Germania-Argentina e le altre amichevoli di mercoledì

Calcio
RUSSIA – AZERBAIJAN | mercoledì 3 ore 17:00

La Russia ha deluso al Mondiale giocato in Brasile ma l’eliminazione nella fase a gironi non è bastata per far fuori Capello, che – nonostante le critiche ricevute e i problemi finanziari della Federazione russa che non paga l’allenatore e il suo staff da tre mesi – è ancora lì in panchina e non lo leva nessuno. Inizia ora un periodo di quattro anni che porterà al Mondiale da giocare in casa, e sbagliare ancora sarà vietato. Già non fare bene in questa amichevole contro l’Azerbaijan potrebbe fare aumentare i malumori e dare maggiore credito ai detrattori di Capello. L’Azerbaijan è un avversario alla portata, ma per la Russia fare gol non è mai facilissimo, mentre grazie alla solidità difensiva e al rigore tattico tipico delle squadre di Capello, dovrebbe essere più facile non subire gol.

Probabili formazioni
RUSSIA: Akinfeev, V. Berezutski, Ignashevich, Kozlov, Kombarov, Samedov, Faizulin, Glushakov, Shatov, Kerzhakov, Kokorin.
AZERBAIJAN: Agayev, Abisov, Sukurov, Ramaldanov, Budak, Amirquliyev, Erat, Cavadov, Aliyev, Nazarov, Dadasov.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
NO GOL (1.40, Paddy Power)
X CON HANDICAP (-1.0) (3.50, Paddy Power)
REPUBBLICA CECA – STATI UNITI | mercoledì 3 ore 20:15

Gli Stati Uniti di Klinsmann hanno giocato un ottimo Mondiale, tanto da avere fatto appassionare gran parte delle persone – incluso il presidente Obama – che snobbano il calcio per altri sport ben più famosi lì come ad esempio il basket. Klinsmann è riuscito nei suoi anni alla guida degli Stati Uniti a fare giocare alla sua squadra un calcio mai difensivo e sempre basato sull’agonismo, perché sul piano atletico gli americani hanno pochi rivali. In questo momento però gli Stati Uniti dopo il Mondiale già giocato e con la qualificazione già sicura alla Gold Cup hanno appena iniziato un lungo periodo in cui non avranno partite ufficiali e in cui ci saranno parecchi esperimenti. Il portiere Howard ha detto addio alla nazionale, e Klinsmann non ha convocato parecchi titolari come ad esempio Bradley scegliendo una squadra giovane. Tutti i giovani che giocheranno vorranno mettersi in mostra e sul piano fisico potrebbero mettere in difficoltà la Repubblica Ceca. Bellissima la sfida tra Chandler e Limbersky, due terzini parecchio offensivi: da quella fascia (la sinistra per la Repubblica Ceca e la destra per gli Stati Uniti) potrebbero nascere le occasioni più pericolose.

Trattandosi di una amichevole i gol non dovrebbero mancare e il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.83 su Paddy Power che accredita sul conto un rimborso (fino a un massimo di 50 euro) pari all’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 2.75, indipendentemente da come va a finire quella scommessa. Difficile fidarsi della Repubblica Ceca che ormai da parecchi anni ha una nazionale di medio-basso livello: il pareggio è una tentazione calcolata a quota 3.20.

Probabili formazioni
REPUBBLICA CECA: Čech, Kadeřábek, Suchý, M. Kadlec, Limberský, Darida, Jiráček, Petržela, Rosický, Pilař, Vydra.
USA: Guzan, Chandler, Brooks, Orozco, Johnson, Bedoya, Diskerud, Morales, Corona, Green, Altidore.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.83, Paddy Power)
X (3.20, Paddy Power)

DANIMARCA – TURCHIA | mercoledì 3 ore 20:00

Danimarca e Turchia non hanno partecipato all’ultimo Mondiale in Brasile e si preparano con questa amichevole alla prima partita della fase a gironi di qualificazione agli Europei del 2016, appuntamento che tutte e due le nazionali non vogliono perdere. La Danimarca – avvantaggiata anche dal fattore campo – sembra squadra più quadrata da un punto di vista tattico. La coppia di centrali formata da Agger e Kjaer non è malaccio, e che talento a centrocampo e sulla trequarti con Eriksen e soprattutto Shone. La Turchia lascia a desiderare nella fase difensiva e gli ultimi risultati sono stati parecchio deludenti. Il ct Terim deve sperare nella fase offensiva dove ha invece ottimi calciatori: Arda Turan, Burak Ylmaz, Erding e il giovane Calhanoglu che – passato dall’Amburgo al Bayer Leverkusen – sta già mettendo in mostra anche nella nuova squadra tutto il suo valore.

