Lega Pro, l’Ascoli può vincere ancora

Stavolta sono tre gli anticipi del venerdì: alle 19.30 toccherà alla prima in classifica del girone B, l’Ascoli, che affronterà il Forlì. In serata due gare che riguardano il girone C: Matera-Savoia e Reggina-Salernitana.

ASCOLI – FORLÌ | venerdì 14 ore 19:30

L’Ascoli sembra avere preso il volo. La netta vittoria raggiunta sul campo della Reggiana sa tanto di decollo verso la serie B. Ora i punti di distacco da Pisa e Spal sono diventati tre e in caso di successo nell’anticipo contro il Forlì potrebbero diventare addirittura sei, ovviamente in attesa dei risultati delle inseguitrici. Il trionfo di Reggio Emilia, oltre ad aver regalato maggior convinzione agli uomini di Petrone, ha confermato come i marchigiani rendano meglio in trasferta che in casa: lontano dal “Del Duca” hanno raccolto quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta, praticamente più della metà dei punti (23) conquistati. Nel proprio stadio, invece, l’Ascoli ha sprecato diverse occasioni, facendosi spesso raggiungere nei finali dopo aver sciupato l’impossibile davanti al portiere avversario.

Contro il Forlì, squadra che in trasferta ha raccolto solamente due punti, questa tendenza deve necessariamente cambiare. I romagnoli hanno la seconda peggior difesa del campionato e viaggiano nelle zone pericolose della classifica a causa del loro rendimento troppo altalenante. I tre punti presi contro il Gubbio sabato scorso hanno salvato la panchina dell’allenatore Rossi, ma un’eventuale batosta contro i bianconeri potrebbe far cambiare idea alla società.

L’Ascoli scenderà in campo con la formazione titolare: rientra Chiricò e forse ci sarà spazio pure per Dell’Orco, che Petrone potrebbe schierare nonostante sia reduce dall’impegno con l’Under-20. Nel Forlì saranno assenti Drudi e Hamlili.
Le buone prestazioni offensive del Forlì e la sfilza di “over” (sette quelli fatti registrare finora dai biancorossi) ci inducono a pensare che un gol, gli ospiti, riusciranno a segnarlo, ma che al tempo stesso torneranno da Ascoli a mani vuote.

La vittoria dell’Ascoli è a quota 1.60 su Netbet che dà 100 euro di bonus + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni:
ASCOLI: Lanni; Avogadri, Mori, Mengoni, Pelagatti; Addae, Pirrone; Mustacchio, Berrettoni, Chiricò; Perez.
FORLÌ: Scotti; Jidayi, Reato, Guidi, Fantoni; Djuric, Cejas, Arrigoni T.; Melandri, Docente, Castellani.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.60, Netbet)
OVER (1.95, Netbet)
GOL (2.00, Netbet)


MATERA – SAVOIA | venerdì 14 ore 20:00

Le due sconfitte di fila con Salernitana e Vigor Lamezia hanno fatto precipitare il Matera. La squadra di Auteri è scivolata al nono posto, a sei punti dalla zona playoff. Nessun dramma, considerato che in questo girone ci sono squadre più attrezzate e che l’obiettivo dichiarato non è mai stato quello della promozione. Ma rispetto ai primi due mesi di campionato il gioco dei lucani pare essere diventato meno veloce e più prevedibile, poi le numerose assenze hanno fatto il resto.

Sta di fatto che anche l’entusiasmo sugli spalti è un po’ calato. Per questo motivo, contro una squadra in difficoltà come il Savoia, il Matera non può fallire. Auteri in settimana è stato chiaro, si aspetta più grinta e determinazione da parte dei suoi. Con i recuperi di Madonia, Gotti e D’Aiello si tornerà all’originario 3-4-3.

Orientato verso il cambio di modulo anche il tecnico del Savoia, Ugolotti. I campani scenderanno in campo con il 3-5-2, lo stesso che adoperava l’ex allenatore Bucaro. Una sorta di carta della disperazione, visto che dopo l’ennesima sconfitta (per giunta nel derby con la Paganese) in casa Savoia tira una brutta aria: al termine della gara ha avuto luogo una pesante contestazione durante la quale i tifosi hanno ordinato ai giocatori di togliersi le maglie.

Obbligate a far risultato, Matera e Savoia potrebbero dar vita ad una partita nervosa e combattuta, che alla fine, con ogni probabilità, premierà i lucani.

La vittoria del Matera è a quota 1.65 su Netbet che dà 100 euro di bonus + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni:
MATERA: Baiocco, Mucciante, De Franco, D’Aiello; Bernardi, Iannini, Coletti, Gotti; Madonia, Letizia, Pagliarini.
SAVOIA: Santurro, Cremaschi, Rinaldi, Di Nunzio, Sabatino; Malaccari, Sevieri, Gallo; D´Appolonia, Del Sorbo, Scarpa.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.65, Netbet)
UNDER (2.05, Netbet)
REGGINA – SALERNITANA | venerdì 14 ore 20:45

Accomunate da un passato recente che ha regalato a entrambe più d’una soddisfazione, Reggina e Salernitana si ritrovano in Lega Pro e con umori diametralmente opposti. La Reggina sta vivendo uno dei momenti più neri della sua storia: tra problemi societari e punti di penalizzazione, gli amaranto giacciono al penultimo posto e adesso rischiano seriamente il tracollo. Le idee di Cozza si stanno rivelando fallimentari e, se non è stato ancora sollevato dal suo incarico, lo deve forse al forte legame che c’è con la città di Reggio, lui che nei tempi d’oro ne è stato la bandiera. Nonostante ciò, dopo la disfatta di Melfi, qualche critica se l’è beccata pure l’allenatore e non si sa fino a quando società e tifosi siano disposti a sopportare certe scelte assolutamente rivedibili.

La Reggina non vince dallo scorso 5 ottobre nel derby con il Cosenza. Dopo quella gara c’è stato un crollo verticale. Inutile dire che con la Salernitana sarà un miracolo riuscire a conquistare almeno un punto. Cozza conta di ritrovare Di Michele: la sua esperienza, oltre che di grande aiuto, in questo momento delicato è fondamentale.

Menichini, l’allenatore della Salernitana, non si fida degli amaranto che, a sua detta, saranno molto motivati. La sensazione è che virerà su un modulo più offensivo come il 3-4-3 con l’obiettivo di non far respirare l’avversario sin dai primi minuti. Nel tridente d’attacco, ad affiancare Calil e Nalini, sarà ballottaggio tra Negro e Gabionetta.

L’ansia di dover fare per forza risultato sarà controproducente per la Reggina, che potrebbe scoprirsi troppo rischiando di lasciare parecchi spazi alla Salernitana.

La vittoria della Salernitana è a quota 2.10 su Netbet che dà 100 euro di bonus + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni:
REGGINA: Kovacsik, Crescenzi, Di Lorenzo, Ungaro; Maita, Armellino, Rizzo, Aquino, Karagounis; Insigne, Di Michele.
SALERNITANA: Gori; Bianchi, Trevisan, Lanzaro; Colombo, Pestrin, Bovo, Franco; Calil, Nalini, Negro.

PROBABILE RISULTATO: 1-3
2 (2.10, Netbet)
GOL (1.85, Netbet)