Europa League, le partite delle 21.05

Europa League

Europa League

AZ ALKMAAR – ANZHI | giovedì ore 21:05

C’è un precedente del 2012 in Europa League tra Az Alkmaar e Anzhi, e a vincere in Olanda fu la squadra russa col risultato di cinque a zero. È un precedente che non fa testo, però, perché nel frattempo l’Anzhi ha ceduto nel corso del calciomercato del 2013 tutti i suoi calciatori più forti (Samba, Carcela-Gonzalez, Eto’o, Willian, Joao Carlos, Lassana Diarra, Boussoufa, Denisov, Kokorin, Zhirkov, Jucilei e Lacina Traorè) ed è molto più scarso rispetto alla formazione che giocò la partita contro l’Az nel 2012. Dopo tante cessioni, qualche calciatore è pure arrivato. L’Anzhi ha preso Bilyaletdinov, Bystrov, Bukharov, Aliev ed Epureanu, si tratta di buoni giocatori con cui si proverà ad ottenere la salvezza in campionato. La vittoria contro il Rubin Kazan nella prima partita del campionato russo del 2014 fa ben sperare, ma l’obiettivo primario del Rubin a questo punto è proprio la salvezza nella Premier Liga russa, pensare di vincere l’Europa League è impossibile e così andare avanti toglierebbe solo energie ai calciatori, la rosa poi è particolarmente corta per via di tutte le cessioni sopra citate.

L’Anzhi sarà privo di tre titolari: Tagirbekov, Grigalavou e Maksimov. L’Az, il cui allenatore è l’esperto Advocaat, è favorito e la vittoria è a quota 1.72 su #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair che offre ai nuovi registrati un bonus pari all’importo della prima scommessa effettuata (vincente o perdente che sia, fino a un massimo di 50€).

Probabile anche il segno “under 2.5”. In Europa League, l’Anzhi ne ha fatti 10 nelle ultime 11 partite ed è una squadra con poca qualità che pensa anche per questo prima di tutto a difendere, l’Az otto nelle ultime nove partite.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.72, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)

LIONE – VIKTORIA PLZEN | giovedì ore 21:05

Dopo avere eliminato lo Shakhtar Donetsk, il Viktoria Plzen non si pone limiti e vuole continuare a stupire in Europa League, competizione alla quale è arrivata dopo il terzo posto nella fase a gironi di Champions davanti al Cska Mosca. Il Viktoria nonostante le cessioni nel corso del calciomercato invernale di Darida e Rajtoral è riuscito a passare i sedicesimi di finale contro una squadra forte come lo Shakhtar Donetsk, ma per ottenere la qualificazione dovrà limitare i danni nella difficile trasferta contro il Lione al “Gerland”, stadio sempre ostico nel quale è sempre difficile vincere. Il Lione non è più la squadra che è arrivata quattro anni fa nelle semifinali di Champions League, e in Francia ora è oscurato da Psg, Monaco e anche Marsiglia, ma resta pur sempre una squadra di alto livello con giocatori di qualità, alcuni dei quali molto giovani come Umtiti e Lacazette. A centrocampo c’è il forte Gonalons, in attacco il frombliere è Gomis. Per il Viktoria la trasferta è resa più difficile dall’assenza del portiere titolare Kozacik. Nelle ultime tre partite giocare in casa il Lione ha sempre vinto con l’identico punteggio di 1-0.

La vittoria del Lione è a quota 1.85 su #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair.

Probabili formazioni
LIONE: A. Lopes, M. Lopes, Koné, Biševac, Umtiti, Tolisso, Gonalons, Ferri, Lacazette, Briand, Gomis.
VIKTORIA PLZEN: Bolek, Řezník, Čišovský, Procházka, Limberský, Hořava, Horváth, Petržela, Kolář, Ďuriš, Tecl.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.85, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
SIVIGLIA – BETIS SIVIGLIA | giovedì ore 21:05

Siviglia-Betis è un derby, e quando partite del genere si giocano nelle coppe la tensione e la paura di perdere aumentano, dando spesso vita a brutte partite. Non dovrebbe essere il caso di Siviglia e Betis, perché il Siviglia è una squadra che sa solo attaccare – Rakitic e Gameiro in particolare stanno giocando molto bene nell’ultimo periodo – il portiere del Betis è Adan – quello che ha fatto un paio di papere contro la Juventus ed è stato rispedito da Cellino in Spagna – e i cinque “over 2.5” negli ultimi cinque precedenti tra le due squadre fanno pensare ad una partita con parecchi gol anche in questo caso.

In particolare, nelle ultime sei partite tra le due squadre ci sono stati 24 gol totali, 6 cartellini rossi e 41 ammonizioni.

Probabili formazioni
SIVIGLIA: J. Varas, Figueiras, Fazio, F. Navarro, A. Moreno, Cristoforo, Iborra, Reyes, Rakitic, Vitolo, Gameiro.
BETIS SIVIGLIA: Adan, Juanfran, Perquis, Jordi, Didac, L. Reyes, N’ Diaye, Cedric, S. Sevilla, Baptistao, R. Castro.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.53, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
OVER 1.5 (1.20, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
TOTTENHAM – BENFICA | giovedì ore 21:05

Il Benfica l’anno scorso è stato sfortunato, ha perso il campionato nelle ultime giornate e ha perso le finale di Europa League e di Coppa del Portogallo. Adesso ha un buon vantaggio sulle seconde in campionato e punta a vincere l’Europa League, per fare dimenticare ai suoi tifosi il disastroso mese di maggio dello scorso anno e onorare la memoria di Eusebio, il più grande calciatore nella storia del Benfica, morto qualche mese fa. Passare il turno contro il Tottenham non sarà facile, in Europa League la squadra allenata da Sherwood – che ha sostituito Villas Boas qualche mese fa – ha vinto nove delle ultime dieci partite, ha segnato almeno due gol in 11 delle ultime 12 partite di Europa League, e nelle cinque giocate in questa stagione nel suo stadio, il White Hart Lane, fatto 15 gol in 5 partite. Gli avversari però erano di basso profilo, il Benfica è il primo squadrone che arriva a giocare a Londra. Sarà una partita equilibrata, sono due squadre offensive, il “gol” è il pronostico base con il pareggio come alternativa a quota più alta.

Probabili formazioni
TOTTENHAM: Lloris, Walker, Kaboul, Vertonghen, Rose, Sandro, Dembélé, Eriksen, Lennon, Soldado, Adebayor.
BENFICA: Artur, André Almeida, Luisão, Jardel, Sílvio, Fejsa, Rúben Amorim, Salvio, Sulejmani, Djuricic, Cardozo.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.85, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
X (3.20, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)