Probabili formazioni
DANIMARCA: Schmeichel, Nielsen, Agger, Kjaer, Ankersen, Kvist, Hojbjerg, Eriksen, Krohn-Dehli, Schone, Braithwaite.
TURCHIA: Kivrak, Gonul, Erkin, Kaya, Toprak, Topal, Inan, Calhanoglu, Arda Turan, Burak Ylmaz, Erding.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.22, Paddy Power)
GOL (2.00, Paddy Power)
GERMANIA – ARGENTINA | mercoledì 3 ore 20:45

Germania e Argentina a due mesi di distanza dalla finale del Mondiale si ritrovano contro per giocare un’amichevole che non avrà nulla a che vedere con quella partita. Non ci saranno le tensioni tipiche di una finale né ci sarà (forse) particolare nervosismo perché la partita vinta dai tedeschi con gol nei supplementari di Gotze fu abbastanza corretta. Nel frattempo l’Argentina ha cambiato ct, c’è Martino al posto di Sabella. Con Martino l’Argentina proverà a tornare a essere una squadra più offensiva rispetto a quella del Mondiale che pensava a difendere con ordine per poi sfruttare la velocità e l’ottimo potenziale dei suoi attaccanti con maggiori spazi a disposizione. La formazione dell’Argentina dovrebbe prevedere Di Maria, Aguero e Lamela (Higuain si è infortunato) contemporaneamente in campo, e la tattica dovrebbe essere il 4-3-3. Messi è in precarie condizioni fisiche per via di un problema muscolare e non giocherà. Per quanto riguarda la Germania rispetto alla formazione del Mondiale ci saranno parecchi cambi, soprattutto in difesa. Lahm non giocherà più in nazionale, Boateng e Khedira sono infortunati e anche Hummels è out.

Sarà una partita molto probabilmente divertente e con parecchi gol. Martino ha detto che vuole fare possesso palla stile Barcellona e che la sua squadra schierata col 4-3-3 dovrà giocare all’attacco. Sarà una buona idea fino a un certo punto, la sua. La Germania ha nella difesa il suo punto debole, a maggior ragione senza Lahm, Boateng, Hummels e Khedira, ma allo stesso tempo è fortissima quando può ripartire in velocità e provare a fare possesso palla vorrà dire inevitabilmente concedere il contropiede alla squadra avversaria.

Il “gol” è a quota 1.66, l’over 2.5 a quota 1.72 sempre su Paddy Power che accredita sul conto un rimborso (fino a un massimo di 50 euro) pari all’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 2.75, indipendentemente da come va a finire quella scommessa.

Probabili formazioni
GERMANIA: Neuer, Rüdiger, Ginter, Höwedes, Durm, Kramer, T. Kroos, T. Müller, Özil, Reus, M. Götze.
ARGENTINA: Romero, Zabaleta, Demichelis, Fernandez, Rojo, Biglia, Mascherano, Perez, Di Maria, Aguero, Lamela.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
OVER (1.72, Paddy Power)
GOL (1.66, Paddy Power)
INGHILTERRA – NORVEGIA | mercoledì 3 ore 21:00

La prima partita dell’Inghilterra nel girone di qualificazione agli Europei del 2016 sarà contro la Svizzera, quella della Norvegia contro l’Italia. Due avversari difficili, ed è per questo che nell’amichevole di martedì sera Inghilterra e Norvegia dovranno mettere un bel po’ di impegno per non correre poi il rischio di fare una brutta figura e compromettere già il discorso qualificazione. L’Inghilterra nell’ultimo Mondiale ha confermato di essere una nazionale sempre sopravvalutata, ma in questo caso dovrebbe vincere perché la Norvegia in questo momento sembra parecchio più scarsa. L’Inghilterra ha Sterling e Sturridge in ottima forma, già da soli i calciatori del Liverpool potrebbero fare la differenza in questa partita.

La vittoria dell’Inghilterra è a quota 1.40 su Paddy Power.

Probabili formazioni
INGHILTERRA: Hart, Stones, Baines, Cahill, Jones, Henderson, Wilshere, Oxlade-Chamberlain, Sterling, Sturridge, Rooney.
NORVEGIA: Jarstein; Linnes, Hagen, Forren, P.Flo; Grindheim, Lanley, Odegaard, Elyounoussi; M.Pedersen, Gulbrandsen.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.40, Paddy Power)