultati sono stati abbastanza positivi, la Sampdoria ha fatto intravedere qualche miglioramento e in campionato con la formazione tipo – priva di Eder – ha pareggiato all’Olimpico contro la Lazio e ha poi battuto il Palermo.

Rispetto alle ultime partite Montella ritroverà Eder nella formazione titolare, calciatore fondamentale in questa squadra perché capace anche da solo di reggere l’intero attacco e autore di 10 gol e 2 assist. Per il resto Montella ha in mente una staffetta tra Cassano e Muriel che nelle ultime partite da subentrato ha dimostrato di sapere essere molto utile grazie alla sua velocità e alla sua abilità nel dribbling. I recuperi di De Silvestri e Silvestre, il rientro dalla squalifica di Zukanovic, la ritrovata brillantezza fisica di Soriano e l’inserimento graduale del bravo Carbonero sono altri elementi a favore di Montella.

La Sampdoria non ha risolto tutti i suoi problemi ma ha iniziato una lenta fase di ripresa, sul Genoa invece ci sono più dubbi legati anche alla prevista ennesima rivoluzione nel corso del calciomercato invernale. Sono già arrivati Rigoni e Suso che potranno essere utili alla causa, ma l’eventuale partenza di Perotti potrebbe pesare parecchio in negativo e servirà tutta l’esperienza di Gasperini per tirare fuori dai guai questa squadra che ha chiuso il 2015 in pessime condizioni fisiche.

Difficile stabilire viste le due settimane di pausa se il periodo negativo dal punto di vista fisico è terminato o meno nel Genoa, nel dubbio sembra consigliabile puntare sulla doppia chance esterna in una partita che per quanto già scritto non dovrebbe essere particolarmente spettacolare e in cui dovrebbero esserci parecchie ammonizioni. Il Genoa in particolare rischia molto sul piano disciplinare, in stagione ha già subito 8 espulsioni.

Paddy Power #primo marcatore, risultato esatto, 1X2 + Under/Over 2,5 e vincente più marcatore se Eder farà almeno un gol durante la partita. La combo bet “X + under 2.5” è a quota 4.00.

Probabili formazioni
GENOA: Perin, Izzo, De Maio, Burdisso, Ansaldi, Rincon, Rigoni, Tachtsidis, Laxalt, Pavoletti, Gakpé.
SAMPDORIA: Viviano, De Silvestri, Moisander, Silvestre, Zukanovic, Barreto, Fernando, Carbonero, Soriano, Cassano, Eder.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 (1.65, Eurobet)
UNDER 2.5 (1.72, Paddy Power)