Juventus-Borussia Dortmund è da “gol”

Champions League

L’unica squadra italiana ancora in Champions League è la Juventus, che giocherà nell’andata degli ottavi di finale a Torino contro il Borussia Dortmund stasera alle 20.45.

— Aggiornamento (ore 20:05): formazioni ufficiali —
JUVENTUS: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Marchisio, Pirlo, Pogba, Vidal, Tevez, Morata.
BORUSSIA DORTMUND: Weidenfeller, Piszczek, Sokratis, Hummels, Schmelzer, Gündogan, Sahin, Mkhitaryan, Reus, Aubameyang, Immobile.

JUVENTUS – BORUSSIA DORTMUND | martedì ore 20:45

La Juventus prima in classifica nella Serie A italiana con 9 punti di vantaggio sulla Roma seconda, sfida il Borussia Dortmund che è dodicesimo in classifica in Bundesliga – era ultimo prima di vincere tre partite di fila – e che ha 30 punti in meno del Bayern Monaco primo in classifica. I bookmaker anche per questo motivo danno favorita la Juventus, ma l’Europa è diversa dai campionati nazionali e la storia recente di queste due squadre lo conferma, anche relativamente alla stagione in corso.

La Juventus in un girone non difficile con Olympiakos e Malmo è riuscita a passare il turno con grandi difficoltà e solo all’ultima giornata, il Borussia Dortmund ha vinto le prime quattro partite del girone facendo 13 gol e si è subito qualificato agli ottavi di finale. Il Borussia Dortmund due anni fa ha perso la finale di Champions League a pochi minuti dalla fine dei tempi regolamentari e l’anno scorso è stato eliminato ai quarti di finale dal Real Madrid poi campione, la Juventus – che in Italia ha dominato gli ultimi tre campionati – non è andata oltre i quarti di finale.

Perché Juventus-Borussia Dortmund è da “gol”
La maggiore esperienza a livello europeo del Borussia Dortmund rispetto alla Juventus negli ultimi anni consiglia di non puntare con troppa convinzione sull’1 secco, mentre si può giocare con una certa fiducia la doppia chance interna. Il pronostico principale per questa partita è però il “gol” (entrambe le squadre segnano).

Juventus: il 4-3-1-2 è più offensivo del 3-5-2
Nel passaggio dal 3-5-2 tipico della Juventus di Conte al 4-3-1-2 di Allegri c’è stato un miglioramento nella qualità della manovra di gioco e più in generale nella fase offensiva della squadra bianconera. La Juventus quando attacca – e lo fa per quasi tutta la durata delle partite, visto che in Serie A è dopo la Roma la squadra che fa più possesso palla – lo fa con più opzioni rispetto al passato, e anche le difese schierate hanno problemi a limitare le offensive bianconere. Il limite è probabilmente il rischio a cui si espone la Juventus quando inizia l’azione, perché se gli avversari riescono a riprendersi il pallone sulla linea di centrocampo e hanno attaccanti forti in contropiede – come quelli del Borussia Dortmund – , le probabilità di subire gol aumentano. Una delle prime partite in cui la Juventus è passata al 4-3-1-2 è stata non a casa quella contro l’Olympiakos in Champions League finita 3-2. Allegri ha detto che nelle partite in casa di Champions League è fondamentale non subire gol e che la sua squadra starà attenta, ma queste situazioni di gioco potrebbero verificarsi e molto dipenderà dalla precisione nei passaggi di Chiellini, Bonucci e Pirlo e dal giro palla di Pogba, Marchisio e Vidal che non dovranno prendersi inutili rischi a centrocampo.

La Juventus quando ha il possesso del pallone vede posizionarsi in campo tutti i calciatori in modo tale da dare la possibilità di passaggio facile al compagno: i terzini salgono, il centrocampista centrale arretra quasi nella posizione dei difensori, e un attaccante – di solito Tevez – prova a posizionarsi tra le linee di difesa e centrocampo avversarie.

La Juventus gioca con il baricentro molto alto e in questo modo ha più facilità a creare occasioni da gol anche contro le difese più chiuse, però quando perde il possesso del pallone rischia di dare troppi spazi da attaccare agli avversari. Pirlo ha difficoltà ad aiutare nel modo giusto Bonucci e Chiellini nella fase difensiva quando le squadre avversarie riescono a conquistare palla a metà campo e a ripartire velocemente. Il Borussia Dortmund ha calciatori velocissimi come Reus e Aubameyang: se il pressing alto dei gialloneri avrà spesso buon esito, Buffon potrebbe correre parecchi rischi.

Nelle prime dieci partite di Serie A giocate col 3-5-2 la Juventus ha fatto 18 gol subendone 4, nelle successive dieci giocate col 4-3-1-2 la Juventus ha fatto 33 gol subendone 5. Il numero dei gol subiti è stato quasi uguale, il miglioramento si vede nei gol fatti, che sono quasi il doppio. Nelle ultime quattro giornate, dopo lo 0-0 di Udine, la Juventus ha fatto tre “gol” e “over” consecutivi: 3-1 al Milan, 2-2 a Cesena, 2-1 all’Atalanta. La Juventus è diventata con il cambio di modulo una squadra più offensiva rispetto al passato.

Pregi e difetti della tattica del Borussia Dortmund
Il Borussia Dortmund gioca con un 4-2-3-1 d’attacco, in cui i trequartisti hanno caratteristiche esclusivamente offensive. Kagawa, Reus e in parte Błaszczykowski pressano alti ma una volta superati spesso non assicurano la giusta copertura mettendo in difficoltà i terzini. Il Borussia Dortmund pur essendo dodicesimo in classifica in Bundesliga è però secondo per tiri fatti in Bundesliga, solo il Bayern Monaco ne ha fatti di più, inclusi quelli in area di rigore. La mancanza di precisione degli attaccanti e gli errori individuali in difesa – in cui il Borussia Dortmund primeggia, anche per via del gioco col baricentro altissimo (quando si sbaglia spesso gli avversari si trovano a tu per tu con il portiere Weidenfeller) – hanno portato ai risultati negativi di questo campionato.

I problemi in attacco sono stati dovuti anche alla partenza di Lewandoski. In sua sostituzione sono stati presi Ramos e Immobile che però hanno delle caratteristiche di gioco diverse che hanno portato Klopp a utilizzarli poco dopo i fallimenti – specialmente in campionato – delle prime giornate. Come attaccante centrale c’è ora Aubameyang, devastante quando può attaccare gli spazi e giocare in contropiede ma poco preciso a tirare in porta e complessivamente meno fromboliere di Lewandowski. Il problema della scarsa tenuta della difesa – oltre a quello di natura tattica – è stato anche dovuto al rendimento insufficiente di Subotic e Hummels che ha saltato parecchie partite per infortunio.

I ritorni in pianta stabile nella formazione titolare di Hummels in difesa e Reus in attacco (tre gol nelle ultime tre partite, due nelle due presenze in Champions di quest’anno) hanno migliorato il rendimento del Borussia Dortmund, e lo si può capire dalle tre vittorie consecutive fatte in campionato. Il gioco del Borussia Dortmund resta comunque troppo rischioso a livello difensivo. Il Borussia Dortmund ha preso 4 gol nelle ultime due giornate da Mainz e Stoccarda, non proprio due squadroni. Lo Stoccarda in particolare è ultimo in classifica e prima della partita di venerdì non faceva gol in casa da oltre 500 minuti.

I pronostici e le promozioni dei bookmaker
Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.90 su William Hill.

La doppia chance interna (vittoria della Juventus o pareggio) è a quota 1.27 su Eurobet che #.

# – che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro) – rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su primo marcatore, parziale/finale e risultato esatto se Tevez farà l’ultimo gol della partita.

Betfair – che offre ai nuovi registrati 5 euro subito, senza obbligo di deposito, e un accredito – fino a un massimo di 50€ – pari al 50% dell’importo della prima scommessa effettuata (di almeno 10€) – rimborserà le puntate (25 euro massimo) perdenti su risultato esatto o parziale finale, prevedendo, al di fuori della propria giocata, una di queste opzioni: Juventus vince senza subire gol, l’incontro termina 0-0, il Dortmund vince 0-1, Tevez segna per ultimo, Under 1,5 nell’incontro.

William Hill rimborserà le scommesse perdenti sul risultato esatto se la partita finirà 0-0 e quelle sul primo marcatore se il calciatore pronosticato farà gol per secondo.

Su Eurobet sarà possibile scommettere in modalità Extra Live. E cioè? Su Eurobet durante la partita si potrà scommettere su quale squadra batterà più calci d’angolo, su quale squadra batterà il prossimo corner, e poi ancora ammonizioni, espulsioni e il Marcatore Live! In ogni momento del match, con qualsiasi punteggio, potrai puntare sul giocatore che pensi segnerà il gol successivo.

Probabili formazioni
JUVENTUS: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Pogba, Pirlo, Marchisio, Vidal, Tevez, Morata.
BORUSSIA DORTMUND: Weidenfeller, Piszczek, Sokratis, Hummels, Schmelzer, Bender, Gündoğan, Błaszczykowski, Kagawa, Reus, Aubameyang.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.90, William Hill)
1X (1.27, Eurobet)
REUS MARCATORE (3.50, Eurobet)